8.4 C
Venezia
mercoledì 01 Dicembre 2021

L’esercito di ragazzi idonei dimenticati dal 2008 dopo un concorso per Vigili del Fuoco

HomeLettereL'esercito di ragazzi idonei dimenticati dal 2008 dopo un concorso per Vigili del Fuoco
la notizia dopo la pubblicità

L'esercito di ragazzi idonei dimenticati dal 2008 dopo un concorso per Vigili del Fuoco

Gent. mo Direttore, Preg.ma Redazione de’ : “La Voce di Venezia”

Sono un lettore del Vs. giornale, ho una Laurea Magistrale in Economia & Management e faccio parte della grande comunità di giovani inoccupati in Italia.

Premesso, che con la presente, stiamo portando avanti una battaglia tra migliaia di ragazzi e ragazze italiani/e, da Nord a Sud dell’Italia che come il sottoscritto rincorrono questo sogno ormai da otto anni. Lungi dal creare qualsiasi tipo o forma di polemica e/o attacco verso alcuna persona/organizzazione, si tratta di un appello all’ascolto prima e all’azione dopo, perché siamo stanchi di essere presi in giro da tutti i Governi che ad oggi si sono succeduti, scaricando le proprie responsabilità sull’Esecutivo successivo. Se non fossimo stati utili ed idonei non ci sarebbe nemmeno stato un senso nel creare questa nuova forma di precariato, lista d’attesa e falsa aspettativa nelle speranze di tantissimi giovani che chiedono solo di lavorare e servire il proprio Stato.

Nel 2008 abbiamo partecipato ad un concorso pubblico nazionale, in maniera meritocratica, (l’iter selettivo è durato circa due anni, tra test, prove fisiche e teoriche), per inseguire il sogno di diventare Vigile del Fuoco e servire l’Italia e le persone in difficoltà.

Nella nostra cara Nazione, purtroppo si parla e si apprezza la figura ed il lavoro dei Vigili del Fuoco solo in circostanze tristi, che riportano dolore e disgrazie alle persone o per eventi ordinari e straordinari quali: manifestazioni sportive internazionali e nazionali, incidenti, terrorismo, terremoti e calamità naturali, Giubilei e quant’altro. Secondo gli standard Europei, tra l’altro il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Italiano ha una carenza di organico pari a migliaia di unità (oltre 10.000 Fonte: Dati Europei), e non si capisce come l’Unione Europea sempre pronta a sanzionare i Paesi aderenti, come l’Italia, che non rispettano le “regole”, in questo caso non si preoccupi di colmare tale deficit di personale, ed anzi lasci il Governo Italiano con enorme e crescente spesa pubblica indire un nuovo esosissimo ed inutile concorso (pur avendo migliaia di giovani disponibili ed idonei di un regolare e faticoso concorso).

Qui di seguito Le riporto nello specifico gli estremi del concorso in questione:

Concorso pubblico, per titoli ed esami, a 814 posti nella qualifica di Vigile del Fuoco nel ruolo dei Vigili del Fuoco del CNVVF, D.M. n. 5140 del 06/11/2008.

In tale prova concorsuale siamo risultati idonei non vincitori, ed aspettiamo con pazienza e tenacia, la chiamata attraverso lo scorrimento della graduatoria. Tale graduatoria idonei civili, tra l’altro, scadrà il prossimo ed imminente 31 Dicembre 2016 ed ai fini della quale già da tempo si paventa nell’area, come suddetto, un nuovo concorso pubblico, al posto di promuovere e sollecitare lo scorrimento di quest’ultima, con conseguente spreco di ulteriori risorse pubbliche del Bilancio statale. Ci terrei a precisare che ci troviamo ad affrontare da diversi anni una crisi economico-finanziaria e sociale senza precedenti.

Per tale nuovo concorso che il Governo ha intenzione di fare decisamente e lo dimostra l’uscita del Regolamento del concorso recante modifiche al decreto 18 Settembre 2008, n.163, concernente la disciplina del concorso pubblico per l’accesso alla qualifica iniziale del ruolo dei Vigili del fuoco. Articolo 5, comma 7, del decreto legislativo 13 Ottobre 2005, n.217. (16G00191), entrata in vigore: 28/09/2016; precede il Concorso vero e proprio (G.U. Serie Generale n.214 del 13-09-2016), che finirebbe per distruggere le frivole speranze che ci sono rimaste. Anche l’indizione di un nuovo concorso è motivo di pubblicità per questo Governo senza scrupoli, prendendosi ogni merito e lasciando qualche migliaio di giovani senza lavoro e dopo una annosa ed enorme attesa.

Come potrà, e se vorrà notare, siamo circa 4.000 ragazzi/e, e basta semplicemente farsi un giro sul web o sui socialnetwork come ad esempio Facebook e non solo, per verificare la nascita di numerosi gruppi e comunità vere e proprie “Ufficiali e non”, con scambi di contatti personali, di ragazzi e ragazze che condividono informazioni, novità e tutto quanto concernente la nostra situazione…da anni e anni senza mai abbandonare un solo minuto la nostra battaglia.

A parte qualche articolo di giornale, comparsa in tv, manifestazione in Piazza e sprazzi poco significativi, noi “Idonei Civili non vincitori”, siamo rimasti nel dimenticatoio, abbandonati da tutto e da tutti. In pratica siamo dei numeri anziché persone, all’interno di una graduatoria su di un file PDF all’interno di un sito internet – sezione Lavora con noi – Concorsi Pubblici del sito ufficiale nazionale dei Vigili del Fuoco, che non esiterò ad allegarvi alla presente mail.

Spero che voglia fare tesoro della nostra causa e di voler ritagliare uno spazio all’interno del suo prestigioso quotidiano “La Voce di Venezia”, per divulgare e far sapere all’opinione pubblica Nazionale, che le risorse umane ci sono e non vedono l’ora di esaudire il proprio sogno!

Inoltre, Le evidenzio che tale graduatoria, gestita per anni negli aggiornamenti e con tentativi di annullarla a vantaggio dei cosiddetti “discontinui” categoria di volontari o pseudotali che senza concorrere (se non con clientele politiche di copertura) ne hanno da sempre minato l’esistenza e la legittimità lasciando a vita gli idonei in essa. Tanto questo non è più il paese dei regolari concorsi e con regolari esaurimenti delle graduatorie ma è quello del volontariato a stipendio!

Resto a Sua/Vostra Cortese disposizione per maggiori chiarimenti e/o informazioni in merito alla fattispecie, e spero con tutta onestà che questo piccolo e modesto appello venga accolto da Lei e da tutti gli addetti e non ai lavori che hanno a cuore il futuro di migliaia di giovani Italiani e del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco.

La ringrazio per la sua gentile e cortese attenzione alla causa.

Idoneo Civile VVF tra i circa 4.000

(lettera firmata)

12/10/2016

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta: una persona ha già commentato

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

“No al vaccino perché…”. Parla l’infermiere di Rianimazione: “Ecco le mie ragioni”

Troppo spesso si entra nel merito dei giudizi sul perché una percentuale di operatori sanitari rifiuti il vaccino anti-covid (non tutti i vaccini, si badi bene, essi non sono no-vax). Ecco le loro motivazioni espresse da un 'addetto ai lavori'. Gli si deve, quantomeno, l'opportuna libertà di parola, che tutti gli altri dovrebbero quantomeno fronteggiare con disponibilità all'ascolto. Questo significa essere informati.

“Venezia va rispettata, chiediamo ai veneziani il permesso per vederla”. Lettere

"Venezia va rispettata così come i veneziani...". Il senso di chiedere "permesso" segno implicito di rispetto quando si va in casa d'altri

Storia di un albero. Oggi abbattuto in funzione di chissà quali esigenze, San Basilio è meno bella ora

"È stato un uomo, più di settant’anni fa a impiantare quel pioppo su quell’angolo di San Basilio. Quell’uomo era mio padre. Mia madre diceva a noi figlie, quello è l’albero che ha fatto nascere vostro padre e noi ai nostri figli, quello è l’albero che ha impiantato il nonno e i figli ai loro figli, quello è l’albero del bisnonno..."

Impiegati d’albergo: “Non siamo noi il male di Venezia, non dimenticateci”. Lettere

  "Anch'io voglio tornare a lavorare ma..." Breve racconto di una receptionist di un hotel di lusso   Ormai sono mesi che, con l'albergo chiuso, vivo solo "grazie" alle briciole della cassa integrazione. Voglio tuttavia ricordare a tutti che prima non era la terra promessa come...

Psoriasi, nuova cura: Secukinumab risulta efficace e può arrivare presto

Psoriasi, c'è una nuova cura: Secukinumab. Finalmente, dopo tante speranze e dopo tanti falsi miti, arriva una buona notizia su una patologia della pelle che riguarda 125 milioni di persone nel mondo. Psoriasi, c'è una nuova cura che promette molto bene e, soprattutto,...

Chiede di indossare la mascherina: turista picchia marinaio Actv

Il marinaio Actv chiede di indossare la mascherina: preso a pugni. Arriva il capitano: picchiato anche lui. Cattivo segno dei tempi di un turismo asfissiante e stressante a Venezia che sono tali anche per loro, per i turisti. La città, la pandemia,...

Weekend di sofferenze a Venezia. Alla Celestia visitatori della Biennale opprimono i residenti

L'ultimo weekend a Venezia ha portato un flusso eccezionale di persone. I numeri ufficiali si sapranno più avanti ma per chi abita in città non ce n'è bisogno: la prima settimana estiva ha visto la città assalita da turisti, vacanzieri e...

Rapinano delle scarpe un 14enne coltello alla gola: sono due minorenni stranieri

Rapinano 14enne armati di coltello e gli portano via le scarpe sneakers. E' successo oggi nei pressi di un centro commerciale a San Pietro di Legnago (Verona). La coppia di minorenni ha rapinato il ragazzo di 14 anni minacciandolo con un coltello. Bottino della...

Turisti riducono Piazza San Marco pizzeria a cielo aperto: da oggi non pagherò più le tasse

Il prof. Tamborini denuncia che la Polizia Municipale è intervenuta solo dopo molte insistenze e quando ormai non c'era più niente da rilevare. Oltre al fatto che ormai non viene praticamente sanzionato più nulla (neanche agli abusivi), perchè un cittadino deve...

Malore fatale in bicicletta a Lido e due giovani picchiano vigile perché non possono passare

Mentre avveniva la tragedia, negli stessi istanti in cui perdeva la vita il 65enne lidense, una coppia picchiava selvaggiamente un agente della Polizia locale del Lido, solo perché non permetteva loro di passare essendo la strada bloccata.

“Alle vetrerie di Murano 3 milioni, anche ai furbetti, quelli che evadono milioni di euro”. Lettere

In riferimento all'articolo: "Fornaci di Murano ‘salvate’ dalla Regione". Lettere al giornale. Io penso che: …ma come, le vetrerie di Murano vengono finanziate con tre milioni di euro, dopo che più di qualcuna, da quanto leggo su quotidiani locali,   è stata “pizzicata” ad...

La confessione di chi è “scappato” da Venezia: “Vetrerie, portieri, bugie…”. Lettere al giornale

In risposta alla lettera al giornale: "Il lusso dei grandi alberghi veneziani porta ricchezza? La confessione di Jacopo, portiere per 5 anni". Il sistema delle vetrerie è stato creato grazie alle sale, praticamente dei supermercati del vetro ( dove gira anche vetro...