20 C
Venezia
martedì 27 Luglio 2021

Enrico Cappelletti attacca Zaia sulle riaperture

HomeriapertureEnrico Cappelletti attacca Zaia sulle riaperture

Conte: riaperture dal 4 con prescrizioni. Per ristoranti e matrimoni nulla di deciso
Enrico Cappelletti attacca Zaia sulle riaperture.

“Ancora una volta oggi Zaia ha approfittato della consueta conferenza stampa per attaccare il Governo senza alcun contraddittorio” afferma Enrico Cappelletti, già senatore e candidato alla presidenza della Regione Veneto per il Movimento 5 Stelle in un comunicato stampa.

“‘Bisogna aprire tutto’ è la sua sintesi – dice Cappelletti – Ma Zaia è lo stesso Zaia che il 7 marzo scorso chiedeva al Governo di revocare le zone rosse, perché non c’era rischio epidemico in Veneto. Se il Governo nazionale avesse seguito la sua richiesta, probabilmente in Veneto ci sarebbe stata una strage”.

“Anche io vorrei, potendo, ‘aprire tutto subito’ – continua – Ma mi rendo conto che anche a causa del disastro fatto dai colleghi di Zaia in Lombardia, ci deve essere una progressione, la riapertura deve esserci ma deve essere anche prudente, meditata, intelligente. Mi sembra che al contrario Zaia si appiattisca sulla linea di Salvini, che va contro a prescindere”.

“Al contrario, se in Veneto piangiamo meno vittime che altrove, lo dobbiamo alla sua Comunità scientifica, all’Università, ad illustri accademici come il Prof. Crisanti – afferma – il quale pare proprio non avere dubbi: dichiara infatti quest’oggi sulla stampa: “Riaprire tutta Italia? È una follia. L’otto marzo quando è stato deciso il lockdown, avevamo registrato 1797 contagi in più in un giorno. Ora siamo ancora sopra i 2.000 nuovi casi in 24 ore. Che cosa è cambiato?”.

“Ora siamo di nuovo punto e a capo – aggiunge Cappelletti – Zaia ignora ancora una volta le raccomandazioni della comunità scientifica e fa pressione al Governo perché apra tutto e subito. Dipendesse da lui, probabilmente, non avrebbe dubbi a perseguire le medesime politiche del Governo”.

“Ringraziando il cielo – conclude Cappelletti – non spetta a lui l’ultima parola”.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.