COMMENTA QUESTO FATTO
 

Giovanni Andrea Martini: "Giocatori della Reyer non andate in crociera, è una provocazione del sindaco"

Lettera aperta ai giocatori della Reyer (in particolare a Andrea De Nicolao che parteciperà alla Crocera con la MSC)

Caro Andrea De Nicolao e carissimi giocatori della Reyer,

fin da bambino seguo le vicende della squadra che hanno sempre accompagnato la storia della città.

In questi anni noi cittadini abbiamo ricevuto dalla squadra della Reyer soddisfazione ed esempi di comportamento quali la costanza, la tenacia, la passione e l’amore.

Sono stati gli ingredienti che vi hanno permesso di raggiungere il massimo degli obiettivi con la recente riconquista dello scudetto nazionale.

Nel nome di questa faticosa e gloriosa storia sento il bisogno di parlarvi dell’invito che, per il 6 luglio, il sindaco Brugnaro vi sta proponendo con la crociera su una grande nave dove si dovrebbero celebrare festeggiamenti e socializzazione dello spirito sportivo della pallacanestro.

Io credo che voi sappiate quanto noi cittadini di terra e di acqua stiamo lottando affinché si fermi il passaggio delle grandi navi in laguna.

Lo facciamo per salvare la città dal pericolo che le grandi navi costituiscono per le pietre e per la vita stessa di coloro che in città vivono. La tragedia sfiorata il 2 giugno ne è testimonianza inconfutabile.

L’aver appreso che il sindaco, indifferente e insensibile, vi proponga una crociera su una grande nave per condividere con i croceristi la gioia del basket non può che addolorare.

Oggi il sindaco vuole proporre voi, che siete un bene comune di tutti i cittadini, come baluardo in difesa delle grandi navi e del consenso per il loro passaggio in laguna.

Io vi chiedo di non prestarvi a questa strumentalizzazione.

Il sindaco, usando voi, sta sfidando la città.

Si tratta di una provocazione, di una forma di derisione nei confronti di chi si sta attivando contro il saccheggio della nostra città.

Organizziamo noi con voi, se lo scopo è quello di socializzare la conoscenza del basket, nei campi di Venezia, nelle isole, nelle piazze della terraferma incontri con i bambini, coi giovani per far conoscere la bellezza e la purezza di questo sport che non può essere usato e piegato al servizio degli interessi di pochi.

Per questi motivi vi chiediamo di non prestarvi a questo gioco, in modo che possiate camminare a testa alta per le strade di Mestre e Marghera e per le calli di Venezia, certi di essere l’emblema di una città e non solo di una parte di essa.

GIOVANNI ANDREA MARTINI
Presidente Municipalità
di Venezia Murano Burano

Riproduzione Riservata.

 

Una persona ha commentato

  1. Il Brugnaro,con un’astuzia da Vilcoyote,spera di pubblicizzare ulteriormente leGrandi Navi usando voi come inconsapevoli sponsor! Tutto questo è chiaramente un palese insulto ai cittadini e alla vostra intelligenza! Il ‘Macchiavelli da Bojon de sotto’ colpisce ancora!

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here