8.4 C
Venezia
venerdì 22 Gennaio 2021

Ecco come sono stati trattati gli anziani. Le indagini su RSA: sta male ma non deve andare in ospedale

Home Coronavirus Ecco come sono stati trattati gli anziani. Le indagini su RSA: sta male ma non deve andare in ospedale
sponsor

Ecco come sono stati trattati gli anziani. Le indagini su RSA: sta male ma non deve andare in ospedale

sponsor

Le indagini in corso sulle Rsa stanno facendo emergere un mondo sommerso di cui nessuno poteva immaginare attraverso i Tg, le conferenze stampa, i comunicati. I malati, in buona sostanza, non potevano andare negli ospedali neanche quando stavano male. Per questo sono in corso centinaia di verifiche sulle cartelle cliniche, ma allo stesso modo sono sotto esame le delibere normative.

commercial

“Non possibile trasporto in ospedale”. E’ quel che si legge in calce a tante cartelle cliniche sequestrate nell’inchiesta della Procura di Milano sulla gestione all’interno delle Rsa, e in particolare del Pio Albergo Trivulzio, di malati e ospiti e sulle morti di centinaia di anziani.

Uno degli aspetti su cui la maxi indagine, con più filoni, dovrà fare accertamenti: in questo caso si tratta, appunto, delle mancate “ospedalizzazioni” soprattutto nell’arco di 3 settimane a partire dalla delibera regionale del 30 marzo, che imponeva alle strutture l’opportunità di prestare le “cure” a coloro che avevano più di 75 anni, anche affetti da più patologie, presso le case di riposo “per evitare ulteriori rischi di peggioramento dovuti al trasporto e all’attesa in Pronto Soccorso”.

L’indagine per epidemia colposa e omicidio colposo, composta da parecchi fascicoli e coordinata dai pm del sesto dipartimento, quello per la tutela della salute, dell’ambiente e del lavoro, lunedì mattina ha, da un lato, visto i militari del Nucleo di polizia economico finanziario della Guardia di Finanza di Milano completare le acquisizioni di carte cominciate una decina di giorni fa negli uffici di Regione Lombardia e di Ats (ex Asl) e, dall’altro, la squadra della polizia giudiziaria, guidata da Maurizio Ghezzi, ritornare all’istituto Palazzolo-Don Gnocchi anche in questo caso per terminare l’attività, iniziata lo scorso 21 aprile, di raccolta di documenti come cartelle cliniche dei pazienti positivi al Covid e di anziani deceduti, statuti e regolamenti emanati dal Pirellone e disposizioni dell’Agenzia di tutela della salute in merito all’emergenza.

Oltre a ciò, inquirenti e investigatori stanno proseguendo ad esaminare la mole di documentazione raccolta per cercare di ricostruire quanto accaduto al Pat (tra gli indagati il direttore generale Giuseppe Cavicchio) e nelle altre residenze sanitarie e assistenziali, alcune delle quali, in merito alla mancata “ospedalizzazione”, si è saputo da fonti difensive, avrebbero anche chiesto il ricovero degli ospiti in condizioni gravi tramite il 112, senza ottenerlo.

In una comunicazione del 30 marzo varie associazioni, tra cui l’Uneba (Unione nazionale istituzioni e iniziative di assistenza sociale), avevano scritto: “A queste persone, una volta contratta la malattia, viene negato l’accesso ai pronto soccorso e agli ospedali, lasciandole morire nei loro letti”.

Sta andando avanti anche un lavoro di analisi per valutare nuove iscrizioni nel registro degli indagati. Inoltre, gli investigatori della Gdf stanno ordinando tutto il materiale sequestrato nel corso delle perquisizioni dei giorni scorsi, anche al Trivulzio, e stanno ricostruendo la “catena” di decisioni, comunicazioni, applicazioni delle disposizioni tra Regione, Ats (ex Asl) e case di riposo.

Inoltre, a breve, da quanto è trapelato, dopo le testimonianze di una decina di familiari di anziani deceduti, si cominceranno a sentire gli operatori sanitari, sia chi ha sporto denuncia sia chi si ritiene possa fornire informazioni preziose per far luce su quella che è stata definita la ‘strage silenziosa’: i testimoni o verranno convocati negli uffici della pg, oppure se isolati o in quarantena perché positivi al Covid, oppure perché sono stati in contatto con persone positive, verranno ascoltati, qualora le loro dichiarazioni siano ritenute importanti, in videoconferenza secondo i termini di legge.

Intanto, il virologo Fabrizio Pregliasco, nuovo coordinatore scientifico del Trivulzio, ha spiegato che “ad oggi circa un 30% dei tamponi eseguiti evidenzia la presenza di positività al Covid” e che “sarà assolutamente mia cura avere occasioni di contatto” coi parenti degli anziani. Uno di loro, però, ha replicato a distanza dicendo che dovrebbe chiedere “scusa”, invece di sostenere che è tutto a posto.

sponsor

TEMI PIU' RICERCATI

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

sponsor

Altri titoli

Venezia rialza la testa: si girano tre film

Venezia rialza la testa, al via le produzioni cinematografiche in città. Ciak, si gira. La laguna vuota e semideserta diventa un...

Whatsapp cede dati a Facebook? Fuga di utenti in massa: sospeso tutto per tre mesi

Whatsapp cede i dati a Facebook? Sul punto c'è una gran confusione, dice l'azienda di messaggistica, ma ormai il l'allarme era partito tra i...

Mestre, sabato ore 18: centinaia per lo spritz senza mascherina [video]. Lettere

Mestre, sabato sera: poche ore fa. Il video parla da solo. La segnalazione del lettore questa volta produce le prove incontrovertibili di come (alcuni) giovani se...

“Il Carnevale di Venezia 2021 si farà”: ma come? Tutti gli scenari della kermesse

Tra un paio di settimane avrà inizio il Carnevale di Venezia 2021 mentre aumentano le incognite sulla sua organizzazione. Nel Carnevale 2020 ci fu...

Coronavirus Venezia, curva rallenta. Addio al gestore della Latteria Popolare, 57 anni

Coronavirus Venezia con la curva che rallenta, finalmente. Si spera diventi presto possibile dimenticare i giorni in cui si superavano i 500 nuovi contagi in...

Coronavirus a Venezia arretra. Addio a madre e figlio di Cavallino-Treporti

Coronavirus a Venezia che mostra un arretramento, come un'onda di marea che si ritrae, sperando definitivamente. 135 nuovi casi in 24 ore: un numero significativo,...
commercial

Ospedale Civile: dimessa dal pronto soccorso va a casa a piedi e muore

Ospedale Civile di Civile ancora nelle prime pagine oggi. Una donna, visitata e dimessa dal pronto soccorso, è tornata a casa (con grande fatica) camminando...

Via libera alle crociere. Così il nuovo Dpcm in arrivo. Ultima ora

Via libera alle crociere. Così il nuovo Dpcm in arrivo domani. La norma è contenuta nella bozza del nuovo Dpcm. Via libera a crociere navi italiane. Le...

È morta Gina Smerghetto, la mamma del falconiere Ivan Busso

È morta ieri, venerdì 15 gennaio, Gina Smerghetto di 65 anni. È scomparsa poco prima della celebrazione del funerale del figlio Ivan Busso, il...

Oltre 400 daspi a Venezia nel 2020, ritirate 83 patenti

Oltre 400 daspi urbani a Venezia nel 2020. Il Comando generale della Polizia locale di Venezia informa che, in occasione della festività di San Sebastiano,...

Venezia deserta per il Covid, ecco Rialto di domenica [VIDEO]

Venezia deserta per il Covid, con un video vi mostriamo la zona di Rialto oggi pomeriggio, domenica 17 gennaio 2021. Sono immagini tristi e nel...

23 persone morte dopo il vaccino in Norvegia. Pfizer: “Incidenti in linea con previsioni”

23 persone morte dopo il vaccino in Norvegia. Di più: la definizione testuale dice: "La Norvegia registra 23 morti 'legate alla vaccinazione' ". L'agenzia del...
sponsor

L’Isola dei Famosi 2021, i concorrenti: indiscrezioni su 47 possibili naufraghi

Il Grande Fratello VIP non è finito, anzi, ancora non è chiaro quando andrà in onda la finale. Nel frattempo già si parla del...

Mestre: all’esame di guida manda l’amico, tanto è nigeriano come lui

Mestre: all'esame di guida manda l'amico. Così un terzo si è sostituito al connazionale per sostenere l’esame teorico di guida. Ma è andata male...

Donna dimessa a piedi dal pronto soccorso di notte (poi morta), Lihard: verificare responsabilità

Il Movimento per la difesa della Sanità Pubblica Veneziana è venuto a conoscenza della dolorosa trafila, conclusasi tragicamente, di una signora colta da malore...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

È morto anche il papà del falconiere, Gianni Busso

Nella notte tra lunedì e martedì è morto Gianni Busso, di 72 anni, all'ospedale dell'Angelo di Mestre, dov'era ricoverato dall'11 dicembre scorso per il...

Crolla a terra a San Giovanni Grisostomo, malore fulminante

Verosimile malore fulminante a San Giovanni Grisostomo, a Venezia, ieri sera. Un uomo che stava passeggiando è improvvisamente crollato a terra probabilmente colto da un...
commercial

Veneto prossima settimana in zona arancione o gialla. Zaia: «Sicuramente non rossa»

Sono 1359 i positivi nelle ultime 24 ore in Veneto con l'incidenza dei contagi al 3%. Non avendo più con la nuova circolare la...

Esplode la casa, morti due anziani. Forse colpa perdita Gpl dello stabile

Padova, San Giorgio in Bosco, teatro della tragedia di questa mattina legata agli impianti di riscaldamento. A causa dello scoppio e conseguente incendio nell'appartamento, due...

Chi mi ha chiamato? Di chi è questo numero?

Chi mi ha chiamato con questo numero? Ecco le informazioni sul numero comunicate dagli altri utenti...

Virus, c’è una nuova “variante”. Bloccati tutti voli dal Brasile

Virus, c'è una nuova "variante" dopo quella definita "variante inglese". Altrettanto maggiormente aggressiva e pericolosa? Le uniche cose certe al momento sono che l'Italia ha...

Nuovo Dpcm voce per voce. Zone gialle, arancione, rosse: cosa si può e non si può fare

Nuovo Dpcm voce per voce. E' aperta la scuola? Posso muovermi da casa? Il nuovo Dpcm, ovvero: cosa è consentito e cosa è vietato nell'Italia divisa...

Accumulatore scomparso, lo trovano morto sotto metri di abbigliamento

Accumulatore scomparso da giorni, i pompieri lo trovano morto sotto alcuni metri di abbigliamento. Oggi pomeriggio, venerdì 15 gennaio 2021, i vigili del fuoco sono...
sponsor
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.