25.5 C
Venezia
sabato 24 Luglio 2021

Droga a Dolo: arrestati due gemelli di 18 anni

HomeCittà Metropolitana di VeneziaDroga a Dolo: arrestati due gemelli di 18 anni

carabinieri mestre droga a dolo

E’ particolarmente alta in questi giorni l’attenzione da parte dei carabinieri nei confronti degli spacciatori che smerciano sostanze stupefacenti ai giovanissimi, fin dalle scuole di grado secondario.
L’ultima operazione ha fatto scattare le manette a due giovanissimi, due fratelli gemelli di appena 18nni di Dolo.

L’operazione è partita quando due militari della Tenenza Carabinieri in borgese hanno preso l’autobus ACTV a Piazzale Roma con direzione Dolo. I militari hanno notato due giovani rintanati nei sedili posteriori del mezzo che confabulavano e – alla vista di facce nuove che li osservavano – dimostravano evidenti segni di nervosismo.

I Carabinieri decidevano di procedere al controllo, identificandosi e chiedendo i documenti, alla cui cosa i due opponevano una reazione smisurata e assolutamente ingiustificata.

I due fratelli gemelli, spalleggiandosi a vicenda, iniziavano a reagire per impedire il controllo in atto, opponendo viva resistenza ai militari che nel frattempo avevano ricevuto l’ausilio di una pattuglia in uniforme al capolinea di Dolo.

Una volta giù dall’autobus i due tentavano di divincolarsi colpendo i Carabinieri con calci e pugni. A quel punto i militari dell’Arma bloccati – non senza difficoltà – i giovani, li sottoponevano a perquisizione personale rinvenendo occultati nell’abbigliamento intimo, distribuito su tre differenti involucri, più di un ettogrammo di Marijuana.

La successiva perquisizione domiciliare a casa dei gemelli di Dolo, permetteva di rinvenire in una stanza appositamente adibita a serra – con tanto di lampade alogene, controllo della temperatura e copertura termoregolante – due piante di Cannabis ed altra Marijuana appena preparata.

Per i due fratelli scattavano quindi le manette, in attesa del processo per direttissima. Sequestrata tutta la Marijuana rinvenuta e sottratta quindi allo spaccio verso i giovanissimi della Riviera.

Redazione

28/10/2014

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.