Impianti riscaldamento a Venezia: 19° max altrimenti sanzioni

ultimo aggiornamento: 03/12/2015 ore 19:22

88

Impianti riscaldamento a Venezia: 19° max altrimenti sanzioni

Il Comune di Venezia ha emanato oggi un’ordinanza, che sarà in vigore fino al prossimo 15 se aprile, per limitare l’utilizzo degli impianti termici per riscaldamento. In base a tale provvedimento, la temperatura nelle case, negli uffici, nelle scuole e in edifici simili, non dovrà superare i 19 gradi (con + 2 gradi di tolleranza), mentre la temperatura nelle industrie e nei laboratori artigianali non dovrà salire oltre i 17 gradi (sempre con + 2 gradi di tolleranza).

Inoltre gli impianti alimentati da combustibili liquidi o solidi dovranno essere spenti dalle ore 16 alle 18 di ogni giorno e sarà vietata la combustione all’aperto, in particolare in ambito agricolo (fatte salve le necessità di combustione finalizzate alla tutela sanitaria di particolari specie vegetali) e di cantiere e ai tradizionali falò dell’Epifania nei giorni 5 e 6 gennaio. Ai trasgressori sarà applicata una sanzione pecuniaria da un minimo di 25 ad un massimo di 500 euro.


L’ordinanza, si legge in premessa, è necessaria in quanto nel 2015 risulta superato il numero massimo consentito di 35 giorni di valori limite per la protezione della salute umana in tutte le stazioni di rilevamento situate nel territorio comunale.

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here