9.1 C
Venezia
sabato 27 Novembre 2021

“Musica con le Ali”: Enrico Dindo e Martina Consonni alla Fenice

HomeTeatro La Fenice di Venezia"Musica con le Ali": Enrico Dindo e Martina Consonni alla Fenice
la notizia dopo la pubblicità

Enrico Dindo Martina Consonni Fenice 020120

Enrico Dindo violoncello – Martina Consonni pianoforte
Musiche di Chopin, Beethoven

La stagione concertistica “Musica con le Ali” al Teatro La Fenice di Venezia – con la quale l’Associazione istituita nel 2016 per sostenere e promuovere i migliori giovani talenti della musica classica porta nel Teatro più bello del mondo alcuni di loro insieme a celebri interpreti – prosegue con il primo concerto del 2020, in programma giovedì 9 gennaio alle ore 18 nelle Sale Apollinee.

Protagonisti il celebre violoncellista Enrico Dindo e la giovane pianista Martina Consonni, che eseguiranno la Sonata in sol minore op. 65 di Chopin e la Sonata n. 3 in la maggiore op. 69 di Beethoven.

Per dare ad un ampio pubblico di veneziani la possibilità di accedere ai concerti, ricordiamo che sono previste riduzioni sul prezzo dei biglietti e degli abbonamenti per i residenti nel Comune e nella Città Metropolitana di Venezia. Tariffe particolarmente contenute sono inoltre previste per i giovani, in piena sintonia con gli obiettivi dell’Associazione Musica con le Ali.

Prossimo appuntamento:
Lunedì 20 gennaio 2020, ore 20 
Venezia, Teatro La Fenice, Sala Grande  
Giovanni Sollima violoncello 
Massino Quarta violino 
e con Fabiola Tedesco (violino),  Elena Faccani (violino), Claudio Laureti (viola), Ludovica Rana (violoncello) 
Musiche di Ravel, Sollima, Paganini, Schubert

 I biglietti della stagione concertistica “Musica con le Ali” sono acquistabili presso la biglietteria del Teatro La Fenice e in prevendita presso le biglietterie Vela Venezia Unica e online: https://events.veneziaunica.it/ ; http://www.teatrolafenice.it/site/index.php – CALL CENTER HELLOVENEZIA (+39) 041 2424
Per informazioni: Tel. 02.38036605.
Prezzi dei biglietti:
Sale Apollinee €20; Sala Grande: platea e posti di parapetto €50; galleria e loggione centrale €35; scarsa visibilità €15; solo ascolto €10.
ABBONAMENTI: tre concerti nelle Sale Apollinee €50; tre concerti nelle Sale Apollinee più uno nella Sala Grande €90; abbonamento sostenitore €380.
RIDUZIONI: 20% per i residenti nel Comune e nella Città Metropolitana di Venezia; 50% per gli studenti (riduzioni applicabili a tutti i prezzi dei biglietti e degli abbonamenti).

Associazione Musica con le Ali

L’Associazione Musica con le Ali è stata costituita a Milano nel 2016 per iniziativa di Carlo Hruby e della sua famiglia, e rappresenta una realtà di Patronage Artistico unica nel suo genere in Italia. L’Associazione non ha fini di lucro e sostiene la crescita di giovani musicisti italiani, attentamente selezionati tra i migliori studenti delle istituzioni di alta formazione. I giovani talenti vengono supportati nel loro cammino formativo e aiutati ad affermarsi nella musica classica – e quindi a “spiccare il volo” – attraverso la creazione di un percorso personalizzato in base alle caratteristiche e necessità di ciascuno. Concentrando la propria azione a favore dei migliori giovani musicisti italiani, l’Associazione Musica con le Ali realizza una serie di attività per la loro crescita e promozione che spaziano dall’organizzazione di concerti in luoghi di grande prestigio al sostegno di masterclass di specializzazione, inserimento in festival, rassegne e stagioni concertistiche, sostegno di realizzazioni discografiche con le principali etichette, al supporto nella comunicazione, strumento fondamentale per la loro visibilità e per la valorizzazione delle loro capacità

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Donne sputano la comunione, altre sputano sul Cristo. Nelle chiese si moltiplicano le profanazioni

Oltraggi e profanazioni nelle chiese veneziane pare siano molto più frequenti di quanto si immagini. Altri episodi che, seppur meno gravi, testimoniano della situazione che si vive nelle chiese del centro storico veneziano, affollate da fedeli ma anche da turisti.

DEMOCRAZIA? Gnanca su le scoasse! E io pago per l’immondizia tenuta in casa

Sarà l’età con tutti i prò e tutti i contro, sarà che mi giro attorno e vedo andar tutto al rovescio, anche se la buona vista non mi manca ma, da un po’ di tempo sono cambiata, DEVO protestare, perché quello...

“Venezia va rispettata, chiediamo ai veneziani il permesso per vederla”. Lettere

"Venezia va rispettata così come i veneziani...". Il senso di chiedere "permesso" segno implicito di rispetto quando si va in casa d'altri

Rapinano delle scarpe un 14enne coltello alla gola: sono due minorenni stranieri

Rapinano 14enne armati di coltello e gli portano via le scarpe sneakers. E' successo oggi nei pressi di un centro commerciale a San Pietro di Legnago (Verona). La coppia di minorenni ha rapinato il ragazzo di 14 anni minacciandolo con un coltello. Bottino della...

Se un lavoratore ha l’Indennità di Disoccupazione e al tempo stesso lavora «in nero» cosa accade?

Al lavoratore che ha reso all'INPS o al Centro per l'Impiego la dichiarazione dello stato di disoccupazione può essere contestato il reato di falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico (art. 483 c.p.) che prevede la sanzione della reclusione fino a due anni.

Francesca e il lavoro delle pulizie: questo turismo a Venezia ha riportato la schiavitù

A seguito dell’articolo “Questo turismo porta benessere e posti di lavoro a Venezia? No: solo povertà e schiavismo”, ci scrive una ragazza pronta a condividere con noi la sua esperienza. Francesca, nata e residente nel Centro Storico, lavora da 10 anni...

Morto turista tedesco, dipendente del campeggio di Cavallino indagato

Morto il turista tedesco ricoverato all'Angelo dopo un litigio in un camping di Cavallino-Treporti, il dipendente ritenuto responsabile potrebbe a momenti essere accusato di omicidio In base alle risultanze d'indagine, infatti, la Procura della Repubblica deciderà nelle prossime ore se indagare l'aggressore...

Covid: oggi crescita lenta ma esponenziale. La nuova variante AY.4.2

La nuova variante del Covid "AY.4.2" isolata in Gran Bretagna pare meno aggressiva della "Delta" (ex "Indiana")

8 Marzo dedicato alla Coreografa Luciana De Fanti. Di Andreina Corso

Se Italo Calvino ci perdona, se lo copiamo e ci lascia dire: se una sera d’inverno a Mestre una Grande Donna, un’Artista, una Ballerina, una Coreografa e una animalista ricorda suo figlio Omar Caenazzo, morto prematuramente in un incidente stradale, quella...

Due Coca-Cola (per fare pipì) a Venezia? 8 euro (al banco). Lettere

Gentile cronista, premetto che sono di Treviso, non sono di provenienza "locale" e forse questo conta ancora nella vostra città. Lunedì 25 ottobre, mi trovavo con mia figlia, in gita a Venezia con altre famiglie e compagne di mia figlia. Visitando la vostra magica...

Plateatici liberi a Venezia, ma mia madre non riesce più a passare. Lettere

Gran parte della città comprende e approva la delibera comunale che recita ”I pubblici esercizi possono occupare suolo pubblico anche in deroga alle limitazioni poste dalle norme vigenti, con il massimo della semplificazione amministrativa possibile, fino al 31 Luglio”. Ma la...

A Venezia turisti come prima della pandemia “Necessari trasporti adeguati”

"Venezia è ai livelli pre-pandemia di turisti: biglietterie, bus, pontili, vaporetti pieni, i lavoratori devono tornare a condizioni normali"