venerdì 28 Gennaio 2022
3.9 C
Venezia

Enos Gaiga, perito con il deltaplano, aveva inventato la ‘barca volante’, mezzo anfibio

HomeCronacaEnos Gaiga, perito con il deltaplano, aveva inventato la 'barca volante', mezzo anfibio

Enos Gaiga, perito nell'incidente aereo, aveva inventato la 'barca volante', mezzo anfibio

Enos Gaiga, pilota imprenditore, è morto lunedì: il suo deltaplano si è schiantato a San Stino di Livenza, poco dopo essersi alzato in volo.

Originario di Udine, 54 anni, Gaiga era residente a Pordenone, Fontanafredda, ed era esperto di aerei ultraleggeri, con cui aveva volato fin da giovane. Ieri però il pilota ha perso il controllo del “delta”, come si chiama comunemente il mezzo tra gli esperti del settore, ed è precipitato nella campagna sanstinese.

Le cause dell’incidente sono ancora da chiarire ma pare che qualcosa sia andato storto proprio nella fase del decollo: il volo infatti è durato solo una manciata di secondi. Forse un’avaria al motore o un guasto ai comandi, Gaiga avrebbe virato a sinistra per tentare di evitare lo schianto in tangenziale ma la caduta è stata inevitabile. Il deltaplano è finito in un giardino privato, contro un’abitazione.

Il velivolo è precipitato verso le 18.20 nei pressi dell’aviosuperficie del Parco del Livenza. Per Enos Gaiga non c’è stato nulla da fare e i soccorritori, vigili del fuoco e operati del 118 giunti con ambulanza ed elicottero, hanno solo potuto accertarne il decesso.

I carabinieri stanno passando al vaglio tutte le ipotesi, dal guasto meccanico al malore, per capire il motivo dell’incidente.

Enos Gaiga, imprenditore con la passione per il volo, è stato il progettista della “barca volante” Ramphos: un mezzo ultraleggero anfibio. Negli anni, Gaiga ha anche riadattato la barca così da poterla rendere fruibile anche da persone con disabilità.

Tre incidenti in meno di un mese in Veneto

E’ il terzo incidente in Veneto che coinvolge aerei ultraleggeri in meno di un mese. A metà maggio nel trevigiano un velivolo si è schiantato su un’abitazione, causando la morte del pilota e il passeggero. A distanza di poche ore un altro velivolo, un Cessna Centurion, è precipitato nell’Adige a Pescantina, nel territorio veronese. In quel caso fortunatamente non ci furono vittime e il pilota è riuscito anche a salvare il passeggero. Infine la tragedia di ieri sera, 4 giugno, a San Stino di Livenza.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Il Comune contesta la cassettina per i libri gratis, Ticozzi: “Da premiare, non sanzionare”

Il Comune di Venezia contesta al bookcrossing l'occupazione di suolo pubblico. Ticozzi: "iniziativa da premiare non da sanzionare".

Francesca e il lavoro delle pulizie: questo turismo a Venezia ha riportato la schiavitù

A seguito dell’articolo “Questo turismo porta benessere e posti di lavoro a Venezia? No: solo povertà e schiavismo”, ci scrive una ragazza pronta a condividere con noi la sua esperienza. Francesca, nata e residente nel Centro Storico, lavora da 10 anni...

Prepensionamento dipendenti pubblici, cammino difficile

Il ministro Madia ha cominciato a scontrarsi con visioni opposte al suo piano e la strada che porta al prepensionamento dei dipendenti pubblici non è per niente in discesa. Stefania Giannini, ministro per l'Istruzione le risponde: «Un sistema sano non ha bisogno...

Musei Civici Veneziani, grave attacco a lavoratrici e lavoratori

Nei Musei Civici Veneziani si aggrava l’attacco alle lavoratrici e ai lavoratori dei servizi in appalto, con l’annuncio delle cooperative Coopculture e Socio Culturale della disdetta dei contratti integrativi aziendali. Ancora una volta l'unica strategia che le aziende intendono attuare è quella...

Tornelli a Venezia nel 2022 perché quest’anno è invasione di turisti

Venezia quest'anno sta subendo una vera e propria invasione di turisti, tornati in massa come e più del 2019, per questo dal 2022 arriveranno i "tornelli". La misura è stata annunciata dal sindaco, assieme alla prenotazione e ad una 'app'....

Psoriasi, nuova cura: Secukinumab risulta efficace e può arrivare presto

Psoriasi, c'è una nuova cura: Secukinumab. Finalmente, dopo tante speranze e dopo tanti falsi miti, arriva una buona notizia su una patologia della pelle che riguarda 125 milioni di persone nel mondo. Psoriasi, c'è una nuova cura che promette molto bene e, soprattutto,...

Venezia: arriveranno un nuovo Ferry boat e due battelli ibridi

La Giunta Comunale, riunitasi oggi, ha approvato la convenzione tra il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili ed il Comune di Venezia avente ad oggetto la “Regolamentazione dei rapporti relativi al finanziamento per incentivare la salvaguardia ambientale e la prevenzione...

“Famiglie Veneziane Rovinate dagli Affitti Turistici”: un sondaggio per conoscersi e un comitato per il sostegno

Tra il serio e il faceto, “Tutta la Città Insieme!” lancia il Comitato FaVeRAT - “Famiglie Veneziane Rovinate dagli Affitti Turistici”. Per aderire, chiede di rispondere ad un sondaggio ed inviare racconti su come si convive con strutture ricettive nel proprio condominio...

Polmonite Bilaterale da Covid, ricoverata in rianimazione. Ha sette mesi

A sette mesi ha il Covid ed è ricoverata in rianimazione. Alla piccola viene assicurata la migliore assistenza possibile, per questo è stata trasferita dalla Calabria a Roma. La piccola ha soli sette mesi ed è ricoverata in terapia intensiva perché contagiata...

“Se John Malkovich non può entrare in albergo senza Pass, com’è entrato in Italia?”. Lettere

Buongiorno ho letto la notizia, oramai su tutti i quotidiani, in merito al blocco dell'ospitalità a Malkovich perché sprovvisto di green pass; ineccepibile e coraggioso comportamento della direzione ma mi chiedo come è entrato in Italia?? Sicuramente con un aereo...

Malore fatale in bicicletta a Lido e due giovani picchiano vigile perché non possono passare

Mentre avveniva la tragedia, negli stessi istanti in cui perdeva la vita il 65enne lidense, una coppia picchiava selvaggiamente un agente della Polizia locale del Lido, solo perché non permetteva loro di passare essendo la strada bloccata.

La strana storia della bambina di tre anni in giro da sola di notte a Venezia

La bimba, tre anni non ancora compiuti, ha attraversato a piedi, di notte, da sola, una parte di Venezia, città certamente bella e romantica, ma anche piena di insidie per una bimba così piccola a spasso da sola.