domenica 23 Gennaio 2022
1.6 C
Venezia

Dandelion, il primo libro della trilogia fantasy della 15enne Francesca Trinchini

HomeLibri, recensioni e nuove usciteDandelion, il primo libro della trilogia fantasy della 15enne Francesca Trinchini

copertina dandelion trinchini aracne editrice

Battaglie, incantesimi, missioni apparentemente impossibili e colpi di scena, questo il panorama fantastico descritto minuziosamente dall’autrice abruzzese Francesca Trinchini, classe 1999, nel romanzo d’esordio Dandelion – Il Lato oscuro di Veronica Hebanell, edito da Aracne Editrice (pagg 620, 23€) e il primo di una trilogia.

L’eroina protagonista è proprio Veronica, una ragazzina adolescente, presumibilmente americana, che in quattro e quattr’otto viene catapultata in un mondo opposto a quello terrestre, un universo magico abitato da creature diverse e variegate, ma non poi così tanto, da lei.

Dandelion infatti, il mondo di luce che viene minacciato dall’incombere del buio e del male, rappresentato dai Lati oscuri, potrà essere salvato solo da Veronica Hebanell, l’ultima marchiata, figlia della celebre, eroica ma controversa Sybilla. L’accompagnano nel suo viaggio Guardiani, Sacerdotesse, le gemelle Mora e Menta, il loro fratello Muschio e l’amico-nemico Lyman Aaroner, destinato come Veronica a portare sulle spalle una pesante eredità familiare.

La storia, che prende vita sin dall’inizio con l’arrivo a scuola della professoressa dall’iride scarlatta, inoltra repentinamente la protagonista e il lettore, in un mondo popolato da creature magiche, ricco di segreti e perfetto campo di battaglia per l’eterna lotta fra Bene e Male.

Ed è proprio in questo contesto che la giovane eroina impara a crescere, diventa coraggiosa ed eredita le abilità della madre. Magia, avventura, amore ed amicizia, queste le componenti dell’avvincente opera prima, ottimo esempio atipico di romanzo di formazione.

Nonostante quindi una scrittura a tratti acerba, ma che con l’esperienza e l’impegno potrà dare i suoi frutti, Dandelion, che può vantare un’ottima fluidità ed un buon uso del lessico, riesce ad incantare e coinvolgere, in particolar modo il pubblico adolescente al quale è rivolto.

Francesca Trinchini potrebbe essere infatti definita la nuova erede della più nota scrittrice fantasy italiana, Licia Troisi. I suoi personaggi sono infatti in grado di far emozionare e divertire allo stesso tempo il lettore, dandogli la possibilità di essere uno dei compagni di viaggio della protagonista ed entrare in empatia con quel mondo fatato.

Alice Bianco

Riproduzione riservata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Sanzione disciplinare irrogata dal datore di lavoro. L’impugnazione. I principi di immutabilità, specificità, immediatezza e proporzionalità

La Sanzione Disciplinare irrogata dal datore di lavoro. Vediamo oggi l'impugnazione della sanzione e i principi di immutabilità, specificità, immediatezza e proporzionalità

“Far pagare spese sanitarie a chi non si vaccina: proposta oscena”. Lettera

La proposta di far pagare le cure sanitarie a chi si ammala dopo aver rifiutato il vaccino è oscena: "E le altre malattie?"

La manifestazione di Venezia contro il vaccino: siringhe come carri armati

La difesa ferrea delle proprie convinzioni, ha scatenato gli oltre mille manifestanti contrari al vaccino e alla certificazione verde e li ha trasformati in oratori e attori impegnati a interpretare un copione pieno di riferimenti storici e di accenti letterari e...

Malore fatale: a Cà savio morto 41enne

Un altro malore fatale. La sventura colpisce di nuovo a Cà Savio. Vittorio Gersich, 41 anni, del posto, è morto venerdì sera forse a causa di un attacco di cuore improvviso. Il 41enne si è accasciato per strada, poco distante dalla sua...

Due Coca-Cola (per fare pipì) a Venezia? 8 euro (al banco). Lettere

Gentile cronista, premetto che sono di Treviso, non sono di provenienza "locale" e forse questo conta ancora nella vostra città. Lunedì 25 ottobre, mi trovavo con mia figlia, in gita a Venezia con altre famiglie e compagne di mia figlia. Visitando la vostra magica...

Il Mose vince: Venezia “asciutta”. Perché la conferma tarda ad arrivare

L'acqua alta a Venezia non è arrivata: la marea ha toccato a Lido 138 cm. ma le paratie del Mose alle 18.40 di lunedì erano già issate

Walter Onichini è in carcere, Zaia: “Mattarella conceda la grazia”

Caso Onichini: Zaia chiede la grazia per il macellaio che è in carcere per aver sparato al ladro. "Mi rivolgo al capo dello Stato e chiedo che venga concessa la grazia a Walter Onichini", sono state le parole del presidente della Regione...

Venezia e sovraffollamento di turisti: altro weekend di passione

Ritorna l’onda alta della marea di turisti che assediano Venezia e che rispecchiano, come già tante volte abbiamo visto in questi anni, le situazioni di disagio e di crisi che la città si trova a subire a causa del sovraffollamento, dopo...

Corre per prendere il battello: infarto a bordo, non c’è niente da fare

Corre per prendere il battello, poi per l'imperscrutabile evolversi di quell'equilibrio precario che è lo stato di salute di ognuno, ha un attacco e, purtroppo, muore. Luciano Molin, 67 anni, è deceduto ieri a bordo di un battello dell'Actv. Attorno alle 15 l'uomo,...

Le colpe dei veneziani e dei ‘venezianassi’. Lettere

In merito alla "lettera al giornale":  “Venezia è destinata a diventare un museo, fatevene una ragione”

Il nostro giornale festeggia: oltre 10 milioni di pagine viste

"La Voce di Venezia" a luglio 2014 ha incredibilmente abbattuto il muro delle 10 milioni di pagine viste. Era ormai qualche anno fa: un pugno di ragazzi (in parte di Venezia) usciti dal corso di laurea di "Scienze della Comunicazione"...

Niente vaporetti senza GP: “La situazione qui a Burano è tragica”. Lettere

Con riferimento all'articolo "Venezia: ecco le barche private per evitare il controllo della certificazione verde sui mezzi Actv", riceviamo e pubblichiamo. La situazione nell’isola di Burano è tragica!! Una parte degli isolani è letteralmente sequestrata in isola. Non è possibile fare un tampone...