Giovanni Lindo Ferretti al Teatro Goldoni di Venezia “A Cuor Contento”

ultima modifica: 15/11/2019 ore 20:10

457

giovanni lindo ferretti teatro goldoni venezia

Giovanni Lindo Ferretti torna sul palcoscenico del Teatro Goldoni con “A cuor contento”, i brani del suo repertorio da solista e quelli degli anni dei CCCP e C.S.I.

Giovanni Lindo Ferretti al Teatro Goldoni di Venezia, sabato 16 novembre – ore 21.00, si racconta ‘A Cuor Contento’, con i brani del suo repertorio da solista e quelli degli anni dei CCCP e C.S.I. Cantore, scrittore ed ex attivista. Considerato uno dei padri del punk italiano, l’artista prosegue il suo viaggio sui palchi di club e festival musicali, ricalcando i precedenti tour nella forma, ma non nella sostanza, con una nuova scaletta che comprende anche qualche brano tratto da Saga, il Canto dei Canti, ultimo album pubblicato da Sony Music.

Sul palco con lui, come nei tour precedenti, due fedeli compagni di viaggio: Ezio Bonicelli e Luca A. Rossi, entrambi componenti degli Ustmamò, ad assicurare alle canzoni una nuova e fedele, allo stesso tempo, veste elettrica. A cuor contento è anche un album, registrato durante il tour 2011, disponibile in cd, vinile e digitale.

Giovanni Lindo Ferretti
Giovanni Lindo Ferretti è un cantore, scrittore ed ex attivista italiano, considerato uno dei padri del punk italiano. Dopo la pubblicazione di alcuni lavori da solista, il primo dei quali è Ortodossia, prodotto nel 1984, attraversa l’Europa insieme alla band CCCP-Fedeli alla linea, portando sul palco album tra i quali Epica Etica Etnica Pathos. Nel 1992 nascono poi i C.S.I. (Consorzio Suonatori Indipendenti), con cui lavora all’album Maciste contro tutti e alle raccolte Noi non ci saremo Vol.1 e Vol.2.
Dopo l’album da solista Co.Dex del 2002, fonda i P.G.R. (Per Grazia Ricevuta), con cui pubblica tre dischi e organizza tre tour. In seguito, escono gli album Iniziali: BCGLF nel 2003, e Litania nel 2004, quest’ultimo scritto in coppia con Ambrogio Sparagna. E’ nel 2006 che pubblica per Mondadori i libri Reduce e Bella Gente d’Appennino, che verranno entrambi poi convertiti in spettacoli per voce e violino.
Nel 2013 esce per Sony Music l’album Saga, Il Canto dei Canti, e nel 2014 nasce la Fondazione Giovanni Lindo Ferretti SAGA Il Canto dei Canti.
Dal 2011, porta sul palcoscenico il tour A cuor contento, presentando un ampio repertorio che abbraccia gran parte dei trent’anni della sua carriera.

La scaletta
Per la sua tappa veneziana, Giovanni Lindo Ferretti ha scelto di raccontarsi con i brani del suo repertorio solista e quelli dei CCCP Fedeli alla Linea e C.S.I. .

Morire
Tu Menti
Tomorrow
Mi Ami?
Oh Battagliero
Valium Tavor Serenase
Curami
And The Radio Plays
Stati D’agitazione
Libera Me Domine
Del Mondo
Amandoti
Madre
Annarella
Brace
Guerra E Pace
Inch’allah Ca Va
Barbaro
Per Me Lo So
Irata
Emilia Paranoica
Spara Jurij

Teatro Goldoni | Venezia
Giovanni Lindo Ferretti
A cuor contento
Sabato 16 Novembre ore 21.00

con: Giovanni Lindo Ferretti (voce cantante), Ezio Bonicelli (chitarra elettrica, violino), Luca A. Rossi (basso, chitarra elettrica, batteria elettronica)
durata: 1h 50’ senza intervallo

(foto Alex Majoli)


  

4 Seasons. Silent Susi featuring Antonio Vivaldi al Teatro Goldoni di Venezia
(Notizia correlata del 15 novembre 2019)

4 seasons silent susi teatro goldoni venezia

Susi Danesin, mimo, apre la rassegna Famiglie a teatro del Teatro Goldoni con una riflessione semiseria sullo scorrere del tempo.

Il Teatro Goldoni di Venezia rinnova così il suo impegno per la città portando le Famiglie a teatro.

La rassegna di spettacoli del Teatro Stabile del Veneto pensata per i più piccoli, da 3 fino a 10 anni, e le loro famiglie, debutta domenica 17 novembre – ore 16.00 con lo spettacolo 4 seasons. Silent Susi featuring Antonio Vivaldi. Sulle note de Le quattro stagioni di Antonio Vivaldi, il mimo Susi Danesin, con un tapis roulant, simbolico pentagramma, accompagna il pubblico in una riflessione semiseria sullo scorrere del tempo.

Lo spettacolo
Piace pensare che sia stata una passeggiata nella natura a suggerire a Vivaldi l’idea dei suoi celebri quattro concerti e, per questo, il camminare è alla base di questo spettacolo senza parole. Luoghi comuni sul meteo, sulle stagioni e sul tempo sono la scusa più usata per cominciare una conversazione, in questo caso il discorrere sarà muto e sonoro e porterà tutti gli spettatori ad un ascolto attento de Le quattro stagioni. Un tapis roulant, simbolico pentagramma, sarà il compagno di questa avventura attraverso le stagioni dell’anno e gli umori della vita.

Il mimo Susi Danesin, seguendo il programma musicale originale, disegnerà una narrazione inedita permettendo a chiunque di godere dell’esperienza, emotiva e didattica, che un’opera classica come questa può offrire. Il canto degli uccelli, un coro di mosche e zanzare, il temporale, una divertente rivisitazione della primavera Botticelliana ma anche il timore contadino per la tempesta, l’ebrezza del vino autunnale e i denti che battono nel glaciale vento invernale saranno azione sonora che cammina cercando di diventare finestra sul tempo presente.

La rassegna Famiglie a Teatro

La rassegna ideata dal Teatro Stabile del Veneto anche in questa stagione porta in scena divertimento e fantasia. Dopo il primo appuntamento con 4 season il cartellone a misura di bambini e famiglie continua come ogni anno con gli eventi di Natale.

In programma lo spettacolo Buon Natale, Babbo Natale, un musical per tutta la famiglia pieno di colpi di scena per immergersi nella magia delle feste insieme ai propri bambini (28 dicembre).

Il cartellone presenta poi originali riletture di grandi classici come Peter Pan (18 gennaio) e Pinocchio (9 febbraio) o le fiabe raccontate danzando di Fa-Vola, uno spettacolo che mescola teatro per ragazzi e danza verticale (15 marzo).

Una rilettura coreografica del celebre romanzo di Jonathan Swift I viaggi di Gulliver è, infine, quella che porteranno in scena i 40 giovanissimi ballerini partecipanti del laboratorio di danza contemporanea promosso dallo Stabile del Veneto (17 maggio).

Teatro Goldoni | Venezia
Famiglie a teatro
17 novembre 2019 – ore 16.00

4 Seasons

con: Susi Danesin
ideazione: Marta Dalla Via
direzione tecnica: Roberto Di Fresco
età consigliata: dai 5 ai 10 anni
tecnica utilizzata: mimo

durata: 50′ senza intervallo


  

Angelo Pintus al Teatro Goldoni di Venezia rinviato a mercoledì 20
(Notizia correlata del 13 novembre 2019)

Angelo Pintus al Teatro Toniolo di Mestre: 4 serate perché siamo 'Destinati all'estinzione'

Angelo Pintus, con il suo spettacolo “Destinati all’Estinzione”, programmato per mercoledì 13 al Teatro Goldoni di Venezia, è stato rinviato a mercoledì 20 gennaio 2020 (ore 20.30).

Il rinvio dello spettacolo è stato deciso a causa dei drammatici eventi legati al fenomeno dell’acqua alta a Venezia.

I biglietti acquistati per lo show previsto per la serata di oggi restano validi per la nuova data.

Il pubblico che lo desidera potrà richiedere il rimborso del biglietto recandosi presso la biglietteria del Teatro Goldoni da venerdì 22 novembre a venerdì 20 dicembre con il titolo di ingresso integro.

Chi ha acquistato il biglietto online potrà chiedere il rimborso scrivendo a info.teatrogoldoni@teatrostabileveneto.it indicando nome e cognome e allegando la ricevuta di acquisto.


  

Angelo Pintus al Teatro Goldoni di Venezia. Risate a non finire con “Destinati all’estinzione”
(Notizia correlata del 9 novembre 2019)

Pintus al Teatro Corso di Mestre

Angelo Pintus al Teatro Goldoni di Venezia è una ricca novità del programma che apre la prima edizione della rassegna “Divertiamoci a teatro”.

Lo spettacolo della star di punta di Colorado, che ha fatto tutto esaurito nei maggiori palcoscenici d’Italia, è “Destinati all’estinzione”, uno one-man-show brillante e divertente che presenta una serie di esilaranti ritratti dell’italiano medio.

Angelo Pintus racconta che c’è chi parla con il cane e lo fa mentre lo veste, c’è chi guida mentre manda messaggi con il cellulare e c’è chi vuole fare la rivoluzione, ma solo su Facebook. C’è poi chi parcheggia la macchina nel posto riservato ai disabili “tanto sono solo 5 minuti” e c’è chi dice ciaone o fa l’Apericena.

Ma soprattutto c’è chi crede che la terra sia piatta, e probabilmente si è anche convinto che la colpa sia di Silvio Berlusconi. Sono questi i piccoli segnali che fanno presagire un ritorno… quello dei Dinosauri.

Tra una battuta e l’altra, giunge chiaro l’invito a riflettere: non si può sempre distogliere lo sguardo e delegare l’impegno agli altri, perché “è il cittadino che cambia il paese”. A poco a poco, appare il canovaccio che sta alla base dello spettacolo, tracciato su una grande lavagna posta al centro del palcoscenico dall’artista stesso, novello cantastorie, cronista sagace della “più grande involuzione umana della storia”.

Il Teatro Goldoni di Venezia con questa occasione accende i riflettori su Divertiamoci a teatro giunto alla sua prima edizione. Una rassegna dedicata all’intrattenimento di qualità, all’umorismo intelligente, che porta sul palco, con garbo e stile, modi diversi di intendere l’arte di far ridere. Dopo il primo appuntamento con Angelo Pintus infatti, approderanno a Venezia altri grandi artisti come Enrico Bertolino, con Instant Theatre, Nino Frassica & Los Plaggers Band, Lillo e Greg con I fantastici sketch, Ennio Marchetto con The Living Paper Cartoon, Debora Villa con Gli uomini vengono da Marte, le donne da Venere e Giuseppe Giacobazzi con Noi, Mille volti e una bugia.

Angelo Pintus:
“Destinati all’Estinzione”

Teatro Goldoni | Venezia
S. Marco, 4650/B
Telefono: 041 240 2011

Martedì 12 novembre 20.30
Mercoledì 13 novembre 20.30

di Angelo Pintus e Enrico Porreca
diretto e interpretato da Angelo Pintus

2h senza intervallo

Teatro Goldoni | Venezia
Divertiamoci a teatro
12-13 novembre 2019

Riproduzione Riservata.

LEGGI TUTTO

 

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Carnevale di Venezia 2020
➔ Nuovo virus cinese 'Coronavirus' ceppo della Sars: tutti gli aggiornamenti

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here