25.3 C
Venezia
giovedì 29 Luglio 2021

Covid: dati in Veneto oggi. Zaia: “Non escludo ritocchi anti-assembramenti”

HomeZaiaCovid: dati in Veneto oggi. Zaia: "Non escludo ritocchi anti-assembramenti"

Covid: ecco i dati del Veneto oggi, con il presidente Zaia che afferma: “Non escludo ritocchi anti-assembramenti”, ma più in generale sono i sindaci della filiera veneta che chiedono maggiori restrizioni alla luce delle immagini giunte dell’ultimo weekend.
I sindaci hanno chiesto al presidente della Regione provvedimenti più restrittivi contro gli assembramenti, verificatisi anche nell’ultimo week end, e Luca Zaia non ha escluso nuove misure entro questo fine settimana.
“Un ordinanza ‘pesante’ – ha detto – non è sostenibile in questa fase, ma per regolamentare alcuni orari e altro, decisamente sì. Non verranno però toccati i confini comunali”.
“C’è – ha avvertito Zaia – una condotta dal punto di vista di sanità pubblica che deve essere fatta nel rispetto del Dpcm. Dobbiamo intervenire nell’ambito del potere che ci è concesso e non saltare di zona. Entro fine settimana cercheremo di capire”.

Dati Covid del Veneto oggi.
Sono 442 i nuovi contagi Covid registrati nelle ultime 24 ore in Veneto.
Sono invece 18 i nuovi decessi.
Il numero totale degli infetti, da inizio epidemia, sale a 317.278, quello delle vittime a 9.299.
Scende ancora un po’ la pressione sugli ospedali: nei normali reparti medici sono ora ricoverati 1.636 malati Covid (-6), nelle terapie intensive 188 (-1).
I soggetti attualmente positivi in Veneto sono 26.930.

Covid: ecco i dati del Veneto oggi, con il presidente Zaia che afferma: “Non escludo ritocchi anti-assembramenti”, ma più in generale sono i sindaci della filiera veneta che chiedono maggiori restrizioni alla luce delle immagini giunte dell’ultimo weekend.
I sindaci hanno chiesto al presidente della Regione provvedimenti più restrittivi contro gli assembramenti, verificatisi anche nell’ultimo week end, e Luca Zaia non ha escluso nuove misure entro questo fine settimana.
“Un ordinanza ‘pesante’ – ha detto – non è sostenibile in questa fase, ma per regolamentare alcuni orari e altro, decisamente sì. Non verranno però toccati i confini comunali”.
“C’è – ha avvertito Zaia – una condotta dal punto di vista di sanità pubblica che deve essere fatta nel rispetto del Dpcm. Dobbiamo intervenire nell’ambito del potere che ci è concesso e non saltare di zona. Entro fine settimana cercheremo di capire”.

Dati Covid del Veneto oggi.
Sono 442 i nuovi contagi Covid registrati nelle ultime 24 ore in Veneto.
Sono invece 18 i nuovi decessi.
Il numero totale degli infetti, da inizio epidemia, sale a 317.278, quello delle vittime a 9.299.
Scende ancora un po’ la pressione sugli ospedali: nei normali reparti medici sono ora ricoverati 1.636 malati Covid (-6), nelle terapie intensive 188 (-1).
I soggetti attualmente positivi in Veneto sono 26.930.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.