domenica 16 Gennaio 2022
2.4 C
Venezia

La droga viaggia con i rigatoni, ma a Cavallino-Treporti il corriere se ne accorge e chiama i carabinieri

Homespaccio di drogaLa droga viaggia con i rigatoni, ma a Cavallino-Treporti il corriere se ne accorge e chiama i carabinieri

Il corriere ha consegnato la droga ad un cameriere stagionale impiegato a Cavallino - Treporti con i carabinieri pronti ad intervenire.

Nel corso del pomeriggio di martedì 27 luglio 2021 i militari della Stazione Carabinieri di Cavallino Treporti (VE), hanno arrestato un 29enne italiano, U.A., incensurato, residente in provincia di Avellino, lavoratore stagionale, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
La scoperta è avvenuta grazie ad un corriere di una nota società di consegne che ha avvertito uno strano odore provenire dal vano posteriore dove erano stipati i pacchi da consegnare e ha deciso di rivolgersi ai Carabinieri della località balneare.
I militari hanno riconosciuto subito l’odore pungente tipico della marijuana provenire da un imballaggio ed informato l’Autorità Giudiziaria per essere autorizzati alla sua apertura.

Quando i Carabinieri hanno aperto il plico hanno trovato una scatola di un noto tipo di pasta la cui chiusura inferiore è risultata essere stata manomessa e richiusa verosimilmente con della termocolla.
All’interno del pacco, oltre alla pasta, è stato rinvenuto un involucro termosaldato, ma che si era forato con la fuoriuscita della fragranza, contenente marijuana e hashish del peso, rispettivamente, di circa 12 e 72 grammi.
Il personale dell’Arma è quindi risalito al destinatario del pacco ed ha seguito l’incaricato della sua consegna fino all’indirizzo riportato sull’involucro, risultato poi essere il luogo di lavoro stagionale dell’uomo, come cameriere, fermandolo mentre lo ritirava.

I militari, dopo aver identificato il ricevente, hanno attivato una perquisizione al suo domicilio trovando, in un trolley, ulteriori 40 grammi di hashish e 10 di marijuana, in parte già suddivisi in dosi, oltre alla somma di 950 euro in banconote di vario taglio considerata provento dell’attività illecita.

Trovati anche elementi che fanno ragionevolmente ipotizzare la precedente ricezione, con le stesse modalità, di ulteriori pacchi.

L’interessato è stato quindi dichiarato in stato di arresto e posto in regime di detenzione domiciliare in attesa dell’udienza di convalida ed il rito per direttissima fissato per la giornata odierna dall’Autorità Giudiziaria nella persona del Sostituto Procuratore della Repubblica di Venezia – Dott.ssa Alessia Tavarnesi.

Denaro e droga sono stati posti sotto sequestro. Lo stupefacente verrà sottoposto ad analisi.
I militari cercheranno ora di risalire a colui che ha inviato il pacco contenente la sostanza stupefacente.
L’attività dell’Arma, grazie anche alla collaborazione dei cittadini come in questo specifico caso, è volta a contrastare i fenomeni di microcriminalità diffusa per accrescere la sicurezza percepita da parte dei cittadini.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione Venezia
Dalla redazione di Venezia. Per comunicare una segnalazione: [email protected]

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Sanzione disciplinare irrogata dal datore di lavoro. L’impugnazione. I principi di immutabilità, specificità, immediatezza e proporzionalità

La Sanzione Disciplinare irrogata dal datore di lavoro. Vediamo oggi l'impugnazione della sanzione e i principi di immutabilità, specificità, immediatezza e proporzionalità

Actv, dipendenti, utenti, sindacato: chi ha ragione?

Filt Cgil giudica severamente il sistema dei trasporti, fino a definirlo indecente e vergognoso, l'azienda accusa il sindacato di spacciare fake news...

Il Natale che non c’è. Invito ai lettori: scriviamo chi sono i dimenticati

Scusino le lettrici e i lettori se scrivo in prima persona questo monologo diario che mi spunta in testa come un abete senza addobbi e confinato in un bosco che la mente ha voluto conservare. Non mi piacciono le luci, i...

A Venezia tutti stipati dentro i vaporetti, e l’intesa ancora non c’è

Venezia, il desiderio di visitarla. Venezia, la sua tenuta, Venezia e la strategia dei trasporti che tenta di dar risposta alle esigenze di spostamento a quanti, veneziani e turisti cercano di raggiungere un vaporetto o un motoscafo, facendosi largo a gomitate...

Elezioni scolastiche: “Far votare solo con chi ha Green Pass è discriminatorio!”. Lettere

Ci sono cittadini di serie a e di serie z... e poi ci sono i fedelissimi esecutori, che oggi come nel '36 eseguono ordini come autentiche macchinette da regime... ma che poi si pentono amaramente come nel '45. Inutile dire che ...

No Vax in strada a Verona, c’è anche il prete: “Draghi e Brunetta, andrete all’inferno”

No Vax e proteste a Verona: in mille in corteo tra cui anche un sacerdote no vax. Si è svolto infatti oggi l'ennesimo pomeriggio di protesta da parte degli schieramenti No Green Pass - No Vax a Verona, dove si sono...

Scavi nella laguna di Venezia: le posizioni contrapposte

Scavi nella laguna di Venezia: posizioni contrapposte fra Ambientalisti e Corila. Ma alla fine della diatriba l’ultima parola l’avrà il VAS (valutazione d’impatto ambientale) che sugli scavi in laguna ha già espresso e motivato il suo giudizio negativo che collima e...

Questo turismo porta benessere e posti di lavoro a Venezia? No: solo povertà e schiavismo

Negli ultimi decenni abbiamo assistito ad una graduale quanto inarrestabile trasformazione di Venezia: da città a non-luogo in mano al turismo e alle sue regole. Nel 1988, davanti a una popolazione residente di 81.000 unità, Paolo Costa e Jan Van Der...

Le sirene esistono? Ecco un video reale di pescatori per farvi riflettere e decidere (video non manipolato)

Le sirene sono personaggi leggendari che hanno sempre accompagnato la mitologia di tutte le culture. In tempi moderni la questione si è ulteriormente arricchita grazie all'avvento di telecamere più economiche, così sono cominciati a circolare sedicenti video che le riprendevano. Le sirene...

Rottweiler entra nel ristorante e sbrana barboncino che stava sotto il tavolo della padrona

Scena drammatica ad Abano. Improvvisamente uno dei rottweiler della proprietaria del locale entra nella pizzeria dove ci sono i clienti che stanno mangiando e azzanna un cagnolino di piccola taglia che se ne stava accovacciato sui piedi della padrona. Ed è...

Tornelli a Venezia per gli arrivi: a volte ritornano

Con il turismo che ha ripreso e le folle a Venezia si ripropone il problema del controllo dei flussi. Ritornano i tornelli che non saranno come quelli installati nel 2018 ai piedi dei ponti di Calatrava e degli Scalzi in previsione...

“Venezia ‘Non è ecologica’, si può tranquillamente morire di smog”. Di Michele De Col (*)

Ancora una volta Venezia viene estromessa da qualunque provvedimento contro lo smog : natanti e navi possono continuare ad inquinare nonostante i valori ambientali siano spesso peggiori della terraferma! Chi tutela la salute di veneziani e ospiti in centro storico? Nessuno !