Formigoni contro Alitalia in video. La compagnia aerea gli nega il volo

ultimo aggiornamento: 21/05/2015 ore 07:34

105

formigoni alitalia video sfuriata al telefono

“Vada a fare in …… , testa di …… , siete una massa di …… , siete dei …… e vi denuncerò”.
Autore della sfuriata con agganci scurrili? Non il vicino di casa che abitualmente litiga con tutti ma questa volta una persona abitualmente composta ed educata: Roberto Formigoni.
Pare impossibile, Roberto Formigoni? Si, proprio lui, c’è un video.
Che è successo?
Roberto Formigoni si è presentato ad un gate di Alitalia-Etihad, doveva prendere il volo Roma-Milano ma è stato lasciato a terra. Evidentemente poi ha chiesto di parlare con un supervisore, glielo hanno passato al telefono ma l’intervento non ha risolto la questione e Formigoni ha scagliato il telefono a terra a fine telefonata tra gli improperi, mentre qualcuno stava riprendendo la scena con il proprio cell.
Ovviamente, il video di Formigoni che perde le staffe finisce su youtube e viene ripreso dai social. In poche ore diventa virale (il video è quello che vi proponiamo qui sotto).
I fatti: l’uomo che ha guidato la Regione Lombardia dal 1995 al 2013 doveva prendere l’aereo Roma-Milano di Alitalia-Etihad delle 22, l’ultimo della giornata.
Alle 21.25 — come racconta l’interessato — Formigoni si è presentato al gate indicato sulla carta di imbarco, ma gli addetti gli avrebbero spiegato che era stato cambiato, mandandolo da tutt’altra parte. Dall’altra parte, però, stavano imbarcando il volo precedente, e alla fine di queste operazioni lo avrebbero mandato in un altro gate ancora, dove però, in quel momento, si erano fatte le 21.57, avevano già chiuso gli imbarchi.
Alitalia ha risposto con un comunicato: «Non si è presentato nei tempi previsti come sono tenuti a fare tutti i passeggeri, senza eccezioni». Questa la risposta ufficiale, a cui si potrebbe aggiungere la voce – non ufficiale – che sarebbe stato l’interessato a provare a spostarsi di gate per cercare di salire sul volo prima, senza riuscirci rimanendo fuori di la e anche di qua.
Formigoni, comunque, non ha dubbi: «Andremo a giudizio, Alitalia mi pagherà il soggiorno, i danni e io pagherò questi due-tre euro di danni del telefono».
Intanto il video, come dicevamo, sta girando ovunque in rete e tra i commenti c’è anche chi si ricorda di un episodio analogo: a Parigi nel novembre 2012 l’ex governatore provò in tutti i modi a salire a bordo di un aereo nonostante il volo fosse chiuso.
Tra i commenti più pungenti c’è chi accosta il comportamento di Formigoni alla sua appartenenza a Comunione e Liberazione.
Tra i commenti più divertenti chi ricorda che Maurizio Crozza si scatenerà per ore con questa scenetta di Formigoni infuriato.

Laura Beggiora


21/05/2015

Riproduzione vietata


TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Una persona ha commentato

Please enter your comment!
Please enter your name here