18.9 C
Venezia
mercoledì 28 Luglio 2021

Emergenza scuole sporche, avviato il Comitato di controllo di docenti e genitori

HomeMestre e terrafermaEmergenza scuole sporche, avviato il Comitato di controllo di docenti e genitori

manutencoop impresa pulizia scuole sede

Dopo un mese circa dall’inizio dell’anno scolastico e dopo i problemi avuti in quello appena trascorso, riguardo alla mancata pulizia delle scuole e l’appalto della Manutencoop, il presidente del consiglio d’Istituto I. C. Querini di Mestre, Fabio Bortoluzzi, ha deciso di rifarsi ad un paragrafo del Capitolato d’appalto, in cui si prevede che si organizzi un Comitato di controllo pulizie e ne ha creato uno, formato da docenti e genitori volontari.

Bortoluzzi, facente anche parte anche del Comitato Provinciale Inter-comitati ed Inter-istituti, ha fatto presente questo punto del Capitolato d’appalto alla riunione del Comitato provinciale ed il consiglio ha votato all’unanimità per l’avviamento immediato del Comitato di controllo pulizie.

Il gruppo, composto da 10 persone tra docenti e genitori, una volta al mese compirà un sopralluogo in tutti i locali oggetto dell’appalto e compilerà un questionario che concorrerà alla valutazione complessiva dello stato di pulizia della scuola che, poi trasmesso, insieme a quello compilato dal Dirigente, a Manutencoop. Il primo si è tenuto oggi alle 8.45.

Finora alcuni dirigenti di istituto avevano cercato di attenuare il problema ridistribuendo il personale ATA e garantire così un minimo di pulizia, ma i genitori hanno sempre trovato degli ostacoli e non gli è mai stato permesso di entrare nei locali scolastici e verificare personalmente lo stato in cui versavano aule, bagni e mense. Ora con la formazione del Comitato di controllo, ciò è possibile.

È per questo che Fabio Bortoluzzi ha dichiarato: “La speranza è che molte altre scuole istituiscano il Comitato di Controllo e che i genitori mantengano alta l’attenzione sul problema”.

Redazione

[16/10/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.