Morte Willy Branchi, ascoltato don Tiziano Bruscagin in Procura

ultimo aggiornamento: 15/05/2015 ore 08:25

262

don tiziano bruscagin willy branchi

E’ rimasto per quasi un’ora e mezza davanti al Pm Giuseppe Tittaferrante e ai carabinieri del Reparto Investigativo e di Comacchio che stanno indagando per la morte di Willy Branchi. All’uscita dalla procura, silenzio assoluto da parte del prete e del suo legale, Milena Catozzi, mentre l’unico a parlare, anche con toni verbalmente minacciosi, il suo accompagnatore per impedire di avvicinare il prete e criticando gli articoli scritti: “Attenti a quello che scrivete e riflettete su ciò che avete scritto”. L’interrogatorio del prete è la svolta del caso della morte di Willy Branchi, il diciottenne di Goro ucciso nel 1988 in circostanze mai chiarite.
Una inchiesta riaperta nell’ottobre scorso in cui l’attenzione degli inquirenti si era puntata su don Tiziano Bruscagin che all’epoca del delitto era parroco di Goro e che attualmente presta servizio nel Padovano: il religioso è stato convocato in procura per essere ascoltato.
Il parroco è indagato per il reato di false informazioni al pubblico ministero.

Redazione


15/05/2015

Riproduzione vietata


TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here