DeepMACT e le metastasi più piccole si scopriranno in un’ora

ultimo aggiornamento: 16/12/2019 ore 10:50

68

Fausta Bonino, l'infermiera accusata per le morti sospette, torna libera

DeepMACT: un algoritmo provato sui topi che può aiutare a sviluppare i farmaci più mirati.

L’intelligenza artificiale scoverà così le metastasi più piccole. Un algoritmo ha imparato a individuare le metastasi più sfuggenti e difficili da rilevare, al punto da poter indicare se una terapia è efficace contro il tumore.


La tecnica, ad alta risoluzione, è stata sperimentata sui topi e si basa sulla scansione dell’intero organismo.

Pubblicata sulla rivista Cell, è stata messa a punto in Germania, nel centro Helmholtz di medicina rigenerativa di Monaco.

Finora individuare le metastasi in modo completo si è rivelato un compito impossibile per via della limitata risoluzione delle tecniche per la rilevazione di immagini.


La tecnica messa a punto dal gruppo guidato da Ali Erturk si basa sulla scansione laser al microscopio e permette di rilevare le metastasi più piccole nei tessuti dei topi.

Finora il limite era nel fatto che la lettura delle immagini richiedeva una notevole quantità di tempo.

Adesso lo stesso gruppo di ricerca ha superato l’ostacolo, sviluppando un algoritmo di deep-learning chiamato DeepMACT.

Grazie all’intelligenza artificiale l’analisi è diventata 300 volte più veloce e fornisce i risultati in meno di un’ora anziché in mesi.

Grazie all’algoritmo è stato possibile tracciare un profilo unico delle metastasi di diverse forme di tumore e quantificare l’efficacia dei farmaci.

“Per sviluppare terapie anticancro più efficaci – osserva Erturk – è fondamentale capire i meccanismi delle metastasi nelle diverse forme di tumore e sviluppare farmaci specifici capaci di bloccare le metastasi. Il metodo sarà utile nella ricerca preclinica, dove si testano i farmaci”.

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Una persona ha commentato

  1. Il DeepMACT è buona notizia a differenza di realtà assistenziale
    a volte assurde nel dare indicazioni errate,degli esami da effetuare
    ed,impedire accertamenti e relative risposte della direzione generale
    dell’ullss…..sarei lieto di sapere quale,buona notizia sulla soluzione
    di detti comportamenti ……

Please enter your comment!
Please enter your name here