Marghera, parroco mette inferriate alla chiesa

ultimo aggiornamento: 22/02/2015 ore 12:13

175

Degrado a Marghera, parroco mette inferriate

Nonostante le azioni di bonificazione portate avanti dal Comune e dalla Municipalità, ci sono ancora molte aree di degrado a Marghera.

Il parroco della chiesa di Sant’Antonio ha così preso le proprie misure e per evitare che molti senzatetto bivacchino, quindi ha deciso di mettere le inferriate al portico della chiesa.


«Le priorità – spiega Antonio De Dea, ed Idv – della prossima amministrazione che guiderà la Municipalità sono la sicurezza e la lotta al degrado»

E le zone di maggior degrado, sempre secondo De Dea, sono l’area di via fratelli Bandiera, via Correnti, via Del Bosco e Ca’ Emiliani che continuano, nonostante gli interventi, ad essere zone ricche di bivacchi.

Il vicepresidente della Municipalità Bruno Polesel chiede invece di non descrivere Marghera come una zona-ghetto «Le situazioni di degrado sotto certi aspetti sono meno preoccupanti di quelle in alcune zone di Mestre».


Redazione

[20/02/2015]

Riproduzione vietata

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here