20.4 C
Venezia
giovedì 05 Agosto 2021

Festa della Liberazione: cerimonie a Venezia e a Mestre

HomeVenezia cittàFesta della Liberazione: cerimonie a Venezia e a Mestre

Festa della Liberazione: cerimonie a Venezia e a Mestre

Due cerimonie, una in laguna e una in terraferma, in rappresentanza di tutta la comunità cittadina, hanno caratterizzato il 25 aprile 2020 a Venezia. Nel rispetto delle disposizioni anti Covid-19, infatti, non si sono potute tenere le tradizionali iniziative per celebrare la Liberazione. Per questo motivo le deposizioni delle due corone d’alloro, rispettivamente sulla lapide dedicata ai Caduti del Municipio di Mestre e in corrispondenza del Monumento alla Partigiana di Venezia, hanno avuto oggi un significato particolare.

In rappresentanza della comunità veneziana a entrambe le cerimonie ha presenziato il sindaco Luigi Brugnaro, accompagnato dai gonfaloni di Anpi, AssoArma e altre associazioni. Il primo cittadino ha poi partecipato alla tradizionale Messa per San Marco Evangelista in Basilica celebrata dal patriarca Francesco Moraglia.

Oltre al sindaco hanno partecipato al progetto il presidente della sezione di Venezia dell’Associazione Nazionale Alpini, Franco Munarini; il Partigiano Mario Bonifacio, in rappresentanza delle sezioni Anpi di Venezia e di Mestre, Iveser, Anppia e Fiap; Ugo Agiollo, segretario generale della Cgil Metropolitana a nome di Cgil, Cisl e Uil di Venezia; Paolo Gnignati, presidente della Comunità ebraica di Venezia.

“Oggi è la Giornata della Liberazione, oltre che del nostro patrono San Marco, – ha dichiarato il sindaco Brugnaro nel suo intervento – la Resistenza continua ancora oggi grazie alla passione dei volontari, che donano se stessi agli altri. Questa è la resistenza civile e democratica che fa onore alla nostra libertà, che resiste di fronte agli egoismi e alle diffidenze contro le provocazioni. Dobbiamo avere coraggio e umiltà. Questo ci ha insegnato la Resistenza”.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.