domenica 16 Gennaio 2022
2.4 C
Venezia

Il coraggio di non piacere di Ichiro Kishimi e Fumitake Koga– Filosofia e psicologia a confronto

HomeLibriIl coraggio di non piacere di Ichiro Kishimi e Fumitake Koga– Filosofia e psicologia a confronto

La felicità è semplice? Il mondo è semplice? Si può cambiare? Cosa puoi fare con le tue risorse? Va bene, così come sei? Tanti sono i quesiti esistenziali o meno, che pongono Ichiro Kishimi e Fumitake Koga nel loro libro-saggio ”Il coraggio di non piacere” (De Agostini, pagg. 279, €16,90).

Un suggestivo dialogo notturno tra un saggio filosofo e un giovane uomo.
Dalla loro conversazione, impariamo che: dobbiamo essere noi stessi, senza preoccuparci di cosa pensano gli altri; possiamo lasciar andare il passato e dare inizio al nostro presente, senza pensare al futuro; che dobbiamo vivere la nostra vita, non quella di qualcun altro; che i rapporti sul lavoro sono facili, una volta che si capisce che sono alimentati da interessi comuni e che il lavoro non deve invadere tutta la nostra vita ed infine, che le relazioni affettive sono i rapporti più impegnativi, ma anche più belli.

La notte, quando si tirano le somme, è il momento della giornata in cui i due e soli protagonisti di questo saggio atipico, si ritrovano a condividere una bevanda e due poltrone, nella casa del filosofo, il ”saggio”.

”Devi trovare il coraggio, soprattutto di non piacere”, questo il consiglio che il filosofo dà al suo nuovo pupillo. La felicità autentica, secondo lui, che segue la corrente dello psichiatra e psicologo Alfred Adler (vissuto all’epoca di Freud e dal quale si scostò), sembrerebbe consistere nel liberarsi dal giudizio altrui e quindi avere il coraggio di non piacere agli altri, per forza, sarebbe la soluzione migliore per raggiungere la felicità.

Sempre secondo il filosofo, l’Io individuale, deve essere determinato dalla teleologia (lo studio dello scopo di un dato fenomeno anziché della sua causa), non deve esistere il concetto di trauma passato (eziologia, lo studio della causa-effetto). A tal proposito, le emozioni possono anche essere controllate, ma soprattutto la teleologia può portare al positivismo, mente l’eziologia porta al pessimismo.
e teleologia

Il giovane invece, crede che la felicità sia un’illusione, in un mondo caotico e pieno di contraddizioni, in cui tutti vogliono apparire e si sentono in perenne competizione tra loro. Il saggio invece è convinto del contrario: che il mondo sia un luogo semplice e che la felicità sia alla portata di tutti, basta semplicemente vivere nel presente lasciando andare il passato ed essere se stessi senza condizionamenti esterni.

Ognuno, anche dopo aver letto questa recensione, potrà già farsi qualche opinione, quello che vi consiglio semplicemente di fare, è provare a leggere questo saggio, anche solamente un po’ per volta, perché può essere un ottimo strumento per riuscire a capire meglio e migliorare, l’esistenza che stiamo vivendo.

Alice Bianco
Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Alice Bianco Sara Prian
Laureate in Tecniche Artistiche e dello spettacolo, sono grandi esperte di cinema e libri. Curano la rubrica di opere letterarie: recensioni editoriali, rassegne e nuove uscite. Sono Editor, Social Media Manager, Copywriter E' possibile contattarle a: [email protected]

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

“Vaporetto da Lido: 7,50 euro e ammassati come animali”

Riceviamo e pubblichiamo. La lettrice prende spunto da una segnalazione precedentemente ricevuta in cui si dice: "Centinaia di persone costrette a stiparsi all’interno di un imbarcadero chiuso nell’attesa di un vaporetto che passa ogni 30 minuti. È stato ridotto il numero di...

“Non mi hanno fatto entrare all’Ospedale di Venezia per accompagnare mia figlia”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. Buongiorno sono una cittadina italiana. Martedì ho accompagnato mia figlia di 10 anni a fare una visita in ospedale di Venezia ma all' ingresso non mi hanno fatto entrare perché non ho il "Green Pass". Ma secondo voi è possibile lasciare...

Identificata baby gang che terrorizza Venezia e Mestre. Brugnaro: “Abbiamo 27 nomi”

Il sindaco di Venezia conferma quanto era nei dubbi e nei timori della gente comune: sono tanti e due-tre, verosimilmente i "capi", sono molto, molto pericolosi. "Sappiamo chi sono. Abbiamo 27 nomi. Due o tre sono particolarmente pericolosi. Mi auguro che qualcuno...

Covid: oggi crescita lenta ma esponenziale. La nuova variante AY.4.2

La nuova variante del Covid "AY.4.2" isolata in Gran Bretagna pare meno aggressiva della "Delta" (ex "Indiana")

“Anziani trattati come mentecatti all’aeroporto di Tessera”. Lettere

Buonasera, la presente per segnalare un fatto increscioso e poco carino accaduto ai miei genitori di 74 anni con una patologia grave di diabete che lo ha portato alla cecità di un occhio e a mia madre di 68 anni anche...

Venezia affollata: altri 50mila. Ancora trasporti in difficoltà

"Mamma ma Venezia è sempre così affollata...?". La mamma cerca una risposta che abbia una logica, ma la risposta la possiamo dare noi: "Sì tesoro, praticamente sempre e peggiora di sabato e domenica". La scena viene colta andando verso i Gesuiti tra...

Se un lavoratore ha l’Indennità di Disoccupazione e al tempo stesso lavora «in nero» cosa accade?

Al lavoratore che ha reso all'INPS o al Centro per l'Impiego la dichiarazione dello stato di disoccupazione può essere contestato il reato di falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico (art. 483 c.p.) che prevede la sanzione della reclusione fino a due anni.

Ecco cosa si prova ad andar via dalla Venezia in cui si è nati. “Le lacrime durante il trasloco”. Lettere

In risposta alla lettera: “Venezia è patrimonio del mondo e non appartiene ai veneziani di adesso”. Di G.A. & D. Pugiotto La marsaria Quela matina del febraro sesantaoto Xe ga Liga la barca del Mario in fondamenta, e col careto del osto, che spussa de...

Assessore alla Sicurezza spara durante una lite: morto marocchino

Massimo Adriatici, avvocato, assessore alla sicurezza del Comune di Voghera (Pavia), è l'uomo che ha sparato il colpo di pistola che ieri sera, poco dopo le 22, ha ucciso un uomo di 39 anni di nazionalità marocchina. Il fatto è accaduto...

“Far pagare spese sanitarie a chi non si vaccina: proposta oscena”. Lettera

La proposta di far pagare le cure sanitarie a chi si ammala dopo aver rifiutato il vaccino è oscena: "E le altre malattie?"

A Venezia siamo scortesi? Gravissima protesta di una ragazza arrivata a detestare i veneziani

Venezia ospita fra i 23 e i 25 milioni di visitatori all’anno. A questi vanno sommati i "gitanti giornalieri" (con treno e auto) e poi i circa 3 milioni l'anno di cosiddetti «falsi escursionisti» (chi pur visitando la città pernotta...

Fiabe gay per i bambini negli asili e nelle materne: il Comune compra libri contro omofobia

Arrivare ai bambini attraverso le favole per contrastare l’omofobia. Il Comune di Venezia ha dotato asili nido e scuole materne di quarantasei storie per bambini, regolarmente acquistate e distribuite in migliaia di volumi. E' un’iniziativa di Camilla Seibezzi, la delegata del...