17.3 C
Venezia
lunedì 02 Agosto 2021

Galan: 20 milioni per alluvione '07. scontro con Cacciari.

HomeVenezia cittàGalan: 20 milioni per alluvione '07. scontro con Cacciari.
giunta_reg.jpg
Appena giunta in redazione un' ANSA che non mancherà  di far discutere: per i danni causati dagli allagamenti del 2007 sono pronti 20 milioni di euro. Lo ha reso noto il presidente del Veneto Giancarlo Galan, in polemica con il sindaco Massimo Cacciari.
Quest'ultimo aveva difeso la scelta di non chiedere lo stato di calamità  naturale dopo l'ultima acqua alta sostenendo che "il governo non ha i soldi per un'emergenza molto più grave, come quella del 2007".

"C'é un limite a tutto -dice Galan- anche un filosofo dovrebbe saperlo. E bisogna contenersi quindi nel dire bugie come quelle che riguardano i soldi da destinare ai danni causati dall'alluvione di Mestre del 2007".
"Non è vero
-sostiene il presidente della Regione- per l'alluvione di Mestre sono già  arrivati 15 milioni di euro, mentre si è in attesa di altri 5. Ma il sindaco non lo sa e se lo sa dice bugie solo per tentare di nascondere l'arrogante errore di non aver chiesto subito lo stato di crisi per l'acqua alta eccezionale che ha duramente colpito il centro storico di Venezia".
Per Galan, inoltre, "il rifinanziamento della Legge speciale" dovrà  riguardare anche le necessità  presenti a Chioggia e negli altri Comuni della gronda lagunare, dando per scontati i finanziamenti alla Regione, che sempre e meglio di altri si è adoperata a sostegno della salvaguardia di Venezia".

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.