Giovane prostituta uccisa, fermati tre ragazzi di 19 anni

ultimo aggiornamento: 10/05/2015 ore 08:14

101

prostituta uccisa napoli

Tre giovani incensurati di 19 anni sono stati sottoposti a fermo dalla Polizia di Stato e dai carabinieri nell’ambito delle indagini sull’ omicidio di una giovane prostituta nigeriana, Antonia Osaf, uccisa con alcune coltellate, nelle prime ore del mattino di ieri a Napoli, per avere difeso un’altra “lucciola” vittima di una rapina.

I fermati dalla Polizia di Stato e dai carabinieri di Napoli sono Raffaele V., Gennaro B. e Antonio Di P., napoletani, per i quali è stata formulata l’accusa di concorso in omicidio e rapina aggravata.


Le forze dell’ordine hanno sequestrato l’auto usata dai tre balordi per recarsi sul luogo del delitto (nei pressi di un distributore di carburante tra via Terracina e via Cinthia, nel quartiere Fuorigrotta della città) e il coltello con il quale la giovane prostituta nigeriana è stata uccisa.

Redazione

10/05/2015


Riproduzione vietata

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here