3.1 C
Venezia
sabato 04 Dicembre 2021

Coronavirus, Zaia: “Rinnoverò ordinanza. Mi preoccupano Verona e case di riposo”

HomeCoronavirusCoronavirus, Zaia: "Rinnoverò ordinanza. Mi preoccupano Verona e case di riposo"
la notizia dopo la pubblicità

Coronavirus, Zaia: "Mi preoccupano Verona e case di riposo"

Il presidente del Veneto Luca Zaia intende rinnovare l’ordinanza restrittiva per limitare le attività a causa del Coronavirus. “Non so dire in che termini – dice – ma voglio lanciare la sfida per le prossime settimane, che saranno cruciali”. Sulle possibili nuove restrizioni il governatore si limita a dire che “sta valutando fino in fondo il tema dei mercati”, anche in relazioni ai troppi affollamenti segnalati negli ultimi giorni.

Il governatore del Veneto ha parlato nel consueto punto stampa di questa mattina. “La situazione sanitaria che maggiormente preoccupa in Veneto è quella legata al veronese. A Verona si stanno allestendo delle terapie intensive”. Quello scaligero, dice Zaia, “è un focolaio importante, che paga lo scotto dei pazienti arrivati via auto da fuori regione per chiedere cure e che fa i conti con la contiguità territoriale con Brescia”.

Oltre al focolaio di Verona, l’altro fronte Coronavirus che preoccupa il governatore del Veneto è quello delle case di riposo. “Stamane abbiamo fatto una consegna di tamponi e continueremo nei prossimi giorni. Dobbiamo evitare diventi una strage”. “Le mascherine – aggiunge, ricordando di averne anche comprata una partita direttamente su Amazon – sono cominciate ad arrivare veramente da questa settimana. Le invieremo a Usl e case di riposo”. Per contenere la situazione il Veneto intende attuare uno screening nelle case di riposo e una assistenza specifica medico-sanitaria. “Domani vareremo un piano ad hoc – sottolinea – e non escludiamo anche lo spostamento di alcuni pazienti delle case di riposo”.

Zaia ha poi lanciato un allarme: è sempre più difficile reperire reattivi per fare i tamponi. “Noi abbiamo una capacità di 11 mila tamponi quotidiani, sono quelli che stiamo facendo. Il grande fattore limitante – spiega – stanno diventando i reattivi. Abbiamo le macchine ma chi ce le ha fornite non ha più reattivi”.
Fino ad oggi sono 100 mila i tamponi fatti dal Veneto.

Per concludere, il presidente ha commentato quanto annunciato ieri in termini di aiuti dal premier Conte “non basta ma aiuta”. “Mi immagino che come cittadini tutti vogliamo vedere un bel piano Marshall come hanno fatto i tedeschi con 550 miliardi stanziati e anche dobbiamo volere vedere l’inizio e la fine di questo progetto – sottolinea -. Magari alla fine scopriremo che il Governo ci darà una miniera di lingotti d’oro, però saperlo prima uno si regola”. Tutte le imprese, ricorda, “sono preoccupate, mi dicono che hanno bisogno di una direzione, di sapere dove il Governo vuole arrivare con le misure, con i benefit, con le casse integrazioni. E la direzione viene data da un piano e da degli stanziamenti importanti”. Zaia parla poi di Ue: “questo Paese deve battere i pugni con l’Europa. E’ una cosa scandalosa, non c’è Europa – conclude – . Stiamo qui a discutere tra governo e regioni ma l’Europa dove è?”.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Automobilista litiga con ciclisti, fa inversione e li mette sotto come birilli

Litigio tra un gruppo di ciclisti ed un automobilista che li stava superando. L'automobilista fa inversione di marcia con l'automobile, punta dritto gli uomini in bici e li colpisce come birilli. Ne mette sotto due prima di fuggire. Uno degli uomini è...

Venezia conserva l’ultimo “Mussin”, l’imbarcazione settecentesca che apriva la Regata Storica

Venezia: nascosta in uno squero, al sicuro, coperta da un telo che la protegge dalle intemperie e dal passare del tempo. Sola, con se stessa, memore degli splendori del suo passato e lontana dagli sguardi indiscreti di chi potrebbe restare deluso...

Sciopero Actv a Venezia: la gente “assalta” il motoscafo che fa finecorsa [video]

Qualcuno a bordo già lo sospettava: quel motoscafo era "anonimo", cioè senza cartello di linea. In più, ad ogni fermata precedente (Tre Archi, Madonna dell'Orto, ecc..), il marinaio ripeteva diligentemente "Solo Fondamente Nove", quindi assomigliava in tutto e per tutto ad...

“Far pagare spese sanitarie a chi non si vaccina: proposta oscena”. Lettera

La proposta di far pagare le cure sanitarie a chi si ammala dopo aver rifiutato il vaccino è oscena: "E le altre malattie?"

Venezia, gondoliere aggredito da turista perchè lo ha fatto scendere dalla gondola [video]

Venezia, gli anni passano ma le cose non cambiano. La cultura del turista che è convinto di entrare in una città finta, dove tutto è permesso perché "paga", non migliora. Anzi. L'ultimo episodio a dimostrazione di ciò ci è giunto in redazione...

Redentore di quest’anno segna il punto della città che sta finendo

E, alla fine, il Redentore, la festa più amata di Venezia, si svolse senza incidenti. Questo dicono le cronache, ma non si è trattato del solito copione che si ripete. Con un plauso per gli agenti dell'Ordine pubblico (un po' meno per...

Nata Cassa Mutuo Soccorso per sostenere operatori sanitari che resistono al vaccino

Riceviamo e pubblichiamo. E' NATA LA CASSA DI MUTUO SOCCORSO , per sostenere ECONOMICAMENTE UN OPERATORE SANITARIO IN LOTTA CONTRO UN SOPRUSO, la sperimentazione vaccinale del decreto legge 44 art 4, che impone un vaccino che vaccino fino al 2023...

Venezia, come si aggirano i divieti. Anziani che fingono stretching, passeggiate di coppia, di gruppo, ecc

Un normale pomeriggio veneziano primaverile, come se il coronavirus non esistesse. È questa la situazione di venerdì 10 aprile incontrata scendendo a piedi da Sant'Elena dove il parco è ancora quasi normalmente frequentato anche da bimbi con genitori. In via Garibaldi,...

Controluce di Venezia. Foto di Iginio Gianeselli

Controluce. Splendido effetto, se ben usato, che marchia i toni chiaroscuri. Venezia, come sempre, si presta come splendida modella e lo scatto non può che essere affascinante. Grazie a Iginio per la foto. didascalia: Controluce di Venezia autore: Iginio Gianeselli invia una foto torna all'archivio delle foto

Quando il sindacato «vende» il lavoratore in sede di conciliazione. Quali i rimedi? L’importanza della sentenza della Suprema Corte di Cassazione n. 24024/2013

Quando il sindacato «vende» il lavoratore in sede di conciliazione. Quali sono i rimedi? L'importanza della sentenza della Suprema Corte di Cassazione n. 24024/2013

Accattoni e abusivi molesti, ora basta: denuncio chi non fa nulla

Ennesimo caso di accattonaggio molesto accorso tra campo san Cassian e Rialto ad opera di clandestini o rifugiati che vengono lasciati liberi di circolare pur essendo ospitati nelle cooperative e nei centri di accoglienza coi noti sussidi pagati dai contribuenti. E'...

Deve andare a lavorare, entra in pontile dall’uscita causa turisti: pontoniera la fa multare

Una brutta multa e un brutto gesto. Una multa salata ad inizio settimana, come buongiorno. E la rabbia per una multa di 67 euro per essere entrata dalla parte dell’uscita del pontile della linea 1 sul piazzale di Santa Lucia. E’ vero,...