5.7 C
Venezia
giovedì 09 Dicembre 2021

Decreto Imu-Bankitalia passa alla Camera con la ‘ghigliottina’, M5S imbavagliato sale in piedi sui banchi

HomeNotizie NazionaliDecreto Imu-Bankitalia passa alla Camera con la 'ghigliottina', M5S imbavagliato sale in piedi sui banchi
la notizia dopo la pubblicità

contestazione alla camera dell'opposizione

Il decreto Imu-Bankitalia è passato ieri alla Camera, grazie ad un escamotage, pur previsto dal regolamento, che ha reso, di fatto, inoffensive tutte le proteste del Movimento 5 Stelle.

Il provvedimento è approvato mandandolo al voto elettronico con il ‘meccanismo ghigliottina’, che significa ‘tagliando tutte le discussioni ancora da sostenere’, così il decreto viene approvato ieri sera verso le 19.40, a quattro ore dalla sua scadenza.

L’applicazione della ‘ghigliottina’ ha provocato la contestazione delle opposizioni, mentre venivano azzerate le residue dichiarazioni, e intanto che la votazione avveniva (236 i sì, 29 i no il risultato finale) in aula si scatenava la bagarre. Urla e spintoni tra i rappresentanti del governo, mentre qualcuno mostrava cartelli con scritto ‘venduti’.

I deputati del M5S con bavagli e fischietti, alcuni in piedi sui banchi, sono piombati sugli scranni del governo, mentre alla protesta si sono uniti anche alcuni rappresentanti di Fratelli d’Italia che hanno lanciato monetine di cioccolata mentre dai banchi del Pd si è levato il canto «Bella Ciao».

Il decreto Imu-Bankitalia chiudendo, di fatto, la questione della seconda rata Imu-miniImu, ma soprattutto attivando la rivalutazione delle quote di Bankitalia detenute dalle banche e il riassetto azionario dell’Istituto, che è destinato a diventare una public company. Dal canto suo il Tesoro ieri ha messo nero su bianco la sua posizione con una nota: «Nessun regalo alle banche – sostiene il ministero di via XX Settembre –. Nel dibattito parlamentare la polemica politica ha preso il sopravvento sulla realtà dei fatti».

La conversione in legge mette al sicuro tutti gli atti che Banca d’Italia aveva già posto in essere per il proprio riassetto: la rivalutazione del capitale a 7,5 miliardi di euro (da 156 mila euro del 1936) mediante utilizzo delle riserve valutarie. Sono validi i limiti al possesso di quote del capitale e vengono individuati dalla nuova legge i soggetti legittimati a detenere tali quote. A Banca d’Italia la facoltà di acquisirne in via temporanea per favorire il rispetto del limite partecipativo.

Paolo Pradolin

[30/01/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Il Natale che non c’è. Invito ai lettori: scriviamo chi sono i dimenticati

Scusino le lettrici e i lettori se scrivo in prima persona questo monologo diario che mi spunta in testa come un abete senza addobbi e confinato in un bosco che la mente ha voluto conservare. Non mi piacciono le luci, i...

Turisti riducono Piazza San Marco pizzeria a cielo aperto: da oggi non pagherò più le tasse

Il prof. Tamborini denuncia che la Polizia Municipale è intervenuta solo dopo molte insistenze e quando ormai non c'era più niente da rilevare. Oltre al fatto che ormai non viene praticamente sanzionato più nulla (neanche agli abusivi), perchè un cittadino deve...

Jesolo: cani in spiaggia, perché in pochi rispettano le regole? Perché nessuno le fa rispettare?

Come ogni anno, decido di trascorrere qualche giorno di vacanza a Jesolo con la mia compagna e il nostro bimbo di un anno e mezzo. Dato che non abbiamo esigenze particolari, andiamo in spiaggia libera, in modo da avere più spazio...

Walter Onichini è in carcere, Zaia: “Mattarella conceda la grazia”

Caso Onichini: Zaia chiede la grazia per il macellaio che è in carcere per aver sparato al ladro. "Mi rivolgo al capo dello Stato e chiedo che venga concessa la grazia a Walter Onichini", sono state le parole del presidente della Regione...

Accattoni e abusivi molesti, ora basta: denuncio chi non fa nulla

Ennesimo caso di accattonaggio molesto accorso tra campo san Cassian e Rialto ad opera di clandestini o rifugiati che vengono lasciati liberi di circolare pur essendo ospitati nelle cooperative e nei centri di accoglienza coi noti sussidi pagati dai contribuenti. E'...

Mostra del Cinema: non si riesce a vedere film, noi andiamo via. Lettere

Buongiorno, siamo un gruppo di accreditati che da anni vengono a Lido per la Mostra. Vogliamo portare a conoscenza e rendere pubblico che ce ne andiamo, siamo in partenza anche se mancano cinque giorni alla fine. A che pro stare qui se non...

Chiede di indossare la mascherina: turista picchia marinaio Actv

Il marinaio Actv chiede di indossare la mascherina: preso a pugni. Arriva il capitano: picchiato anche lui. Cattivo segno dei tempi di un turismo asfissiante e stressante a Venezia che sono tali anche per loro, per i turisti. La città, la pandemia,...

Il Natale che non c’è. Invito ai lettori: scriviamo chi sono i dimenticati

Scusino le lettrici e i lettori se scrivo in prima persona questo monologo diario che mi spunta in testa come un abete senza addobbi e confinato in un bosco che la mente ha voluto conservare. Non mi piacciono le luci, i...

La manifestazione di Venezia contro il vaccino: siringhe come carri armati

La difesa ferrea delle proprie convinzioni, ha scatenato gli oltre mille manifestanti contrari al vaccino e alla certificazione verde e li ha trasformati in oratori e attori impegnati a interpretare un copione pieno di riferimenti storici e di accenti letterari e...

Actv, dipendenti, utenti, sindacato: chi ha ragione?

Filt Cgil giudica severamente il sistema dei trasporti, fino a definirlo indecente e vergognoso, l'azienda accusa il sindacato di spacciare fake news...

Redentore di quest’anno segna il punto della città che sta finendo

E, alla fine, il Redentore, la festa più amata di Venezia, si svolse senza incidenti. Questo dicono le cronache, ma non si è trattato del solito copione che si ripete. Con un plauso per gli agenti dell'Ordine pubblico (un po' meno per...

“Venezia va rispettata, chiediamo ai veneziani il permesso per vederla”. Lettere

"Venezia va rispettata così come i veneziani...". Il senso di chiedere "permesso" segno implicito di rispetto quando si va in casa d'altri