8.6 C
Venezia
sabato 23 Gennaio 2021

Formigoni davanti ai giudici: ma voi vi scambiereste gli scontrini degli amici?

Home Cronaca Formigoni davanti ai giudici: ma voi vi scambiereste gli scontrini degli amici?
sponsor

 formigoni davanti ai giudici

sponsor

Formigoni davti ai giudici ammette un errore solo: essersi “esposto con leggerezza in un rapporto personale di confidenza” con il faccendiere Pierangelo Daccò. Ma, ha precisato, si trattava di una “amicizia” che “non si è mai riverberata sulle mie scelte politiche”.
Formigoni ci passava le vacanze assieme, è vero, dai Caraibi alla Sardegna, ed erano pagate sempre dall’amico, ma in quelle vacanze non c’è mai stato nulla di “architettato”, in pratica: non ci si accordava per nessun tipo di “favore”.

commercial

Roberto Formigoni, ex Governatore lombardo e ora senatore Ncd, si è presentato favanti ai giudici con un lungo monologo durato oltre tre ore. E’ stata la sua prima volta di una difesa accorata ma lucida davanti alle accuse del processo Maugeri che lo vede imputato per associazione per delinquere e corruzione.
Vestito in modo sobrio e senza sfoggiare giacche colorate come capitato in altre occasioni, l’ec Governatore si è concesso anche termini come “motoscafino” o “braghette” e riferimenti alle “fiamme” estive attribuitegli dai “giornali di gossip”.
Formigoni però, ha deciso di non farsi interrogare e di non sottoporsi alle domande dei pm Laura Pedio e Antonio Pastore e dei giudici della decima sezione, preferendo rilasciare un ‘fiume’ di dichiarazioni spontanee.
“Non mi sottraggo al confronto – ha spiegato – ma ritengo che questa modalità mi consenta di fornire una descrizione ampia, completa ed esauriente evitando il rischio che con l’interrogatorio ci si concentri su particolari distorcenti”.

Secondo l’ipotesi accusatoria, dalle casse della struttura di riabilitazione Maugeri sarebbero usciti circa 61 milioni di euro in 10 anni, soldi da cui sarebbe stata creata la provvista per concedere benefit di lusso all’ex Governatore per circa 8 milioni di euro, tra cui viaggi aerei, vacanze e un maxisconto sull’acquisto di una villa in Sardegna.
In cambio, attraverso l’opera dell’ex assessore Antonio Simone e del faccendiere Daccò, la fondazione pavese avrebbe ottenuto con delibere di Giunta favorevoli circa 200 milioni di euro di rimborsi indebiti.

Formigoni, invece, dopo aver rivendicato, parlando spesso di sè in terza persona, la “legittimità incontestabile degli atti del Presidente della Regione Lombardia” in campo sanitario, è entrato nel dettaglio dei rapporti “personali” ed “amicali” con gli altri due imputati.
E se nell’aprile 2012, quando il presunto scandalo Maugeri era appena esploso, diceva alla stampa di aver probabilmente buttato le ricevute dei rimborsi delle spese anticipate da Daccò, oggi davanti al collegio ha sostenuto: “Io accettavo i suoi inviti per i viaggi e Daccò si faceva carico delle spese e non ha mai chiesto nulla, anzi io ho provato a pagare e forse una volta ci sono riuscito e poi cercavo di sdebitarmi con delle cene a casa mia o con visite in località turistiche”. E scorrendo ad una ad una le imputazioni ha liquidato le “utilità” contestate dalla Procura come “scambi tra persone che sono amiche” e “l’amicizia è la tipica cosa in cui non ci sono calcoli, è una categoria dell’essere umano studiata dalla più antica antichità”.

Formigoni davanti ai giudici inserisce anche l’affondo: “Ma tra amici ci si scambiano gli scontrini, le ricevute?”.
Oltre a presentare la “regola” della distinzione tra amicizie e funzioni pubbliche, ha illustrato un “metodo” di attribuzione delle competenze: spettava ai dirigenti di Regione Lombardia “dire se un atto fosse legittimo o no, io ero il presidente della Regione e avevo un ruolo politico, dovevo occuparmi di politica e delle modalità tecniche si occupavano i dirigenti come Sanese”, altro imputato.

Poi le stoccate alla Procura che “ha fatto rogatorie anche in Papuasia ma non ha trovato un euro, un rublo o un dollaro”. Ed il fatto strano per gli inquirenti che sui suoi conti non ci fossero movimentazioni lo ha spiegato così: “Versavo alla mia casa dei Memores Domini dai 50mila ai 70mila euro ogni anno che venivano gestiti dall’amministratore per tutte le esigenze”.

sponsor

TEMI PIU' RICERCATI

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

sponsor

Altri titoli

Venezia rialza la testa: si girano tre film

Venezia rialza la testa, al via le produzioni cinematografiche in città. Ciak, si gira. La laguna vuota e semideserta diventa un...

Whatsapp cede dati a Facebook? Fuga di utenti in massa: sospeso tutto per tre mesi

Whatsapp cede i dati a Facebook? Sul punto c'è una gran confusione, dice l'azienda di messaggistica, ma ormai il l'allarme era partito tra i...

Mestre, sabato ore 18: centinaia per lo spritz senza mascherina [video]. Lettere

Mestre, sabato sera: poche ore fa. Il video parla da solo. La segnalazione del lettore questa volta produce le prove incontrovertibili di come (alcuni) giovani se...

“Il Carnevale di Venezia 2021 si farà”: ma come? Tutti gli scenari della kermesse

Tra un paio di settimane avrà inizio il Carnevale di Venezia 2021 mentre aumentano le incognite sulla sua organizzazione. Nel Carnevale 2020 ci fu...

Coronavirus Venezia, curva rallenta. Addio al gestore della Latteria Popolare, 57 anni

Coronavirus Venezia con la curva che rallenta, finalmente. Si spera diventi presto possibile dimenticare i giorni in cui si superavano i 500 nuovi contagi in...

Coronavirus a Venezia arretra. Addio a madre e figlio di Cavallino-Treporti

Coronavirus a Venezia che mostra un arretramento, come un'onda di marea che si ritrae, sperando definitivamente. 135 nuovi casi in 24 ore: un numero significativo,...
commercial

Ospedale Civile: dimessa dal pronto soccorso va a casa a piedi e muore

Ospedale Civile di Civile ancora nelle prime pagine oggi. Una donna, visitata e dimessa dal pronto soccorso, è tornata a casa (con grande fatica) camminando...

Via libera alle crociere. Così il nuovo Dpcm in arrivo. Ultima ora

Via libera alle crociere. Così il nuovo Dpcm in arrivo domani. La norma è contenuta nella bozza del nuovo Dpcm. Via libera a crociere navi italiane. Le...

Oltre 400 daspi a Venezia nel 2020, ritirate 83 patenti

Oltre 400 daspi urbani a Venezia nel 2020. Il Comando generale della Polizia locale di Venezia informa che, in occasione della festività di San Sebastiano,...

È morta Gina Smerghetto, la mamma del falconiere Ivan Busso

È morta ieri, venerdì 15 gennaio, Gina Smerghetto di 65 anni. È scomparsa poco prima della celebrazione del funerale del figlio Ivan Busso, il...

Venezia deserta per il Covid, ecco Rialto di domenica [VIDEO]

Venezia deserta per il Covid, con un video vi mostriamo la zona di Rialto oggi pomeriggio, domenica 17 gennaio 2021. Sono immagini tristi e nel...

23 persone morte dopo il vaccino in Norvegia. Pfizer: “Incidenti in linea con previsioni”

23 persone morte dopo il vaccino in Norvegia. Di più: la definizione testuale dice: "La Norvegia registra 23 morti 'legate alla vaccinazione' ". L'agenzia del...
sponsor

Mestre: all’esame di guida manda l’amico, tanto è nigeriano come lui

Mestre: all'esame di guida manda l'amico. Così un terzo si è sostituito al connazionale per sostenere l’esame teorico di guida. Ma è andata male...

L’Isola dei Famosi 2021, i concorrenti: indiscrezioni su 47 possibili naufraghi

Il Grande Fratello VIP non è finito, anzi, ancora non è chiaro quando andrà in onda la finale. Nel frattempo già si parla del...

Crolla a terra a San Giovanni Grisostomo, malore fulminante

Verosimile malore fulminante a San Giovanni Grisostomo, a Venezia, ieri sera. Un uomo che stava passeggiando è improvvisamente crollato a terra probabilmente colto da un...

Donna dimessa a piedi dal pronto soccorso di notte (poi morta), Lihard: verificare responsabilità

Il Movimento per la difesa della Sanità Pubblica Veneziana è venuto a conoscenza della dolorosa trafila, conclusasi tragicamente, di una signora colta da malore...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

È morto anche il papà del falconiere, Gianni Busso

Nella notte tra lunedì e martedì è morto Gianni Busso, di 72 anni, all'ospedale dell'Angelo di Mestre, dov'era ricoverato dall'11 dicembre scorso per il...
commercial

Veneto prossima settimana in zona arancione o gialla. Zaia: «Sicuramente non rossa»

Sono 1359 i positivi nelle ultime 24 ore in Veneto con l'incidenza dei contagi al 3%. Non avendo più con la nuova circolare la...

Esplode la casa, morti due anziani. Forse colpa perdita Gpl dello stabile

Padova, San Giorgio in Bosco, teatro della tragedia di questa mattina legata agli impianti di riscaldamento. A causa dello scoppio e conseguente incendio nell'appartamento, due...

Chi mi ha chiamato? Di chi è questo numero?

Chi mi ha chiamato con questo numero? Ecco le informazioni sul numero comunicate dagli altri utenti...

Virus, c’è una nuova “variante”. Bloccati tutti voli dal Brasile

Virus, c'è una nuova "variante" dopo quella definita "variante inglese". Altrettanto maggiormente aggressiva e pericolosa? Le uniche cose certe al momento sono che l'Italia ha...

Nuovo Dpcm voce per voce. Zone gialle, arancione, rosse: cosa si può e non si può fare

Nuovo Dpcm voce per voce. E' aperta la scuola? Posso muovermi da casa? Il nuovo Dpcm, ovvero: cosa è consentito e cosa è vietato nell'Italia divisa...

Hanging Challenge e i ragazzini su TikTok si stringono una cinta al collo. Morta bimba di 10 anni

Hanging Challenge è il nome di quest'ultima aberrazione. E' una 'sfida', le chiamano 'challenge', ed è l'ultima arrivata tra quelle lanciate sui social per provocare...
sponsor
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.