venerdì 28 Gennaio 2022
5.6 C
Venezia

Giovanni Pellizzato è il nuovo presidente regionale Ali-Confcommercio (librai)

HomeUncategorizedGiovanni Pellizzato è il nuovo presidente regionale Ali-Confcommercio (librai)

Dall’appello al Governo perché renda effettive le detrazioni sui libri alle iniziative per scongiurare la chiusura di altri negozi, spesso storici punti di riferimento per cittadini e studenti. Accendere un faro perché i librai possano fare rete e in questa trovare la forza per invertire il segno negativo legato alla lettura.
Con questi obiettivi, Confcommercio Veneto ha eletto i nuovi vertici regionali dell’ALI, l’Associazione dei Librai Italiani. Il nuovo presidente è il veneziano Giovanni Pellizzato, titolare della storica libreria La Toletta, nel centro storico del capoluogo lagunare; vicepresidente è la vicentina Valentina Traverso.

L’elezione si innesta nel programma di riorganizzazione delle sedi territoriali della struttura per consentire ai colleghi della base di avere un costante punto di riferimento a livello locale e affrontare insieme i problemi della categoria.
All’incontro per il rinnovo delle cariche hanno preso parte i dirigenti della Confcommercio Regionale e delle sedi Provinciali, i presidenti provinciali Ali e il vice-presidente vicario Ali Nazionale, il veronese Paolo Ambrosini.

“Tra i più recenti obiettivi dell’Ali c’è quello di una legge onnicomprensiva per il settore che preveda la detrazione fiscale per l’acquisto di libri, misure specifiche in favore delle librerie, come sgravi fiscali, agevolazioni sugli affitti, nonché maggiori controlli per l’applicazione della Legge Levi 128/2011 in materia di sconti al pubblico e promozioni. In materia di detraibilità, i librai di Ali da tempo sottopongono all’attenzione del mondo politico la proposta di rendere detraibile fiscalmente il costo dei testi per la formazione e l’istruzione dei giovani, al pari di quanto avviene per le spese mediche. Ora si tratta di rendere esecutiva quella misura, soprattutto alla luce degli ultimi dati Istat sull’indice di lettura degli italiani e delle dichiarazioni del Governo sull’importanza della lettura come elemento di crescita non solo culturale, ma anche economica”.

L’Ali non si ferma alle richieste, ma ha messo, mette e metterà in campo iniziative a ogni livello, a partire da quelle organizzate nelle scuole, nelle ludoteche e nelle stesse librerie, per far sì che la lettura diventi una sana abitudine per molti. “Dalle iniziative dei singoli, ora dovremo passare a un progetto corale a livello regionale”, conclude Pellizzato.

[22/01/2015]

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Operatori sanitari non vaccinati in Veneto: sono oltre 2.000 ed ora rischiano

Rieccola la Commissione di valutazione che sempre apre la porta e l’ascolto alle ragioni (e ai torti) dei conflitti. Ritorna il problema di chi ancora non si è vaccinato, o non si può o vuole vaccinare, o ha paura, o ha bisogno...

Venezia: ecco le barche private per evitare il controllo della certificazione verde sui mezzi Actv

Laddove non si convince, si scatena la creatività e il far da sé. Barche private, iniziative dovunque, social scatenati, soprattutto tra chi vive nelle isole e deve recarsi al lavoro o accompagnare i figli a scuola: ognuno si organizza a modo...

Assessore alla Sicurezza spara durante una lite: morto marocchino

Massimo Adriatici, avvocato, assessore alla sicurezza del Comune di Voghera (Pavia), è l'uomo che ha sparato il colpo di pistola che ieri sera, poco dopo le 22, ha ucciso un uomo di 39 anni di nazionalità marocchina. Il fatto è accaduto...

Guide turistiche abusive a Venezia: giusto multarle, ma chi vuole essere in regola che possibilità ha?

In questi giorni sono state sanzionate molte guide turistiche abusive a Venezia, ma vediamo anche l’altra faccia della questione: per chi volesse lavorare in regola, dopo una laurea sudata e successivi studi, da anni ormai non ha alcuna possibilità di abilitarsi. Sono...

Plateatici liberi a Venezia, ma mia madre non riesce più a passare. Lettere

Gran parte della città comprende e approva la delibera comunale che recita ”I pubblici esercizi possono occupare suolo pubblico anche in deroga alle limitazioni poste dalle norme vigenti, con il massimo della semplificazione amministrativa possibile, fino al 31 Luglio”. Ma la...

Dottoressa Maria Elena De Bellis sospesa per no al vaccino: 1500 assistiti devono cambiare medico

Dottoressa Maria Elena De Bellis, una professionista stimata alla quale i suoi 1500 assistiti si sono sempre affidati con fiducia. Sarà difficile per i suoi pazienti rinunciare a un rapporto solido e rassicurante, instaurato in un tempo di reciproco affidamento. Eppure quell’ambulatorio...

La Venezia perduta. Le Suore Imeldine e la scuola a San Canciano che non esistono più

"Era finalmente nata la Scuola Elementare “Imelda Lambertini”, che nei decenni a venire diverrà vero e proprio fulcro dell’intera zona, confermando l’area di San Canciano come una tra le più vive e fornite dell’intero Centro Storico. I suoi bambini dal grembiule colorato allietavano il circondario, generando ricchezza non solo sociale, ma anche economica per ogni attività della zona".

“So venexian de aqua, abito in campagna, Venezia resta la mia città”. Lettere

In risposta alla letterea: "Go fato ben a andar via (da Venezia) chea volta e no me dispiaxe proprio”. So venexian de aqua... nato nei anni cinquanta... abito in campagna a Mestre... sì, Mestre per i venexiani... se campagna... anca Mian e...

Polmonite Bilaterale da Covid, ricoverata in rianimazione. Ha sette mesi

A sette mesi ha il Covid ed è ricoverata in rianimazione. Alla piccola viene assicurata la migliore assistenza possibile, per questo è stata trasferita dalla Calabria a Roma. La piccola ha soli sette mesi ed è ricoverata in terapia intensiva perché contagiata...

“Non mi hanno fatto entrare all’Ospedale di Venezia per accompagnare mia figlia”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. Buongiorno sono una cittadina italiana. Martedì ho accompagnato mia figlia di 10 anni a fare una visita in ospedale di Venezia ma all' ingresso non mi hanno fatto entrare perché non ho il "Green Pass". Ma secondo voi è possibile lasciare...

“Venezia ‘Non è ecologica’, si può tranquillamente morire di smog”. Di Michele De Col (*)

Ancora una volta Venezia viene estromessa da qualunque provvedimento contro lo smog : natanti e navi possono continuare ad inquinare nonostante i valori ambientali siano spesso peggiori della terraferma! Chi tutela la salute di veneziani e ospiti in centro storico? Nessuno !

Lettere. Nuova legge sugli alloggi pubblici, Zaia tratta i veneti peggio delle altre regioni leghiste

NUOVA LEGGE ALLOGGI PUBBLICI: TANTA PROPAGANDA SULL’AUTONOMIA, MA PROPRIO IL POPOLO VENETO E’ TRATTATO DALLA REGIONE DI ZAIA PEGGIO DELLA LOMBARDIA! I VENETI “FIGLI DI UN NORD MINORE”?