21.1 C
Venezia
martedì 21 Settembre 2021

Edith Piaf e la canzone dell’amore – L’amore che colora la vita di rosa

HomeLibri, recensioni e nuove usciteEdith Piaf e la canzone dell'amore - L'amore che colora la vita di rosa

Un personaggio come quello di Edith Piaf esercita in noi sempre un certo fascino. Un persona in grado di uscire dalla strada per diventare una delle più grandi cantanti di ogni tempo, è una storia che porta il famoso grande sogno americano del puoi diventare quello che vuoi se ti impegni nella nostra Europa del dopo Guerra.

Edith Piaf chansonnier dell’amore, che avuto moltissimi amanti, ma che nella storia con Yves Montand, all’epoca Ivo Livi, sembra finalmente lasciarsi andare. Ed è proprio su questo spaccato della sua esistenza che si concentra il libro di Michelle Marly, Edith Piaf e la canzone dell’amore, edito da Giunti, un libro fortemente emozionante e in grado di calarci nella Francia post liberazione che ancora così libera non è.

Con la sua sfrontatezza e il suo straordinario talento, Édith Piaf è ormai una cantante affermata, ma non dimentica gli anni passati a cantare per strada con il padre, un artista girovago prepotente e violento, da cui è fuggita giovanissima per cercare fortuna a Parigi. Qui ha incontrato l’affascinante Raymond Asso, autore di testi musicali, che sedotto dalla vitalità di questa ragazzina ribelle e sboccata, decide di strapparla alla strada e alle cattive compagnie per guidarla verso il successo. Pur non avendo alcuna intenzione di lasciare la moglie, Raymond si prende a cuore il destino dell’amante, insegnandole a parlare e vestire in modo raffinato, e riuscendo a procurarle un ingaggio al prestigioso teatro ABC. Divenuta una celebrità, Edith non si aspetta certo di dover affrontare una nuova minaccia, che potrebbe distruggere per sempre la sua carriera: l’accusa infamante di aver collaborato con i nazisti, e il rischio di non potersi mai più esibire. Mentre cerca disperatamente di dimostrare la sua innocenza, il destino mette sulla sua strada un giovane cantante alle prime armi, Yves Montand, che finirà per travolgerla con la sua passione e i suoi sogni. Sarà lui a ispirarle la canzone che la trasformerà in una leggenda, La vie en rose, ma Édith sa bene che ogni grande amore porta con sé una lunga scia di lacrime.

Quand il me prend dans ses bras
Il me parle tout bas,
Je vois la vie en rose.

Una delle canzoni più famose di sempre, una dichiarazione d’amore a cuore aperto, che ha reso Edith Piaf una delle leggende della musica mondiale e non solo francese, ispirata dall’amore raccontato in questo romanzo della Marly. Un amore che farà sospirare le più romantiche, ma che ci ritrae anche il carattere forte e passionale della Piaf. Un’eroina moderna che potrebbe essere vissuta in questo decennio, che sa cosa vuole e come prenderselo.

Ma è anche un libro questo che ci offre un quadro del dopoguerra, di cosa voglia dire non sentirsi ancora liberi in un Paese di per sé liberato, delle ristrettezze e di quanto l’amore possa riempire lo stomaco, tanto quanto il cuore. Yves ed Edith sono sazi della loro relazione, della musica che li avvolge e che fu galeotta.

Con una prosa scorrevole e coinvolgente Marly riesce a farci ben comprendere l’animo della Piaf anche quello meno conosciuto al grande pubblico, un animo fragile e forte allo stesso tempo in grado di amare a cuore pieno e di avere il coraggio anche di buttarsi in una relazione che sa che la porterà a soffrire. Perché credo non ci sia coraggio più grande di decidere di condividere la vita con qualcuno sapendo a tutto quello che può portare ed Edith ci insegna che una donna può davvero essere tutto e amare come solo lei sa fare, con una forza che poi si tradurrà nelle sue canzoni più belle.

Edith Piaf e la canzone dell’amore è uno di quei libri che romanzano una biografia, in grado di entrarti nel cuore ed emozionarti ed insegnarti che “Fintanto che l’amore inonderà i miei mattini / Fintanto che il mio corpo tremerà sotto le tue mani /Poco m’importa dei problemi / Amore mio poiché tu m’ami”

Sara Prian
Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements
sponsor