Ginko Films a Venezia – Apre una nuova casa di produzione cinematografica

ultima modifica: 03/06/2019 ore 11:18

43

Sono giovani, il loro colore è il giallo e come logo hanno una foglia di ginko biloba, la pianta della resilienza e resistenza, loro sono Andrea Mura, Chiara Andrich e Giovanni Pellegrini, i fondatori della Ginko Films, la nuova casa di produzione cinematografica ed audio-visiva, nata a pochi passi da Santa Maria Gloriosa dei Frari.

ginko film la voce di venezia

Fondata grazie ai finanziamenti regionali POR FESR 2014-2020, la casa di produzione deve il suo nome alla pianta di ginko biloba, che tra le sue principali caratteristiche ha l’adattabilità e la resistenza, sopravvissuta all’estinzione dei dinosauri e alla bomba di Hiroshima.
Inaugurata sabato 1 giugno, con una festa durata tutta il giorno, i founder ci hanno accolto nel loro studio-casa, con tutto il calore possibile. Ed è così che è iniziata una bella chiacchierata, introdotta da Manuela Morana, l’addetta comunicazione ed ufficio stampa.

A prendere la parola per primo è stato Giovanni, il veneziano tra i tre, conosciutisi tutti al Centro Sperimentale di Cinematografia di Palermo (Chiara è trevigiana e Andrea sardo). Dopo gli studi, grazie alla loro sintonia, hanno deciso di lanciare Ginko Films nel 2018 e scommettere su Venezia come base operativa.
«Abbiamo scelto questa città – ci ha rivelato Giovanni – per dare un segnale in controtendenza. Pensiamo che far rete con la produzione, creando contenuti originali che nascono e vivono qui, sia la cosa migliore».

Il documentario d’esordio di Giovanni, Bring the Sun Home, realizzato con Chiara, è stato premiato in numerosi festival internazionali tra cui il Festival di Locarno e racconta la storia di due donne analfabete che vivono in un villaggio senza luce elettrica di El Salvador. Decidono di partire per l’India e frequentare un corso per imparare a costruire pannelli solari, contemporaneamente, nel Sud del Perù altre due donne appena tornate dallo stesso corso, dimostrano che da donne analfabete si più, con l’istruzione, diventare tenaci ingegneri in grado di portare il sole a casa di chi non ce l’ha.

Parlando proprio di Venezia, il regista ci ha raccontato di un progetto ancora in fase di produzione che verrà presentato alla prossima Mostra del Cinema di Venezia, intitolato Venezia Liquida, un viaggio cinematografico che esplora la città lagunare e la sua relazione con l’acqua. Saranno quattro veneziani a guidare lo spettatore lungo i canali, che potrà decidere se affidarsi ad uno solo di loro o a tutti, con percorsi diversi.

Chiara e Andre hanno invece parlato di come Ginko Film sia propensa a produrre progetti di giovani promesse e quali progetti sono stati sviluppati. Uno tra tutti la video installazione della regista greca Georgia Panagou, Akai Ito (in distribuzione), che mescola il mito giapponese, un paesaggio contaminato della Sardegna ed una storia d’amore.
La formazione personale è un altro dei punti di forza di Ginko Film, i tre non smettono di imparare soprattutto per in futuro, girare lungometraggi e co-produzioni internazionali.

La giornata di festeggiamenti si è conclusa alle 18.30 al Cinema Giorgione, con la proiezione di Indistinti confini, un film live happening, dove i video di alcuni cineasti, sono stati accompagnati dalla musica live dei membri dell’Ensemble L’Arsenal, protagonisti della prossima Biennale Musica.

Ora Ginko Film è aperta a tutti, artisti, chi vuole imparare, montatori (video e suono), sia per chi vuole semplicemente conoscere questa giovane realtà.

Alice Bianco
Riproduzione vietata

Riproduzione Riservata.

LEGGI TUTTO

 

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ nuovo virus cinese 'Coronavirus' ceppo della Sars: ultimi aggiornamenti
➔ "Bomba Day" a Marghera: evacuazione domenica 2 febbraio per migliaia di cittadini. Tutte le informazioni
Alice Bianco Sara Prian
Laureate in Tecniche Artistiche e dello spettacolo, sono grandi esperte di cinema e libri. Curano la rubrica di opere letterarie: recensioni editoriali, rassegne e nuove uscite. Sono Editor, Social Media Manager, Copywriter E' possibile contattarle a: pandorarecensioni.vdv@gmail.com

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here