24.9 C
Venezia
martedì 27 Luglio 2021

Furti nei negozi e nelle abitazioni, arrestata banda

HomeMestre e terrafermaFurti nei negozi e nelle abitazioni, arrestata banda

rapina carabinieri sera posto blocco notte

Banda di predoni dedita ai furti in abitazione, negli esercizi commerciali e che faceva saltare i bancomat assicurata alla giustizia.
Sono cinque le ordinanze di custodia cautelare in carcere, emesse dal Gip del Tribunale di Venezia Massimo Vicinanza, su richiesta del pubblico ministero Walter Ignazitto.
L’operazione è stata portata a termine dai carabinieri del Comando provinciale di Venezia che ha identificato i cinque colpevoli di ben 38 furti documentati e imputati.
La lunga indagine svolta dai carabinieri del Reparto Operativo Nucleo Investigativo ha permesso di arrestare Enrico Daffrè, 44 anni, residente a Zelarino, in via Castellana, Vladimir Bunevremea, classe 1976 moldavo residente a Spinea, mentre in patria sono ricercati dalla polizia moldava: Nicolae Popa di 41 anni e Efim Eriomenco di 44. Vanni Tassetto, 41 anni, titolare di una ditta di Camponogara, secondo le accuse, si sarebbe occupato del rame rubato da ricettare.
L’indagine ha permesso di recuperare anche 17 tra auto e furgoni rubati per i furti. Veicoli tutti recuperati e restituiti ai legittimi proprietari.
Un altro filone dell’indagine sta portando a perquisizioni nei negozi di “Compro Oro” in cui potrebbero esser stati collocati i bottini di furti in vari appartamenti privati di questi mesi.

Redazione

16/11/2014

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.