Disastro in Argentina, si schianta elicottero francese dell’isola dei famosi

ultimo aggiornamento: 13/10/2020 ore 09:28

93

Loro erano formidabili atleti francesi e dovevano partecipare a «Dropped», un reality che sarebbe dovuto andare in onda quest’estate sul primo canale francese, Tf1. Una sorta di “Isola dei Famosi” degli sportici dove i campioni di vari sport «dal curriculum straordinario», venivano portati in elicottero in luoghi disabitati, abbandonati in mezzo alla natura, per mostrare la loro capacità di adattamento.
La prima puntata era in programma dall’Argentina, nella zona nord-occidentale di Villa Castelli vicino al confine con il Cile.

Lunedì sera verso le 21 (ora di Parigi) dal campo di calcio locale sono decollati due elicotteri: il primo trasportava la velista Florence Arthaud, 57 anni, la campionessa di nuoto Camille Muffat (25), il pugile Alexis Vastine (28), cioè tre dei campioni concorrenti, assieme al cameraman Brice Guilbert; nel secondo elicottero hanno preso posto i quattro membri della produzione Laurent Sbasnik, Lucie Mei-Dalby, Volodia Guinard ed Edouard Gilles, che avevano il compito di filmare il primo velivolo nel viaggio verso la «Quebrada del yeso», montagne ideali per un’avventura estrema.

Invece, dopo un brevissimo percorso, l’elicottero francese dell’isola dei famosi è andato a sbattere contro l’altro che effettuava le riprese, forse colpevole di essersi avvicinato troppo.
I due elicotteri Airbus si sono scontrati e sono precipitati immediatamente, incendiandosi subito.


Gli otto francesi sono morti tutti, così come i due piloti argentini Juan Carlos Castillo e Roberto Abate.
I tre campioni sportivi francesi Florence Arthaud, Camille Muffat e Alexis Vastine, che dovevano partecipare al “gioco”, probabilmente sono andati incontro alla loro morte bendati, perchè per esigenze di copione non dovevano vedere la strada che faceva l’elicottero.

Avevano invece gli occhi aperti e hanno assistito alla morte dei compagni, gli altri concorrenti sportivi rimasti a terra: il campione di nuoto Alain Bernard, la ciclista Jeannie Longo, la campionessa di snowboard Anne-Flore Marxer, il calciatore Sylvain Wiltord e il pattinatore Philippe Candeloro, che avrebbe dovuto salire subito sull’elicottero prima di un cambio di programma che gli ha salvato la vita.

Mario Nascimbeni


11/03/2015

Riproduzione vietata

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Una persona ha commentato

  1. Sto seguendo per pura curiosità l’isola italiana ,sono una pedagogista e non credo sinceramente sia tv spazzatura perchè mette a nudo emozioni,sentimenti,reciprocità in situazioni direi allarmanti!ma c’è un ma credo cq che i giochi,le riprese dall’alto siano davvero pericolosissimi e poi in uno stato cagionevole da parte delle risorse nutritive ,per cui le persone sono debilitate e devono farlo perhè è il gioco(es deleterio quello della fiammata!)Nonostante le misure altissime di sicurezza è cq un gioco da abolire perchè veramente pericolosissimo.Vedi quello che è successo in Argentina.

Please enter your comment!
Please enter your name here