mercoledì 19 Gennaio 2022
0.6 C
Venezia

Dorè supera regionali del Sanremo Music Awards e approda alla finale di Venezia

HomeMusicaDorè supera regionali del Sanremo Music Awards e approda alla finale di Venezia

Doré è riuscito a passare a pieni voti le selezioni regionali per la regione Lombardia, tenutesi a Bresso, e vola in finale nazionale.

A Bresso, in occasione delle finali regionali per la Lombardia, il cantautore cosentino “Doré” si è aggiudicato la finale al “Sanremo Music Awards” che si terrà a Venezia a Settembre.
In occasione del Festival del Cinema di Venezia il Sanremo Music Awards terrà la finale nazionale italiana, meta di tantissimi finalisti provenienti dalle varie regioni d’Italia.
Doré è tra questi finalisti e nei giorni scorsi, a Bresso, ha ricevuto il Premio che è una sorta di “Pass” per la finale.
Doré ha così espresso il suo entusiasmo per la premiazione: “La follia è la linfa dell’esistenza, In molti pensano che sono un folle, un visionario illuso dai sogni ma credo che nella vita per lasciare una traccia indelebile bisogna essere in grado di saper lottare, mettersi continuamente in gioco e fare scelte fuori dalla portata del pensiero comune”.

“Ho studiato in Conservatorio violino quando ero un teenager. Dopo il liceo ho deciso di seguire il mondo della finanza conseguendo una laurea a pieni voti. Successivamente ho iniziato un percorso lavorativo manageriale nel mondo della consulenza per grosse istituzioni finanziarie focalizzato su progetti di trasformazione digitale. Tutto questo non mi bastava perchè mi sentivo vuoto e consapevole di non lasciare niente di veramente ed esclusivamente mio. Grazie ad una maturità raggiunta attraverso il vissuto ho rispolverato la mia antica passione, l’unica cosa in grado di farmi ancora sognare e trasferire il mio principale dono dell’empatia. Ho iniziato a scrivere di nuovo testi musicali e letterari cercando di soddisfare il mio sogno più grande: regalare momenti di spensieratezza e far in modo che i ricordi e le emozioni della gente comune possano essere ricondotti ai miei brani”.

“Il mio modo di essere caratterizzato dalla continua voglia di miglioramento attraverso l’ascolto, l’osservazione ed il coraggio sono racchiusi nel mio nome d’arte Doré, che vuol dire dorato come l’alba di un nuovo giorno, per alimentare il sogno che domani sarà sempre un giorno migliore”.

Doré arriva a questa finale dopo anni di latitanza attiva nel mondo della musica, grazie all’incontro con 2 personaggi che hanno creduto alle sue potenzialità; parliamo di Umbi Maggi, personaggio storico, ex bassista dei Nomadi e produttore dei più grandi musicisti italiani di tutti i tempi, e di Luca Valentini e il suo Caro Luka studio.

Insieme stanno lavorando alle musiche che faranno parte del suo nuovo album in uscita a breve, il tutto anticipato da un singolo composto da tutti e 3 i personaggi.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

redazione centrale
A cura della redazione centrale. Per inviare una segnalazione: [email protected]

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Donne sputano la comunione, altre sputano sul Cristo. Nelle chiese si moltiplicano le profanazioni

Oltraggi e profanazioni nelle chiese veneziane pare siano molto più frequenti di quanto si immagini. Altri episodi che, seppur meno gravi, testimoniano della situazione che si vive nelle chiese del centro storico veneziano, affollate da fedeli ma anche da turisti.

Venezia, San Zaccaria. La sorpresa all’imbarco: ignoti hanno defecato in vaporetto

Venezia, il degrado del comportamento delle persone ha toccato livelli mai raggiunti prima. Questa mattina un vaporetto ha attraccato al pontile di San Zaccaria, ma i viaggiatori che sono saliti a bordo hanno trovato una disgustosa sorpresa. Un passeggero si era appena...

Bentornati turisti a Venezia. Tutti contenti ora. Lettere al giornale

Bentornati turisti. Mercoledì. Motoscafo 4.2 che alle 17.20 imbarca al pontile di San Pietro in direzione Fondamente Nuove. Primi posti, rigorosamente quelli riservati agli invalidi, una coppia nonostante tutta la cabina sia per metà libera. Evidente che sui quei posti c’è più spazio per...

Prepensionamento dipendenti pubblici, cammino difficile

Il ministro Madia ha cominciato a scontrarsi con visioni opposte al suo piano e la strada che porta al prepensionamento dei dipendenti pubblici non è per niente in discesa. Stefania Giannini, ministro per l'Istruzione le risponde: «Un sistema sano non ha bisogno...

Sciopero Actv a Venezia: la gente “assalta” il motoscafo che fa finecorsa [video]

Qualcuno a bordo già lo sospettava: quel motoscafo era "anonimo", cioè senza cartello di linea. In più, ad ogni fermata precedente (Tre Archi, Madonna dell'Orto, ecc..), il marinaio ripeteva diligentemente "Solo Fondamente Nove", quindi assomigliava in tutto e per tutto ad...

Automobilista litiga con ciclisti, fa inversione e li mette sotto come birilli

Litigio tra un gruppo di ciclisti ed un automobilista che li stava superando. L'automobilista fa inversione di marcia con l'automobile, punta dritto gli uomini in bici e li colpisce come birilli. Ne mette sotto due prima di fuggire. Uno degli uomini è...

Rialto, turiste entrano per provarsi vestiti, defecano in camerino e si puliscono con i capi da provare

Rialto (Venezia), lunedì scorso, una giornata normale di flusso turistico nella direttrice Campo San Bartolomeo - San Lio nella prima vera apparizione di caldo estivo. Mai la commessa di un negozio di quella via, una giovane veneziana di 24 anni, avrebbe pensato...

Venezia: ecco le barche private per evitare il controllo della certificazione verde sui mezzi Actv

Laddove non si convince, si scatena la creatività e il far da sé. Barche private, iniziative dovunque, social scatenati, soprattutto tra chi vive nelle isole e deve recarsi al lavoro o accompagnare i figli a scuola: ognuno si organizza a modo...

“Nessun veneziano che conosco tornerebbe a vivere a Venezia”. Lettere

In risposta alla lettera “Venezia è ingorda di denaro. Sarebbe l’ora di un progetto sostenibile”. Mi si spezza il cuore ogni volta che vado a Venezia. La mia città dove sono nata e cresciuta e che amo profondamente. Vivo in terraferma da...

Turisti riducono Piazza San Marco pizzeria a cielo aperto: da oggi non pagherò più le tasse

Il prof. Tamborini denuncia che la Polizia Municipale è intervenuta solo dopo molte insistenze e quando ormai non c'era più niente da rilevare. Oltre al fatto che ormai non viene praticamente sanzionato più nulla (neanche agli abusivi), perchè un cittadino deve...

5×1000 alla Voce di Venezia: da 16 anni ti siamo fedeli, ci meritiamo una firma?

5x1000 al nostro giornale: da 16 anni ti siamo fedeli, meritiamo una tua firma? Tu che ci leggi conosci già il nostro lavoro. Sicuramente conosci i nostri articoli: le ultime notizie più importanti del giorno da leggere già dalle prime ore del mattino. 365...

Quando il sindacato «vende» il lavoratore in sede di conciliazione. Quali i rimedi? L’importanza della sentenza della Suprema Corte di Cassazione n. 24024/2013

Quando il sindacato «vende» il lavoratore in sede di conciliazione. Quali sono i rimedi? L'importanza della sentenza della Suprema Corte di Cassazione n. 24024/2013