Dipendenti Comune: i sindacati portano Zappalorto in tribunale

ultimo aggiornamento: 10/02/2015 ore 06:25

92

Palazzo Gradenigo, Palazzo Diedo, no vendita

Il sindacato Diccap ha srotolato uno striscione ieri davanti a Cà Farsetti: «Zappalorto: assemblea negata, democrazia commissariata».
La scritta si riferisce alla cancellazione dell’assemblea dei dipendenti comunali, con la partecipazione dei vigili urbani, in programma per ieri mattina a Mestre per decisione del commissario straordinario per il Comune.
I sindacati, a questo punto, si starebbero organizzando per portare in tribunale Zappalorto per attività antisindacale.
Il ricorso al giudice è per violazione dell’articolo 28 dello Statuto dei Lavoratori. Insomma, da una parte la dirigenza del Comune che vuole attraversare il periodo di carnevale senza grossi danni, dall’altra sindacati e lavoratori che vogliono manifestare per una situazione sempre più grave ritenendo che sia stato negato loro anche il diritto di essere ascoltati da Zappalorto in Consiglio comunale.

Francesca Chiozzotto


[09/02/2015]

Riproduzione vietata


TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here