COMMENTA QUESTO FATTO
 

E alla fine Venezia può crollare... Chiuso il Ponte dei Bareteri

Lo diciamo da anni: Venezia non sta subendo la battaglia tra residenti e cittadini contro “operatori del commercio” e “operatori del turismo” per motivi nostalgici, idealistici, pleonastici. Si tratta di SOSTENIBILITA’ (il maiuscolo è volontario).

Le strutture architettoniche della Venezia storica non sono state progettate per sostenere il peso di milioni di visitatori. Si tratta di uno “stress” fisico diverso quello a cui pavimentazioni e ponti sono sottoposti negli ultimi anni in cui il turismo è cresciuto in maniera esponenziale, proprio quando, “per vari motivi”, sono venuti meno i fondi per le manutenzioni.

E finché crolla un “masegno” di una riva, una balaustra, ciotoli o piastrelle di trachite che sprofondano, pazienza. Ma siamo sicuri che non stia per arrivare un disastro annunciato?

La cronaca di ieri ci consegna la chiusura alla circolazione pedonale del ponte dei Bareteri che, come riporta il Gazzettino in edicola: “ha iniziato a perdere pezzi…”. E parliamo di una delle principali arterie della città.
E alla fine Venezia può crollare... Chiuso il Ponte dei Bareteri
Chiuso il passaggio, sopra e sotto, nella tarda mattinata di ieri, con vigili a dirottare i flussi attraverso le laterali (praticamente colonne di persone pazientemente in fila indiana) e vigili del fuoco a bloccare i varchi con il nastro rosso e bianco del pericolo.
E alla fine Venezia può crollare... Chiuso il Ponte dei Bareteri
Lo storico ponte in pietra d’istria che si trova in mezzo alle Mercerie è tutti i giorni attraversato da un enorme afflusso di persone. I segni premonitori lo hanno fatto chiudere preventivamente, prima che potesse accadere il peggio.

Il primo a lanciare l’allarme è stato un gondoliere che ieri mattina, passando con la sua gondola, ha notato il concio sporgente sotto il ponte. Sul posto stanno operando tecnici comunali e esperti di Insula per verificare la stabilità della struttura che, intanto, resterà chiusa al passaggio.

Servirà come campanello d’allarme?

► Turisti riducono Piazza San Marco pizzeria a cielo aperto: da oggi non pagherò più le tasse
► Dati Ciset: a Venezia 25 milioni di turisti l’anno

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here