24.9 C
Venezia
martedì 27 Luglio 2021

Eataly Roma, capo degli chef ferito a coltellate da collega. “Mi umiliava”, confessa l’aggressore

HomeCronacaEataly Roma, capo degli chef ferito a coltellate da collega. "Mi umiliava", confessa l'aggressore

eataly roma aggressione chef

Eataly a Roma teatro di un’aggressione in cui il capo degli chef viene ferito a coltellate da collega. “Mi umiliava”, confessa l’aggressore.
Il capo degli chef aveva immediatamente capito, era fuggito gridando “aiuto” ma lui lo ha inseguito per le scale ed è riuscito a sferrargli dei colpi al braccio.
E’ intervenuta la guardia di sorveglianza, ferito anch’egli alla fine, altrimenti la furia sarebbe continuata forse fino ad ucciderlo.
Eataly a Roma nel pomeriggio di ieri ha vissuto attimi di panico e terrore.
Un ex dipendente afghano, che aveva dato le dimissioni il 24 ottobre ha accoltellato l’executive chef Fabio Nitti, un cuoco di punta della struttura.

Lo straniero alla polizia racconterà una storia di mobbing: “Mi trattava male, mi prendeva in giro e per questo sono stato costretto a dimettermi” ma il suo lavoro gli piaceva e cercava di farlo meglio possibile, così cresceva la rabbia. Una rabbia che è improvvisamente scoppiata correndo dietro allo chef con un coltello in mano tra le urla e la paura dei clienti e dei dipendenti.

Eataly Roma è un’idea Made in Italy dell’ex stazione Ostiense. In quel momento presente anche il patron Oscar Farinetti che si trovava in sede e sentendo le urla si è affacciato per le scale. “Quel ragazzo era bravo -dice parlando del giovane afghano- se non si fosse licenziato lo avrei assunto a tempo indeterminato. Ma oggi era un altro, avevo lo sguardo allucinato, non parlava, lo hanno trattenuto in quattro: lui voleva proprio uccidere”.

Redazione

31/10/2014

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.