Gianluca Stival
Gianluca Stival
Gianluca Stival
3.2C
Venezia
giovedì 04 Marzo 2021
HomeLibri, recensioni e nuove usciteI fantasmi di "Santa Maria della Scala" secondo l'occhio di Federico Pacini

I fantasmi di “Santa Maria della Scala” secondo l’occhio di Federico Pacini

santa maria della scala

Federico Pacini
è uno di quei fotografi in grado di fermare la realtà e donarla allo “spettatore” in maniera vera, sentita, ma assolutamente senza filtri. Ed è così che arriva ai nostri occhi Santa Maria della Scala un libro di opere d’arte nell’opera d’arte edito da Quinlan, che pone lo sguardo sulla riqualificazione dell’ex Ospedale di, appunto, Santa —maria della Scala a Siena, risalente al XI secolo e che si registra come il luogo di cura più antico dell’Occidente.

In questo momento l’edificio si trova in quella via di mezzo tra antico e restauro per diventare un museo (una cui metà già si trova a svolgere questa funzionalità) e Pacini riesce con il suo obiettivo a dare vita pulsante alle macerie e rovine di questa metà ancora senza un’identità precisa. Sono fotografie, quelle di questo libro, che fermano su pellicola fantasmi di epoche passate: ci sono sedie vuote che nella nostra memoria evocano persone che attendevano un malato, oppure aspettavano per sapere l’esito di qualche operazione o esame; ci sono resti di affreschi, ma anche progetti che indicano nuova vita, nuovi sogni e nuove speranze.

Di particolare potenza una foto che rappresenta un teschio a metà e che riesce ad evocare più sentimenti allo stesso tempo; dalla morte che ha una seconda casa in un Ospedale, ma anche al teatro, a degli spazi che, una volta vuoti, potrebbero far emergere il palcoscenico della vita, messo in scena con tutte le sue paure, ma anche le sue gioie.

E’ una raccolta fotografica questa di Pacini che mischia diverse emozioni e diversi elementi, rimanendo sempre fedele al suo stile “urban”, con uno sguardo sulle cose perdute, rovinate, ma che portano con sé energia intrinseca pronta ad esplodere. Cerca di fermare una realtà sfuggevole, che cambia in un battito di ciglia per donare qualcosa di assolutamente personale e di, come detto, forte impatto emotivo.

C’è una vita dietro quelle fotografie, dietro a quei luoghi, c’è una storia passata che sta sullo sfondo per lasciare spazio a quella dell’immaginario, quella che nasce e vive nelle nostre menti alla visione di un’opera d’arte, come quelle create dagli antichi, come quelle create dai fotografi contemporanei come Pacini.

Sara Prian
28/02/2016

Riproduzione vietata

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate [il video]

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate. Hanno urinato sul ponte di Rialto e colpito chi li ha rimproverati. Non sapendo, probabilmente, che...

“Ci viene impedito di issare la bandiera di San Marco. Danno alle generazioni veneziane”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. "L' Associazione culturale wsm Venexia Capital tiene a far sapere che a Venezia non è possibile commemorare la nascita del Doge Morosini...

Auto si capovolge, giovane donna perde la vita. Ultima ora

Auto si capovolge, una giovane donna ha perso la vita. Un incidente mortale quello che si è verificato questa sera alle 21.30 a Salzano,...
spot

Aggressione a Rialto: denunciato un ventenne, individuati due amici

Il comandante della Polizia locale, Agostini: "Venezia è una città sicura e sotto controllo, grazie anche alla collaborazione con le altre forze di polizia...

Ricercato internazionale arrestato a Venezia, faceva colazione in un hotel di lusso

Come in un intrigo internazionale, di quelli che si vedono nei film o nei romanzi ad alta suspense , il giallo si conclude con...

Assembramenti a Venezia, Polizia chiude bar

Veneto ancora zona gialla ma non deve venire meno l'attenzione per le norme anti-contagio. Nella giornata di ieri, invece, la Sezione Polizia Amministrativa del Commissariato...
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Morto Antonio Catricalà. E’ suicidio

Antonio Catricalà è morto. Aveva 69 anni. Ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex Garante dell'Antitrust, Catricalà si sarebbe suicidato in casa. La scoperta...

Covid ospedaliero a Venezia in ripresa: 22 ricoveri in due giorni

Covid Venezia, numeri in ripresa di riflesso agli indicatori che arrivano dalla situazione regionale e nazionale. 22 altre persone si sono ricoverate in due giorni...
spot

Covid, a Mestre centro sabato tamponi rapidi gratuiti

Domani, sabato, a Mestre, in piazzale Donatori di Sangue, sarà possibile sottoporsi al test del 'tampone rapido'. L'esame sarà eseguito con tampone di terza generazione. In...

Nuovo Dpcm: niente riaperture fino a Pasqua

Nuovo Dpcm: il governo non allenta le misure. "Le variante inglese, a maggior diffusione, sarà presto prevalente. L'Rt si appresta a superare la soglia...

Aggiornamento Covid: balzo dei positivi

Covid Veneto: è allarme per un nuovo forte balzo dei positivi. Nuovi contagi Covid in Veneto oggi: si registrano 1.304 positivi al virus in 24...