COMMENTA QUESTO FATTO
 

gli accoppiati

Le calde giornate estive ci fanno desiderare il mare, la sabbia, la montagna, le lunghe scampagnate o almeno qualcosa di fresco da leggere che non impegni troppo la testa, ma che ci intrattenga e diverta. A venirci in soccorso in queste giornate afose ci pensa Longanesi pubblicando il romanzo di Jennifer Miller e Jason Feifer, Gli accoppiati.

Lucas Callahan è giovane ma ha già trovato l’amore della sua vita: il giornalismo. Ciò che resta da vedere è se il suo amore è ricambiato. Ma è per inseguire questo sogno che Lucas rinuncia alla laurea in giurisprudenza, alla promessa sposa e al futuro in una piccola cittadina, per tentare di far carriera nella Grande Mela. Riesce a ottenere un impiego alla rivista Empire, convinto che sia solo questione di tempo prima di diventare un famoso giornalista. E poi una notte incontra in un bar in centro una donna stupenda che lo invita a casa sua… Carmen Kelly avrebbe voluto essere una giornalista «seria», ma, per colpa della mentalità di «club di soli uomini» del giornalismo di Manhattan, si ritrova a ricoprire il ruolo di opinionista sessuale della rivista Empire. Nel suo ultimo articolo, Carmen racconta una notte di sesso con un bel ragazzo più giovane di lei, incontrato in un bar in centro. E, da par suo, lo fa a pezzi: inesperto, goffo, perfino imbarazzante se non decisamente ridicolo. Soltanto quando legge l’articolo Lucas capisce di essere andato a letto con la famosa Carmen Kelly, l’opinionista della stessa rivista in cui lavora. Furioso e umiliato, scrive la sua versione dei fatti firmandosi «Mister Bravo Ragazzo». E accade l’impensabile: Empire pubblica il suo articolo e il botta e risposta diventa virale. I lettori ne vogliono sapere di più. Così la rivista arriva a una decisione: ogni settimana Carmen e Lucas andranno a letto insieme… e scriveranno un resoconto delle proprie avventure sessuali. Ma i due giornalisti sono presto coinvolti in molto più di una «guerra di parole»: vengono sedotti dai ricchi e potenti della città, oltre che dalla fama, e si scoprono molto più attratti l’uno dall’altra di quanto siano disposti ad ammettere.

Ritmo incalzante, battute al vetriolo, la vita in tutte le sue sfaccettature: con le tinte del rosa per Lucas, cinica per Carmen. Ruoli che si ribaltano; il lui protagonista sembra avere più caratteristiche da eroina femminile del romanzo rosa, la lei protagonista inafferrabile e fredda come il più classico oggetto del desiderio di sesso maschile dello stesso genere letterario. Gli accoppiati si fa beffa degli stereotipi sfornando una storia contemporanea, fresca e irresistibile, dove sogni e amore si contendono lo scettro di protagonisti di questa storia.

Miller e Feifer fanno della loro scrittura a quattro mani un’arma vincente, attingendo dai due universi maschile e femminile che rappresentano, mischiando il tutto in un insieme che si lascia leggere con estremo piacere, prendendosi il suo tempo per raggiungere il climax, costruendo pagina dopo pagina una tensione amorosa. Attenzione, ho detto amorosa e non sessuale, perché quella sessuale al contrario del solito cliché, si consuma subito, ma è quella amorosa, tormentata e difficile, che cresce e matura all’interno dei personaggi e a sua volta nel lettore.

Ogni lettore non farà fatica ad immedesimarsi in Lucas o in Carmen e non è detto che un uomo debba per forza rivedersi in lui e una donna in lei: il bello di un libro come questo è che scardina certi concetti bigotti e si lascia gustare in tutte le sue sfumature, coinvolgendoci in una storia che, sono certa, farà buona compagnia sotto l’ombrellone di moltissimi di voi.

Sara Prian
Riproduzione vietata

Riproduzione Riservata.

 
Alice Bianco Sara Prian
Laureate in Tecniche Artistiche e dello spettacolo, sono grandi esperte di cinema e libri. Curano la rubrica di opere letterarie: recensioni editoriali, rassegne e nuove uscite. Sono Editor, Social Media Manager, Copywriter E' possibile contattarle a: pandorarecensioni.vdv@gmail.com

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here