26.8 C
Venezia
domenica 20 Giugno 2021

Difendi Venezia, Difendi Mestre, Difendi Marghera

HomeLettereDifendi Venezia, Difendi Mestre, Difendi Marghera

Blitz dei militanti di Forza Nuova, impegnati nella serata di mercoledi 14 settembre a Venezia, a Mestre presso ex ospedale Umberto primo e Marghera zona rotonda Via Rizzardi, con l’ esposizione di striscioni recanti la scritta ;
” Difendi Venezia – Difendi Mestre – Difendi Marghera ” per protestare contro il degrado e la criminalità che attanagliano queste tre realtà.

Un richiamo ai doveri di ognuno di noi, per smuovere le coscienze dei cittadini rassegnati a convivere con situazioni arrivate all’inverosimile e dir loro, che non sono soli, Mestre e Marghera con moltissime zone a rischio, quasi dei ghetti dove immigrati nordafricani si spartiscono spaccio, prostituzione, furti e rapine, zone pericolose per i cittadini, ma soprattutto per le donne, molestate e aggredite anche in pieno giorno.

In queste terre ormai di nessuno, in una Mestre, fino a 20 anni fa fiore all’occhiello, ridotta a provincia di Tunisi, dove i cittadini non hanno piu il coraggio di ribellarsi, dove passano sempre meno pattuglie, e chi viene fermato, dopo due ore è già a piede libero, dove non esistono più leggi a favore della gente, ma a difendersi si rischia carcere e risarcimento.

Una Marghera nel degrado più assoluto, con diverse aree a rischio, come Via Fratelli Bandiera, che giorno e notte è diventata punto di ritrovo di senzatetto, spacciatori, drogati, prostitute e immigrati clandestini.

Gentaglia che bivacca ad ogni ora del giorno lasciando immondizie anche sul sagrato della chiesa, cocci di bottiglie di vino e birra e odore di urina dappertutto, oltre alle zone di spaccio delimitate per etnie.

Realtà che piano piano dalla terraferma interessano in parte anche il centro storico di Venezia, che pullula di bengalesi, che si prendono tutte le attività, grazie alla loro rete di banche, orde di abusivi, Piazza San Marco con bengalesi venditori di grano a 15 euro a manciata, che si improvvisano porter, venditori di rose, di ombrelli, e i numerosissimi senegalesi venditori di borse.

Portabagagli e guide turistiche i due nuovi personaggi dell’est che minacciano i turisti al Calatrava.

Una Venezia, di giorno assediata da turisti assatanati, di squadroni di borseggiatori bulgari e rom e da abusivi tuttofare e di notte popolata da magrebini e delinquenti a caccia di persone sole da rapinare.

“Forza Nuova non ci sta” precisa Rudi Favaro Coordinatore Provinciale, i cittadini devono alzare la testa, segnalare, chiamare le forze dell’ordine, fare aggregazione, non si può piu stare a guardare”.

“Per questo” aggiunge Favaro ” procederemo con le passeggiate della sicurezza per pattugliare le zone a rischio e dare un po’ di tranquillità ai cittadini.”

” Chi volesse unirsi a noi, ci contatti.”

Forza Nuova Venezia

15/09/2016

Data prima pubblicazione della notizia:

Una persona ha commentato

  1. Cosa penso che è uno schifo, ho una nipotina di 2 anni e ci siamo sentiti dire sia dalla municipalità di Marghera che di Venezia che non c’è posto perché è italiana se rinuncerà una dei centinaia di figli stranieri forse entrerà altrimenti cambia comune, allora esigo di PAGARE le tasse altrove VERGOGNA BRUGNARO

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor