-0.2 C
Venezia
mercoledì 08 Dicembre 2021

Il Cleaning Day di Venezia tutto l’anno: il Comune dovrebbe dar la cera e regalar le ciabattine. Di Cesare Colonnese

HomeCesare Colonnese e il Calderino Il Cleaning Day di Venezia tutto l’anno: il Comune dovrebbe dar la cera e regalar le ciabattine. Di Cesare Colonnese
la notizia dopo la pubblicità

cleaning day venezia

Carissimi Amici,
vi volevo innanzitutto ringraziare per la meravigliosa accoglienza che mi avete riservato. Vorrei trasmettervi la sensazione che provo quando leggo tante belle parole indirizzate a me.
Spero di meritarle, almeno in parte, e spero che nel tempo voi continuiate a seguirmi.

Stamattina mi sono svegliato verso le cinque, come sempre completamente scoperto perche’ la notte sembra io faccia la lotta nel letto e così trovo le coperte da una parte e i cuscini dalla parte opposta.
Belli i tempi in cui qualcuno ci rimboccava le coperte… davvero dolci ricordi.
Non riuscivo a dormire e nel letto pensavo, come spesso accade, a cio’ che e’ stato il giorno prima.

Ecco fatto. La giornata del Cleaning day ha avuto successo.
Le associazioni sono contente, i cittadini soddisfatti, un articolo sul giornale e’ stato fatto e tutti vissero felici e contenti.
Da una parte ammirevoli cittadini ripulivano le rive sporche, in un’altra zona facce
piu’ o meno note in citta’ scardinavano lucchetti e ridonavano “normalita’” alla citta’ lagunare.

Non da meno il ponte di Rialto, di sicuro il piu’ fotografato del mondo, a colpi di pennello e vernice verde, vedeva come per magia scomparire quelle scritte orribili che si vedevano affacciarsi sul Canal Grande non appena da un vaporetto si alzava il naso all’insu’.

Insomma, e’ stata una bella giornata. Soddisfatti della collaborazione cittadina, anche se a dire il vero di cittadini io ne ho visti ben pochi a parte sempre gli stessi.
Ho visto gli organizzatori, bravi, volenterosi, ingegnosi, meticolosi, armati di trancini e tute come i Ris di Parma. Giusto per non sporcarsi di vernice fresca.
Una pittura scelta meticolosamente da “chi di dovere.”

Infatti, non e’ che al cleaning day uno possa arrivare e dipingere con la propria vernice o scegliendo il colore in base al proprio personale gusto. Ovviamente, a meno che non si voglia fare “peso el tacon del buso”, la vernice da usare deve essere di un colore ben preciso. Lo sceglie il Comune che giustamente, cerca il tono piu’ adatto per dare splendore alla citta’ di Venezia.
La pittura scelta e’ stata distribuita perfettamente ed e’ stato perfino messo un nastro di avvertimento affinche’le persone che transitavano non imbrattassero i loro vestiti.

Ricordo mia nonna quando diceva: “Mangi due volte al giorno. La cucina quindi, la devi pulire due volte al giorno se non vuoi che si sporchi e se vuoi che rimanga pulita.”
Il ‘Cleaning day’ vive una giornata, poi i secchielli di pittura ritornano nei magazzini, i pennelli nell’acqua ragia, i trancini nei cassetti e la citta’ pulita e splendente torna ad essere un foglio bianco.
Ci ridisegneran sopra? Io spero di no, ma forse, chissa’…

>> continua >>

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Arrivo a Venezia e subito multato in vaporetto per non aver obliterato, ma non è giusto

"Appena il tempo di sedersi e 2 addetti mi chiedono i biglietti che mostro prontamente. Mi dicono laconicamente che non sono stati validati e siamo in contravvenzione".

Elezioni scolastiche: “Far votare solo con chi ha Green Pass è discriminatorio!”. Lettere

Ci sono cittadini di serie a e di serie z... e poi ci sono i fedelissimi esecutori, che oggi come nel '36 eseguono ordini come autentiche macchinette da regime... ma che poi si pentono amaramente come nel '45. Inutile dire che ...

Green Pass obbligatorio a Venezia a bordo dei mezzi Actv: ecco come e quando

Green Pass obbligatorio a Venezia a bordo dei mezzi di trasporto pubblico locale. La comunicazione arriva direttamente dall'Azienda che recepisce il DL del governo sul tema. E dato il rigore della disposizione non è certo il caso di prenderla alla leggera: la sanzione...

Redentore di quest’anno segna il punto della città che sta finendo

E, alla fine, il Redentore, la festa più amata di Venezia, si svolse senza incidenti. Questo dicono le cronache, ma non si è trattato del solito copione che si ripete. Con un plauso per gli agenti dell'Ordine pubblico (un po' meno per...

Automobilista litiga con ciclisti, fa inversione e li mette sotto come birilli

Litigio tra un gruppo di ciclisti ed un automobilista che li stava superando. L'automobilista fa inversione di marcia con l'automobile, punta dritto gli uomini in bici e li colpisce come birilli. Ne mette sotto due prima di fuggire. Uno degli uomini è...

“Lido: ragazzi ubriachi di notte ovunque. Uno saltava sul tetto di un’auto. Ci si preoccupa solo di far arrivare turisti…”. La lettera

Lido, in una laterale del Lungomare all'altezza della zona A, ore 2.00 del lunedì notte. Ormai col caldo si dorme con le finestre aperte, anzi in realtà non si dorme molto perché dalla strada arrivano voci, urli e schiamazzi, non c'è...

Niente vaporetti senza GP: “La situazione qui a Burano è tragica”. Lettere

Con riferimento all'articolo "Venezia: ecco le barche private per evitare il controllo della certificazione verde sui mezzi Actv", riceviamo e pubblichiamo. La situazione nell’isola di Burano è tragica!! Una parte degli isolani è letteralmente sequestrata in isola. Non è possibile fare un tampone...

Con l’addio alle Suore Imeldine la mia Salizada San Canciano non esiste più

(Seguito dell'articolo "La Venezia perduta. Le Suore Imeldine e la scuola a San Canciano che non esistono più") L’uscita da scuola. La fine delle lezioni, come l’inizio, era un altro rito. Si correva fuori, in un Campo San Canciano affollato di genitori, cercando con...

“Venezia è tutta centro storico, ma vedo gente non residente a passeggio”. Lettere

Emergenza Covid: Ordinanza regionale 151: si può passeggiare solo "al di fuori delle strade, piazze del centro storico della città, delle località turistiche, e delle altre aree solitamente affollate". Venezia tutta centro storico, fatta di strade non certo rurali, è località turistica,...

Pensioni, novità in vista: Quota 41, Lavoratori fragili e Opzione donna

Pensioni: novità all'orizzonte in campo previdenziale. Tanta la carne al fuoco con una nuova "faccia" per l' Ape social e una nuova "Quota 41", ma non per tutti, e una certezza: si va verso la proroga per l' Opzione donna.

Chiede di indossare la mascherina: turista picchia marinaio Actv

Il marinaio Actv chiede di indossare la mascherina: preso a pugni. Arriva il capitano: picchiato anche lui. Cattivo segno dei tempi di un turismo asfissiante e stressante a Venezia che sono tali anche per loro, per i turisti. La città, la pandemia,...

Malore fatale in bicicletta a Lido e due giovani picchiano vigile perché non possono passare

Mentre avveniva la tragedia, negli stessi istanti in cui perdeva la vita il 65enne lidense, una coppia picchiava selvaggiamente un agente della Polizia locale del Lido, solo perché non permetteva loro di passare essendo la strada bloccata.