giovedì 27 Gennaio 2022
1.6 C
Venezia

Corti di Fabrica, progetti di giovani videomaker giovedì 22 gennaio alla Biblioteca di Casier

HomeUncategorizedCorti di Fabrica, progetti di giovani videomaker giovedì 22 gennaio alla Biblioteca di Casier

corti di fabrica biblioteca di casier

Giovedì 22 gennaio alle 20.30, Fabrica (il centro di ricerca sulla comunicazione di Benetton Group fondato nel 1994) presenterà alla Biblioteca Comunale di Casier (Tv) una rassegna cinematografica con filmati provenienti da tutto il mondo e realizzati da giovani videomaker.

Amore, solitudine e pazzia, questi i temi scelti dalla stessa Biblioteca per la rassegna di quest’anno, che comprenderà cortometraggi, documentari e videoclip musicali. Tra di essi: “100 Pasos”, il video musicale diretto da Matteo de Mayda e Silvia Costa (Italia), ambientato nella Foresta del Cansiglio dove, tra boschi millenari e cieli aperti, una sciamano donna dialoga silenziosamente con la natura.

Donna e natura sono le protagoniste anche del corto Zulifiya della regista Saodat Ismailova (Uzbekistan) che narra la storia di una donna sola e del suo viaggio attraverso la zona prosciugata del Lago d’Aral in cerca di acqua per placare la sete del suo bimbo, scoprendo che questo bene così prezioso manca e rivelando il lato peggiore delle persone.

I boschi e l’uomo invece, si ritrovano anche nel corto Ai Pioppi di Luiz Romero (Brasile) e Coleman Guyon (Kentucky, USA) che immerge lo spettatore nel bosco del Montello, dove Bruno, da 40 anni, costruisce con passione altalene, scivoli e montagne russe per attirare i clienti verso Ai Pioppi, la trattoria gestita dalla sua famiglia. In questo racconto intimo, le giostre di Bruno si muovono simultaneamente alle sue riflessioni sulla vita e la morte.

Spazio è dato anche alla meccanica, Los Rosales, il cortometraggio di Daniel Ferreira (Brasile), racconta infatti la storia di un robottino solitario, che solo superando le sue paure riesce a slegarsi da una vita monotona in un ambiente industriale ostile. Penguins invece è il corto animato realizzato da Hanna AbiHanna (Libano) e Maia Ruth Lee (Nepal), che racconta il mondo fantastico di creature che condividono un appartamento con una ragazza solitaria.

Ed infine Ocean Blue, della canadese Chelsea McMullan, girato in una Venezia silenziosa e senza tempo, ispirato al racconto Morte a Venezia di Thomas Mann con le musiche del cantautore canadese, sovversivo, trans gender Rae Spoon, che presenterà il suo ultimo album.

Per maggiori informazioni:
Tel. 0422/381504
Biblioteca Comunale di Casier, Via Roma 2 Dosson di Casier (TV)

Alice Bianco

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Bella giornata a Venezia rovinata da una dimenticanza: 184 euro di multa Actv

Buongiorno, sono una studentessa 25enne in corso di laurea magistrale e vorrei raccontarVi quanto accadutomi stamane 02/04/2017, al ritorno dalla "So e Zo per i ponti" a Venezia. Premetto di aver passato una bellissima mattinata in compagnia del mio fratellino e di un...

Si tuffa dal Ponte degli Scalzi in mezzo a barche e vaporetti, arrivano i vigili: diventa violento

Si tuffa dal Ponte degli Scalzi: un comportamento sconsiderato e incosciente che poteva finire in tragedia. Il fatto oggi, martedì mattina. L'uomo si getta nelle acque del Canal Grande dal Ponte degli Scalzi rischiando di schiantarsi sopra un mezzo di trasporto pubblico dell’Actv...

No Vax in strada a Verona, c’è anche il prete: “Draghi e Brunetta, andrete all’inferno”

No Vax e proteste a Verona: in mille in corteo tra cui anche un sacerdote no vax. Si è svolto infatti oggi l'ennesimo pomeriggio di protesta da parte degli schieramenti No Green Pass - No Vax a Verona, dove si sono...

“Si parla tanto di spopolamento di Venezia, ma la città perde meno abitanti di prima”. Lettere

In riposta alla lettera: "Le colpe dei veneziani e dei 'venezianassi' ". Vedo, purtroppo, che ancora una volta si punta il dito contro questo mostro delle locazioni turistiche senza mai vedere tutto l’insieme. Chiedo al prof. Mozzatto che faccia meglio i compiti prima...

Venezia: da oggi mascherine all’aperto in certe aree. Ecco dove

Venezia: allargamento dell’obbligo dell’uso di mascherine all'aperto alle aree della movida e nelle piazze. Dal 6 dicembre Green Pass obbligatorio fin dai pontili degli imbarcaderi per favorire i controlli a campione

Venditori abusivi e forze di polizia, il dibattito dei nostri lettori

Questo articolo qui sotto ha avuto la capacità di aprire un acceso dibattito tra alcuni nostri lettori in merito alla questione dei venditori ambulanti abusivi a Venezia. Tutte le posizioni sono rispettabili e dettate da valutazioni personali di logica e di coscienza...

Separazione Venezia – Mestre, che cosa ne pensate? Sondaggio in tre clic

Separazione Venezia - Mestre sì o no? Referendum sì, referendum no. Importanti autorità cittadine affermano che il momento storico della città lo vede necessario ed ora è opportuno. Il sindaco, Luigi Brugnaro, invita, invece, a non andare a votare per 'invalidarlo'...

Caro capitano Actv ti ringrazio. Lettere al giornale

Caro capitano Actv ti ringrazio. Sono quello che aspettava la corsa del 4.1 al pontile dei Giardini ieri, venerdì mattina alle 7.27. Non è colpa mia se sono una persona anziana. Ho lavorato tutta una vita e adesso ho bisogno di usufruire dei...

Tornelli a Venezia per gli arrivi: a volte ritornano

Con il turismo che ha ripreso e le folle a Venezia si ripropone il problema del controllo dei flussi. Ritornano i tornelli che non saranno come quelli installati nel 2018 ai piedi dei ponti di Calatrava e degli Scalzi in previsione...

“Lido: ragazzi ubriachi di notte ovunque. Uno saltava sul tetto di un’auto. Ci si preoccupa solo di far arrivare turisti…”. La lettera

Lido, in una laterale del Lungomare all'altezza della zona A, ore 2.00 del lunedì notte. Ormai col caldo si dorme con le finestre aperte, anzi in realtà non si dorme molto perché dalla strada arrivano voci, urli e schiamazzi, non c'è...

A Venezia turisti come prima della pandemia “Necessari trasporti adeguati”

"Venezia è ai livelli pre-pandemia di turisti: biglietterie, bus, pontili, vaporetti pieni, i lavoratori devono tornare a condizioni normali"

Capodanno 2022 a Venezia e divieti: feste private con balli fino al mattino

“La serata continuerà fino alle 4:00”, “festa open bar dopocena”, “Dj set dance, revival, house”: con questi e altri slogan vengono pubblicizzati i vari party di Capodanno in programma nei palazzi e negli hotel di Venezia. Nonostante la “stretta” del Governo che...