Turno di serie A chiacchierato per le decisioni arbitrali

0
183
Turno di serie A chiacchierato per le decisioni arbitrali

Turno di serie A chiacchierato per le decisioni arbitrali

Sabato sera la Juventus ha battuto l’Atalanta 3 a 1. Il derby Lazio-Roma ha visto la vittoria dei giallorossi con uno 0 a 2 (reti di Strootman e Nainggolan). Al Palermo manca un rigore al Franchi contro la Fiorentina, mentre Milan e Sassuolo beneficiano di penalty generosi.

Apre le danze allo Juventus Stadium, Alex Sandro al 15′, raddoppia Rugani di testa. L’Atalanta è in serata no e Mandzukic, il migliore in campo, trova il tris al 64′. Di Freuler (82′) il gol della bandiera. I bianconeri tornano a +7 su Roma e Milan, la Dea cade dopo 9 gare e 6 vittorie di fila.

Manca un rigore al Palermo in avvio, per un fallo di Tomovic su Quaison. Annullato il gol a Kalinic, in fuorigioco. Ok il rigore per la Fiorentina (mani di Aleesami), mentre era regolare il gol di Babacar al 36’. Proteste Palermo per il 2-1: Kalinic spinge, ma non è il solo.

Lazio-Roma ha visto al 28′ Bruno Peres da destra che entra in area e poi cade dopo un tocco di Biglia. In verità non c’è fallo, ma l’arbitro Banti sbaglia, e lo fa soprattutto sull’affare Strootman-Cataldi: Strootman provoca il laziale impegnato nel riscaldamento a bordo campo, tirandogli dell’acqua in faccia; Cataldi reagisce tirando l’olandese da dietro per il collo della maglia, con Strootman che simula un colpo alla testa. Banti decide per il giallo a Strootman e il rosso a Cataldi.

Napoli-Inter si è conclusa con un 3 a 0. Quando Hamsik dà palla a Callejon, lo spagnolo é in fuorigioco. Nel primo tempo, Rizzoli lascia giocare. Le ammonizioni per scorrettezze a Ranocchia, Ansaldi e Zielinski, ma ne manca una a Callejon che scalcia Banega durante un’azione d’attacco dell’Inter. A sua volta l’argentino viene graziato più tardi per un fallo identico su Hysaj. Nella ripresa il 3-0 raggiunto molto presto dal Napoli spegne l’Inter.

Due rigori per il Sassuolo. Il primo, con Skorupski che atterra Ragusa e il secondo è un omaggio del primo assistente Liberti. È lui a segnalare a Gavilucci il tocco di mano di Croce su tiro di Pellegrini, ma la palla tocca il gomito destro di Croce, attaccato al corpo e non il braccio sinistro largo.

2-1 per il Milan-Crotone: Lapadula è astuto a prendere posizione e allargare la gamba destra in cerca di un contatto con Crisetig, ma si lascia cadere ancor prima del tocco dell’avversario. Cartellino giallo a Kucka: diffidato, salterà la sfida con la Roma.

Alice Bianco

05/12/2016


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here