20.1 C
Venezia
mercoledì 04 Agosto 2021

Ebola: dall’Ue nuovi finanziamenti per debellare l’epidema

HomeNotizie NazionaliEbola: dall'Ue nuovi finanziamenti per debellare l'epidema

ebola isolamento medici

BRUXELLES – Si continua a combattere il virus Ebola e l’Unione europea aumenta il suo sforzo: con gli ultimi finanziamenti si è raggiunta la cifra di 1,1 miliardo di euro. Nonostante gli aiuti è però difficile debellare l’epidemia, tanto che da Bruxelles è stato lanciato un nuovo appello a tutti gli Stati membri di proseguire l’impegno.

A comunicarlo è la Commissione a conclusione della missione del Commissario alla Salute Vytenis Andriukaitis e quello all’Emergenza, nonchè coordinatore Ue per gli aiuti, Christos Stylianides nei tre Paesi africani più colpiti: Liberta, Sierra Leone e Guinea.

La Commissione ha stanziato oggi altri 29 milioni di euro: 17 per i trasporti di materiale medico e personale infetti, 12 milioni per l’assistenza ai Paesi limitrofi a scopo precauzionale qualora il virus dovesse diffondersi anche in quei territori.

“Noi non molleremo la nostra lotta – spiega Andriukaitis – sino a quando non sconfiggeremo il virus che ancora provoca stragi drammatiche. Durante la nostra missione abbiamo visto che in quelle realtà non ci sono ancora abbastanza dottori, infermieri. medicine, acqua, servizi sanitari. E faccio appello a tutti i ministri della Salute europei perché mandino nuovi aiuti. L’Europa sta facendo la sua parte, ma per far fronte a questi bisogni crescenti è necessario uno sforzo a lungo termine”.

[17 novembre 2014]

Redazione

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.