23.1 C
Venezia
sabato 19 Giugno 2021

EMERGENZA DROGA: VALDEGAMBERI RISPONDE A CACCIA

HomeCittà Metropolitana di VeneziaEMERGENZA DROGA: VALDEGAMBERI RISPONDE A CACCIA
valdegamberi.jpg
L’Assessore regionale alle Politiche Sociali, Stefano Valdegamberi (foto), risponde oggi alle polemiche accese da Beppe Caccia sulla stampa veneziana rispetto all’emergenza droga a Marghera.
Caccia - dice Valdegamberi - accusa il sottoscritto e la Regione di latitanza e Renato Panciera, presidente della Municipalità  di Marghera, di aver tagliato i fondi per la lotta alla droga. A parte il pulpito dal quale proviene la predica (non sono forse i loro compagni di partito quelli che danno l’esempio accendendosi lo spinello in consiglio comunale a Padova?) vorrei precisare due cose: la Regione del Veneto ha investito la bellezza di oltre 14 milioni di euro nel triennio di programmazione 2006-2008, assegnandoli al territorio per il tramite delle ULSS per le azioni di lotta alla droga e alle dipendenze ai sensi della legge 309."

"Ci rendiamo tutti conto – prosegue Valdegamberi - che il contrasto a questo fenomeno rappresenta una lotta drammatica, specialmente nel mondo giovanile. A fronte delle ingenti risorse impiegate, al termine del triennio ho chiesto a tutte le ULSS venete una verifica dell’efficacia delle azioni svolte in relazione a quanto è stato investito, che non è poco! Sulla scorta di questi risultati, delle buone prassi o delle criticità  emerse, riprogetteremo le modalità  di intervento per il prossimo triennio 2009-2011, senza in alcun modo abbassare la guardia”.
E’ vero –
aggiunge l’Assessore - che il bilancio regionale ha ridotto il fondo di un milione di euro. Ma è altrettanto vero che i fondi assegnati alla regione dal Ministero delle politiche giovanili – che sono 4,3 milioni di euro – ci permetteranno, assieme alle azioni di contrasto, anche di promuovere di pari passo azioni di promozione di cultura civica e di aggregazione tra i giovani, che sono altrettanto indispensabili. Tutto ciò – conclude Valdegamberi - consentirà  di tenere alta la guardia, con la fattiva opera di tutti, favorendo la capillarità  del lavoro. Il resto sono solo polemiche inutili”.

Data prima pubblicazione della notizia:

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor