Hellas Verona si schianta col Sassuolo, partita dell’addio alla Seria A?

ultimo aggiornamento: 19/04/2018 ore 08:29

93

Un anno di purgatorio e l’Hellas Verona che torna in serie A

Il Sassuolo passa 1-0 al Bentegodi di Verona e stacca con ogni probabilità il biglietto per la salvezza.

L’Hellas Verona getta forse l’ultima occasione per rientrare in gioco per la salvezza. Decide una zampata del difensore Lemos dopo una papera in uscita di Nicolas che sino a quel momento aveva tenuto in piedi il Verona.

Gialloblu Veneti di una pochezza imbarazzante, i veronesi non sono mai in grado di impensierire Consigli con poche idee e con alcune scelte cervellotiche del tecnico Pecchia che di fatto spianano la strada agli emiliani.

Un Verona che nella gara forse decisiva della stagione, quella che potrebbe in qualche modo tenere aperta la speranza salvezza si presenta senza attacco con Fares falso nove e con Cerci troppo lontano dall’area avversaria per graffiare.

Partita che parte a razzo col Sassuolo pericoloso con Politano, poi è Consigli a superarsi su botta al volo di Cerci. Sembra l’inizio di un match esplosivo, ma la gara si spegne presto.

Il Verona in attacco è non pervenuto, il Sassuolo trova sulla sua strada un Nicolas determinante. Ma è proprio il portiere brasiliano a spianare il successo degli emiliani. Il suo errore in uscita al 38′ è evidente, la palla arriva a Lemos che la spedisce nel sacco.

Hellas Verona non ha poi la forza per poter rialzare la testa e Consigli rimane totalmente inoperoso.

Pecchia ci prova inserendo quegli attaccanti che colpevolmente aveva tenuto in panchina. Ma gli innesti di Matos, Lee e Petkovic non cambiano di una virgola l’inerzia della gara.

Squadra senza troppe idee, anzi forse con nessuna. E certamente con pochezza tecnica evidente.

Il Sassuolo passa con il minimo sforzo e sale a quota 34 in classifica. Non gioca bene ma la porta a casa e questo punto della stagione conta tantissimo.

Il Verona, fermo a 25, è ora a -4 dalla zona salvezza.

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here