24 C
Venezia
domenica 01 Agosto 2021

Dove nasce l’arcobaleno – L’inno alla gioia di Andrea Caschetto

HomeLibri, recensioni e nuove usciteDove nasce l'arcobaleno - L'inno alla gioia di Andrea Caschetto

dove-nasce-larcobaleno

Il mondo è un posto meraviglioso, bisogna solo saperlo guardare nel giusto modo e avere un atteggiamento positivo per una società che troppe volte ci mette alla prova. E allora libri come Dove nasce l’arcobaleno di Andrea Caschetto edito da Giunti, ci ridanno fiducia nell’umanità e nelle persone.

Nel febbraio del 2015 Andrea Caschetto parte per un lungo viaggio. Non ha bussole con sé, segue l’arcobaleno. Il bagaglio è leggero: nello zaino, con gli indumenti necessari per il caldo e il freddo, ci sono una strana macchina per fare le bolle di sapone più grandi del mondo, qualche giocattolo semplice, musica, matite colorate e, soprattutto, un naso rosso da clown. Serve per far sorridere i bambini che non sanno più come si fa. Sono i bambini randagi, che vivono nelle strade e negli orfanotrofi, e senza padre né madre fanno famiglia a sé.

Somewhere over the rainbow, skies are blue And the dreams that you dare to dream Really do come true. Seguendo la lezione di Dorothy ne Il mago di Oz, Andrea osa a realizzare il suo sogno, a cercare quei posti oltre l’arcobaleno, dove portare gioia di vivere a quei bambini costretti in un orfanotrofio, a donare loro la speranza.

Persone come Andrea, sopravvissuto a 15 anni ad un tumore al cervello che avrebbe dovuto portargli una stanchezza cronica, sono la pentola d’oro di questo mondo, sono d’esempio e il loro modo di essere riempiono il cuore di ogni lettore di gioia. Si sorride e ci si commuove con Dove nasce l’arcobaleno e ci si sente partecipi in un’avventura umanitaria nel senso più ampio del termine. Sì perché non sono solo i bambini con cui Andrea incrocia la sua vita ad usufruire del suo grande cuore, ma è anche l’essere umano lettore che si sente in voglia di diventare migliore grazie al suo grande esempio.

Ma aldilà del contenuto, la forza di questo libro è la sua prosa. Andrea scrive con naturalezza ed entusiasmo e ogni parola sembra portarsi dietro un bagaglio di emozioni e sensazioni così vere e reali che non puoi non sentirti anche tu felice per ogni suo raggiungimento, per ogni sorriso che scoppia sul viso di un bambino e in parallelo su quello del lettore.
E allora riempite la valigia del vostro cuore dello stretto indispensabile e preparati ad un viaggio in giro per il mondo dove, alla fine, ci sentiremo più ricchi e con un cuore colmo d’amore verso il mondo è gli esseri umani.

Sara Prian

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.