Gianluca Stival
Gianluca Stival
Gianluca Stival
8.9C
Venezia
martedì 02 Marzo 2021
HomeMestre e terrafermaI giorni a venire, di Valeria Ongaro, presentazione l'8 marzo al Berna di Mestre

I giorni a venire, di Valeria Ongaro, presentazione l’8 marzo al Berna di Mestre

I giorni a venire, di Valeria Ongaro, presentazione l'8 marzo al Berna di Mestre

Quando la scrittura si accende con la forza del tempo e rintraccia la Storia che ci mostra chi siamo, quella è storia che ci insegue e ci chiede di essere capita e assorbita dalla mente. Quando è Lei a coinvolgerci fino ad avvincerci, significa che le mani che l’hanno curata, sono quelli di una donna. Così come Simone Weil e altre scrittrici hanno sentito il bisogno di rischiarare la Storia della loro famiglia, delle ragioni e dei torti che l’hanno attraversata, anche Valeria Ongaro ha dato risposta all’ esigenza di testimoniare.

Questo il primo aspetto che accomuna Valeria a Simone impegnate nella ricerca di giustizia e riscatto “scavando” il sottosuolo della vita interiore, ragionando, attraverso i personaggi dei loro libri (Simone Weil con Venezia Salva, grazie alla traduzione di Cristina Campo), sull’inutilità e il danno della guerra: di ogni guerra .

Lo sguardo illuminante delle donne de “I giorni a venire” tratteggia con passo consapevole il cammino degli eventi che hanno tessuto piano, con il filo solido della memoria i momenti drammatici (benché attraversati dal calore degli affetti) della loro vita.

Valeria Ongaro, con il suo romanzo ci consegna la sua storia, il suo focolare dentro la narrazione che esce fluida e incandescente. In queste pagine si mescolano ricordi e sensazioni, eventi e violazioni, crudeltà e fuga, solitudine e solidarietà: tutto nel patto muto e detto delle protagoniste del romanzo che l’autrice tratta con delicatezza e riguardo, attenta ad ogni virgola e ad ogni punto, vigile su verbi e aggettivi che ben caratterizzano Nilde, Adalgisa e Grazia, una trinità legata in un patto eterno di reciproco amore e di conseguente aiuto e sostegno.

Si ascoltano e si sentono fra le righe i passi svelti di chi ha tanto da fare, quelli leggeri che accompagnano il lavoro notturno, il tremore delle parole che escono piano dalle labbra, i denti stretti nelle mascelle a consumare la rabbia, i silenzi violati dalla paura, i viaggi verso un altrove esiliato..

La guerra, la povertà, fissate e fermate in un corteo fotografico ideale narrate: lo scialle di Nilde a coprir la paura, gli occhi perlacei di Adalgisa a conformare il tempo con semi di nostalgia che pungono le narici, il lavoro paziente delle mani che curano, plasmano, accompagnano e respingono la guerra, stringono nel pugno la speranza del domani.

Un altro aspetto che conforma la scrittura compete la guerra e ci informa sullo sradicamento delle coscienze che sanno ribellarsi al momento giusto, per aspirare al bene, facendo il bene.

La solidarietà delle protagoniste de ”I giorni a venire”, sono la medicazione al male che la guerra infligge e ancor più la sublimazione nel riconoscere che solo il bene, in quanto verità, in quanto bellezza, in quanto pane, respinge idealmente tutta la crudeltà che una guerra sa seminare.

Andreina Corso
05/03/2016

(cod giorveni)

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate [il video]

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate. Hanno urinato sul ponte di Rialto e colpito chi li ha rimproverati. Non sapendo, probabilmente, che...

“Ci viene impedito di issare la bandiera di San Marco. Danno alle generazioni veneziane”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. "L' Associazione culturale wsm Venexia Capital tiene a far sapere che a Venezia non è possibile commemorare la nascita del Doge Morosini...

Auto si capovolge, giovane donna perde la vita. Ultima ora

Auto si capovolge, una giovane donna ha perso la vita. Un incidente mortale quello che si è verificato questa sera alle 21.30 a Salzano,...
spot

Aggressione a Rialto: denunciato un ventenne, individuati due amici

Il comandante della Polizia locale, Agostini: "Venezia è una città sicura e sotto controllo, grazie anche alla collaborazione con le altre forze di polizia...

Ricercato internazionale arrestato a Venezia, faceva colazione in un hotel di lusso

Come in un intrigo internazionale, di quelli che si vedono nei film o nei romanzi ad alta suspense , il giallo si conclude con...

Assembramenti a Venezia, Polizia chiude bar

Veneto ancora zona gialla ma non deve venire meno l'attenzione per le norme anti-contagio. Nella giornata di ieri, invece, la Sezione Polizia Amministrativa del Commissariato...
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Morto Antonio Catricalà. E’ suicidio

Antonio Catricalà è morto. Aveva 69 anni. Ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex Garante dell'Antitrust, Catricalà si sarebbe suicidato in casa. La scoperta...

Covid ospedaliero a Venezia in ripresa: 22 ricoveri in due giorni

Covid Venezia, numeri in ripresa di riflesso agli indicatori che arrivano dalla situazione regionale e nazionale. 22 altre persone si sono ricoverate in due giorni...
spot

Covid, a Mestre centro sabato tamponi rapidi gratuiti

Domani, sabato, a Mestre, in piazzale Donatori di Sangue, sarà possibile sottoporsi al test del 'tampone rapido'. L'esame sarà eseguito con tampone di terza generazione. In...

Nuovo Dpcm: niente riaperture fino a Pasqua

Nuovo Dpcm: il governo non allenta le misure. "Le variante inglese, a maggior diffusione, sarà presto prevalente. L'Rt si appresta a superare la soglia...

Aggiornamento Covid: balzo dei positivi

Covid Veneto: è allarme per un nuovo forte balzo dei positivi. Nuovi contagi Covid in Veneto oggi: si registrano 1.304 positivi al virus in 24...
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.