Gigio Zanon è morto, una vita dedicata a Venezia

ultimo aggiornamento: 16/03/2015 ore 10:47

178

Gigio Zanon è morto

Gigio Zanon è morto, era da molti considerato uno dei più grandi letterati veneziani. Luigi “Gigio” Zanon, si è spento all’età di 74 anni nella sua casa in provincia di Verona, dove si era trasferito perché la sua condizione non gli permetteva più di vivere nella sua amata Venezia, tra ponti e passaggi stretti.
“Gigio” era uno studioso di Venezia e della Laguna, per anni ristoratore della trattoria “Aquila Negra” vicino a campo San Bartolomeo, fondatore del comitato della regata dei Santi Giovanni e Paolo.

Spesso critico con l’empasse o l’orientamento dell’amministrazione cittadina poco attenta a diritti e residenti, ha avuto il grandissimo merito di opporsi per anni ad anomalie ed ingiustizie tenendo sveglio lo spirito critico collettivo. Poi, negli ultimi tempi, si era dedicato alla ricerca, dedicando libri alla sua Venezia come quello sull’Arsenale o sulle Gondole.


Nel 2005 aveva partecipato con entusiasmo al processo pubblico contro Napoleone, reo di aver derubato la Serenissima del suo patrimonio d’arte e chiese. Un uomo che ha insegnato a tutti, partendo dai suoi figli, ad amare Venezia con tutto il cuore.

Ciao Gigio.

Alice Bianco


16/03/2015

Riproduzione vietata

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here