mercoledì 19 Gennaio 2022
0.6 C
Venezia

Danneggia il distributore a Mestre: preso dalla Polizia Locale

HomeMestre e terrafermaDanneggia il distributore a Mestre: preso dalla Polizia Locale

Aveva danneggiato il distributore automatico, non pensando che sono sotto il controllo delle telecamere.
La Polizia Locale ha infatti individuato e deferito all’autorità giudiziaria per il reato di danneggiamento un uomo che aveva preso a calci il distributore automatico di un locale nel quale vengono somministrati alimenti e bevande.
Il titolare del negozio, che si trova a Mestre, in via Torre Belfredo, aveva postato a Ferragosto, sulla pagina Facebook dello stesso, alcune immagini tratte dalla videosorveglianza interna che ritraevano l’uomo mentre colpiva il distributore danneggiandone la parte frontale, chiedendo poi aiuto alle forze dell’ordine per poterlo identificare.

In questo modo gli agenti del Nucleo di Pronto Impiego nel pomeriggio di ieri hanno individuato, durante il servizio di ispezione del parco di Via Tasso, l’autore del reato, un trentaduenne italiano, che era seduto su una panchina.
Quando è stato bloccato ed identificato indossava gli stessi pantaloni e le stesse scarpe che aveva al momento di compiere l’atto vandalico.
Privo di documenti, è stato sottoposto a rilievi fotodattiloscopici e deferito all’autorità giudiziaria per danneggiamento.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

redazione centrale
A cura della redazione centrale. Per inviare una segnalazione: [email protected]

2 persone hanno commentato. La discussione è aperta...

  1. Bene,
    Non è per giustizialismo forcaiolo che lo dico, ma perché se non si sanzionano reati apparentemente “minimi” si finisce per non sanzionare neppure gli altri cancellando infine l’idea di sanzione.
    Arrivi poi ai rave di questi giorni, dove, in tutta evidenza, non ci si sa più come muovere.

    • eh…la giustizia funziona così in italia: la pena si limita all’identificazione del soggetto che ha commesso il reato…la cosa finisce qui. Per la giustizia questo non è nemmeno definibile reato…magari fosse come dice lei…

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Malore fatale in bicicletta a Lido e due giovani picchiano vigile perché non possono passare

Mentre avveniva la tragedia, negli stessi istanti in cui perdeva la vita il 65enne lidense, una coppia picchiava selvaggiamente un agente della Polizia locale del Lido, solo perché non permetteva loro di passare essendo la strada bloccata.

Accattoni e abusivi molesti, ora basta: denuncio chi non fa nulla

Ennesimo caso di accattonaggio molesto accorso tra campo san Cassian e Rialto ad opera di clandestini o rifugiati che vengono lasciati liberi di circolare pur essendo ospitati nelle cooperative e nei centri di accoglienza coi noti sussidi pagati dai contribuenti. E'...

La manifestazione di Venezia contro il vaccino: siringhe come carri armati

La difesa ferrea delle proprie convinzioni, ha scatenato gli oltre mille manifestanti contrari al vaccino e alla certificazione verde e li ha trasformati in oratori e attori impegnati a interpretare un copione pieno di riferimenti storici e di accenti letterari e...

Pipì in calle e bottiglie di vetro vicino a un monumento: multa e daspo per 4 giovani

Multa e daspo per quattro giovani in campo Santa Margherita a Venezia per comportamenti che violavano il Regolamento di Polizia urbana.

“Venezia ‘Non è ecologica’, si può tranquillamente morire di smog”. Di Michele De Col (*)

Ancora una volta Venezia viene estromessa da qualunque provvedimento contro lo smog : natanti e navi possono continuare ad inquinare nonostante i valori ambientali siano spesso peggiori della terraferma! Chi tutela la salute di veneziani e ospiti in centro storico? Nessuno !

Brugnaro in situazione di conflitto di interessi? Interrogazione al governo

I terreni acquistati da Brugnaro all' "entrata" di Venezia oggetto di un conflitto di interessi? Lo chiede SI con un'Interrogazione, "Secondo un'inchiesta del quotidiano 'Il Domani', la giunta del Comune di Venezia, all'interno del piano per la mobilità sostenibile Venezia 2030, ha...

“Venezia è destinata a diventare un museo, fatevene una ragione”. Lettere

"Venezia diventerà un museo a cielo aperto fatevene una ragione" inizia così il parere di un lettore che poi dà "la colpa" proprio ai residenti

5×1000 alla Voce di Venezia: da 16 anni ti siamo fedeli, ci meritiamo una firma?

5x1000 al nostro giornale: da 16 anni ti siamo fedeli, meritiamo una tua firma? Tu che ci leggi conosci già il nostro lavoro. Sicuramente conosci i nostri articoli: le ultime notizie più importanti del giorno da leggere già dalle prime ore del mattino. 365...

“Studenti con le gonne: i soliti per rappresentare un mondo alla rovescia”. Lettere

Gli studenti maschi del liceo classico Zucchi di Monza hanno indossato la gonna durante le lezioni per protestare contro il sessimo. A Parte il fatto che per rappresentare il sesso femminile avrebbero dovuto indossare dei maschilissimi jeans, il grottesco e ridicolo gesto...

Brugnaro in situazione di conflitto di interessi? Interrogazione al governo

I terreni acquistati da Brugnaro all' "entrata" di Venezia oggetto di un conflitto di interessi? Lo chiede SI con un'Interrogazione, "Secondo un'inchiesta del quotidiano 'Il Domani', la giunta del Comune di Venezia, all'interno del piano per la mobilità sostenibile Venezia 2030, ha...

I plateatici dei bar di Venezia tornano al loro posto?

I plateatici di Venezia torneranno al loro posto originale il 31/12/21 "rientrando" dalle espansioni concesse per compensare il lockdown.

Le sirene esistono? Ecco un video reale di pescatori per farvi riflettere e decidere (video non manipolato)

Le sirene sono personaggi leggendari che hanno sempre accompagnato la mitologia di tutte le culture. In tempi moderni la questione si è ulteriormente arricchita grazie all'avvento di telecamere più economiche, così sono cominciati a circolare sedicenti video che le riprendevano. Le sirene...