pubblicità
pubblicità
11.9 C
Venezia
giovedì 15 Aprile 2021
HomeLibriIl paese del sale e delle stelle di Zeyn Joukhadar – Casa è dove c'è famiglia

Il paese del sale e delle stelle di Zeyn Joukhadar – Casa è dove c’è famiglia

Un paese fatto di colori, odori, sensazioni, emozioni positive e negative. Il romanzo d’esordio di Zeyn Joukhadar, Il paese del sale e delle stelle (edito da Garzanti, pagg. 384 € 17.90) è un doloroso viaggio nelle condizioni di chi deve abbandonare tutto, fuggire e continuare a sopravvivere per raggiungere la meta e sperare di trovare la serenità. Cosa fa la differenza? Essere insieme a parenti ed amici: la forza sta tutta lì, con loro si affronta tutto!

La protagonista del romanzo è Nour, ha 12 anni e il suo mondo è fatto di colori. Ogni volta che sente una voce o legge una lettera, davanti ai suoi occhi tutto si tinge delle più brillanti tonalità di colore. Da quando però è ritornata in Siria dagli Stati Uniti, dopo la morte del padre, intorno a lei vede solo grigio.
Nour è costretta, insieme alle sorelle e alla madre a rischiare, a confrontarsi con i pericoli. L’unica salvezza di Nour? Le storie che suo padre le raccontava prima di dormire, a farle compagnia. È a quelle parole che si aggrappa per trovare il coraggio di affrontare le difficoltà. In particolare, alla leggenda di Rawiya, la sua preferita, che racconta di una ragazzina come lei costretta a fingersi uomo per realizzare il suo sogno proibito: far parte di una spedizione che vuole disegnare la carta geografica del mondo. Un’impresa straordinaria, in cui riesce a dimostrare tutta la sua forza.
Per Nour la mappa che ha trovato tra i documenti della sua famiglia, assume allora un valore speciale. Probabilmente indica la strada da seguire per mettere in salvo sé stessa e la famiglia, forse è la sua unica possibilità.

Ad immergere completamente il lettore, fin dall’inizio, è proprio l’intreccio delle storie di queste due ragazzine, una che vive nelle realtà, l’altra un’eroina delle leggende da Mille e una notte. Nour ripercorre il tragitto che la stessa Rawiya ha realizzato nelle storia che la vede protagonista ed ogni capitolo, suddivide e racconta prima le vicende della ragazza leggendaria, per poi ritornare nella triste realtà di Nour.

La metà finale di entrambe? La scoperta di sé stesse e la crescita, perché Il paese del sale e delle stelle è un romanzo di formazione, che vede le due storie e le due protagoniste unite da uno stesso destino, quello di crescere, maturare e rendersi conto degli ostacoli che la vita ti mette davanti.

La realtà e la fantasia (sempre con un fondo reale per quanto riguarda i sentimenti e le sensazioni), si intrecciano, anzi, camminano parallele, le due ragazzine sembrano quasi incontrarsi (idealmente parlando), mentre combattono per restare vive e dalle difficoltà traggono grandi insegnamenti.

Il paese del sale e delle stelle è una lettura estremamente forte, una di quelle che assorbono l’anima e il cuore del lettore, composta da parole, ma anche da suoni ed odori, è una storia intensa, dolorosa, cruda e drammatica.
Lo stile di Zeyn Joukhadar è anch’esso poetico, intenso e struggente. Ha la capacità di portare il lettore in terre lontane, sia alla corte di un re che tra le strade polverose e crivellate di proiettili di una Siria o un Egitto in guerra. Il lettore diventa spettatore attivo, osserva vivere e decidere, soffrire e rialzarsi tra le macerie, le protagoniste, in un mix di emozioni.

Alice Bianco

Data prima pubblicazione della notizia:

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

notizie della settimana di Venezia dopo la pubblicità
spot
notizie della settimana di Venezia dopo la pubblicità
sponsor
spot