18.9 C
Venezia
mercoledì 28 Luglio 2021

Il cellulare non prende bene dove abita, alla Giudecca, così monta un ripetitore: Wind in tilt

HomeNotizie Venezia e MestreIl cellulare non prende bene dove abita, alla Giudecca, così monta un ripetitore: Wind in tilt

Il cellulare non prende bene dove abita

Un uomo residente era stufo di non prendere bene con il proprio cellulare dove abita, nell’isola della Giudecca, a Venezia, così ha adottato una soluzione ‘fai da te’.
Ha comprato un apparecchio per ripetere il segnale online, costruendosi, in pratica, un ripetitore in casa. Quello che non sapeva, però, è che la banda di lavoro dell’apparecchio aveva mandato in tilt i ripetitori ufficali della Wind in zona.

Chiamate su chiamate di utenti hanno cominciato a protestare per il mancato funzionamento della rete umts di Wind a cui, però, non risultava nulla di irregolare ai propri ripetitori.
I tecnici del ministero dello Sviluppo economico di sono mobilitati per indagare lo spettro radioelettrico della zona, riuscendo a localizzare la fonte del disturbo: era su un tetto di una casa privata e corrispondeva ad un ripetitore casalingo.

L’apparecchio è stato spento e sequestrato e l’uomo è stato sanzionato per danneggiamento e turbativa ai servizi di comunicazione elettronica.
Oltre alla multa di 5 mila euro, non si sa ancora se il veneziano verrà citato per danni alla compagnia telefonica per le perdite dovute a quei giorni di black out, oltre al danno d’immagine.

Redazione

01/10/2014

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.