Gianluca Stival consulenza linguistica
Gianluca Stival consulenza linguistica
Gianluca Stival consulenza linguistica
10.9C
Venezia
venerdì 26 Febbraio 2021
Homemorti per CovidCovid: 326 i medici e 81 infermieri hanno perso la vita combattendo in prima linea

Covid: 326 i medici e 81 infermieri hanno perso la vita combattendo in prima linea

Covid: altre due vittime in corsia ieri, venerdì 19 febbraio 2021.
Medici.
E con queste ultime due vittime di ieri sale a 326 il numero dei medici morti in Italia a causa del Covid-19.
Ad aggiornare il numero è stato Filippo Anelli, il presidente della Federazione degli Ordini dei Medici (Fnomceo), durante la cerimonia per Giornata Nazionale del personale sanitario.
A perdere la vita ieri sono stati due medici di medicina generale, Vincenzo Di Benedetto, di Ivrea, e Graziano Ghirelli di Verona.
“La prima vittima – ha ricordato Anelli – l’11 marzo scorso, è stato Roberto Stella, presidente degli ordini dei medici di Bari. Da quel giorno le bandiere della Fnomceo sono rimaste a mezz’asta in segno di lutto”.

Infermieri.
Sono invece finora 81 gli infermieri deceduti per Covid.
6 di essi erano stati contagiati e si sono tolti la vita.
Di decessi la categoria ne conta in quasi tutte le regioni, ma il numero maggiore, 19, si è verificato in Campania.
Mentre circa 100.000 sono stati quelli contagiati.
A sottolinearlo, alla vigilia del Giornata nazionale dedicata agli operatori sanitari che si celebra il 20 febbraio, è la Federazione nazionale degli ordini delle professioni infermieristiche (Fnopi).
In prima linea nella pandemia, per assistere, curare, ma anche per non lasciare solo nessuno in ospedale come a casa, gli infermieri sono la categoria professionale che conta il maggior numero in assoluto di contagi.
Secondo l’INAIL, a dicembre 2020 rappresentavano l’84,4% di tutti gli operatori sanitari dipendenti che hanno contratto il virus. A questi osserva Fnopi, si aggiunge un’ulteriore percentuale di liberi professionisti che porta il totale dei contagiati a 78.248 nel 2020, a cui si aggiungono quelli del 2021, per un totale che arriva “ad oggi a circa 100.000”.

In termini assoluti il numero maggiore degli infermieri contagiati è in Lombardia, dove a fine dicembre erano stati oltre 22.000.
La professione infermieristica ha pagato anche un prezzo alto in termini di vittime, e la loro età era mediamente giovane, circa 57 anni.
L’andamento della mortalità rispecchia i picchi delle fasi pandemiche, ma mentre nella prima fase i decessi si concentravano al Nord, nella seconda sono spalmati su tutto il territorio.
I dati Fnopi ad oggi parlano di 19 decessi in Campania; 16 in Lombardia; 11 in Piemonte; 6 in Emilia Romagna, Lazio e Liguria; 5 in Sicilia; 3 in Puglia; 2 in Abruzzo, Toscana e Veneto; 1 in Basilicata, Sardegna e Friuli Venezia Giulia.
La Fnopi chiede al Governo, al Parlamento e alle Regioni di “accelerare le campagne vaccinali”.
Inoltre, invita i suoi 454mila iscritti a osservare, domani, un minuto di silenzio a inizio di ogni turno di lavoro in memoria di tutti i deceduti per Covid-19.

Il Papa.
“Sono grato a medici e infermieri morti per Covid, sono eroi”.
Il messaggio del Papa è stato letto dall’arcivescovo Paglia, presidente della Pontificia Accademia per la Vita, a conclusione della cerimonia commemorativa promossa dalla Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri.
“L’intera società – afferma Francesco – è stimolata a testimoniare sempre più l’amore al prossimo e la cura degli altri, specialmente in più deboli”.
“La dedizione di quanti anche in questi giorni sono impegnati negli ospedali e nelle strutture sanitarie è un vaccino contro l’individualismo e l’egocentrismo, e dimostra il desiderio più autentico che abita il cuore dell’uomo: farsi accanto a coloro che hanno più e bisogno e spendersi per loro”.
“Mi unisco spiritualmente a quanti sono riuniti al significativo evento commemorativo ed invio il mio benedicente saluto”, conclude papa Francesco.

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Strangola il figlio di due anni e si suicida. Tragedia nel Trevigiano

Strangola il figlio di due anni e si suicida. Una tragedia esplode nel pomeriggio del sabato nella provincia di Treviso. Un padre di 43 anni...

Weekend, anche a Venezia assembramenti: ribellione o disinteresse?

Nonostante le prevedibili reazioni dei commentatori da social ("Fanno bene...", "Siamo stufi...", ecc..) che arriveranno, chi si occupa di cronaca non può tacere quanto...

Auto si capovolge, giovane donna perde la vita. Ultima ora

Auto si capovolge, una giovane donna ha perso la vita. Un incidente mortale quello che si è verificato questa sera alle 21.30 a Salzano,...
spot

“Ci viene impedito di issare la bandiera di San Marco. Danno alle generazioni veneziane”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. "L' Associazione culturale wsm Venexia Capital tiene a far sapere che a Venezia non è possibile commemorare la nascita del Doge Morosini...

Aggressione a Rialto: denunciato un ventenne, individuati due amici

Il comandante della Polizia locale, Agostini: "Venezia è una città sicura e sotto controllo, grazie anche alla collaborazione con le altre forze di polizia...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Trambusto a Piazzale Roma: straniero si denuda in tram e aggredisce tutti

Si denuda a bordo del tram e poi aggredisce il conducente e gli agenti: arrestato dalla Polizia locale a Piazzale Roma. Protagonista uno straniero che...

Fuoco al ristorante cinese di San Marco. E’ la seconda volta in 3 giorni

Fuoco al ristorante cinese di San Marco. E' la seconda volta in 3 giorni che intervengono i vigili del fuoco nel ristorante cinese "Il...

Delfino spiaggiato a Sottomarina. Una rete da pesca nella laringe

Delfino spiaggiato a Sottomarina (Venezia): è il primo caso dell’anno sul litorale veneto. Una rete da pesca ritrovata nella laringe di un tursiope da parte degli esperti dell’Università di Padova.
spot

Coronavirus Venezia, numeri tornano oltre 100 nuovi casi in 24 ore

Coronavirus a Venezia e provincia che si mantiene in una situazione stazionaria nonostante il leggero aumento dei 'nuovi casi' dopo la tendenza positiva degli...

Morto Antonio Catricalà. E’ suicidio

Antonio Catricalà è morto. Aveva 69 anni. Ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex Garante dell'Antitrust, Catricalà si sarebbe suicidato in casa. La scoperta...

Covid ospedaliero a Venezia in ripresa: 22 ricoveri in due giorni

Covid Venezia, numeri in ripresa di riflesso agli indicatori che arrivano dalla situazione regionale e nazionale. 22 altre persone si sono ricoverate in due giorni...
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.