Coronavirus Venezia: non c’è ultimo report. I dati regionali

ultimo aggiornamento: 14/10/2020 ore 11:53

4575

Coronavirus nel veneziano, zero nuovi contagi, un nuovo decesso

Coronavirus a Venezia, niente dati ieri pomeriggio. Il consueto report con gli aggiornamenti della sera di Azienda Zero non è stato diffuso per ‘problemi tecnici’. Per riportare i numeri più aggiornati occorre considerare il bollettino precedente, dal quale risulta che dalle 17 di lunedì alle 8 di martedì mattina si erano registrati 44 nuovi casi nel Veneziano.

La quota porta gli attualmente positivi a 1.271, mentre sarebbero 112 le persone ricoverate nel veneziano con otto persone in terapia intensiva (numeri, come detto, non aggiornati).


Per quanto riguarda le situazioni specifiche, c’è grande attenzione verso la comunità bengalese dove i contagi sono continuati ad emergere. Attualmente sarebbero oltre 200 i soggetti positivi. La grande difficoltà, in questo caso, è rappresentata dai contagi in ambito familiare dato che familiari e conviventi sono sempre numerosi per convenzioni culturali e ciò rappresenta un serio problema in caso di necessità di isolamento.

L’età media dei contagiati nell’Usl 3 è arrivata a 37 anni, per questo si starebbe pensando ad un ulteriore altro giro di vite locale alla movida notturna dopo le regole dell’ultimo Dpcm.

Emersa ieri anche la notizia di un possibile mini-focolaio nella Caserma Capitò di Portogruaro (Usl 4). Dopo il caso di un militare, lo screening ha rivelato altre 3 positività e tanti referti di risposta devono ancora arrivare.


La situazione a livello regionale non resta ottimale. 485 nuovi contagi registrati martedì con ulteriore aumento dei ricoveri, anche se il sistema sanitario regionale sta reggendo senza problemi. Il governatore Luca Zaia: “al momento non c’è emergenza sanitaria negli ospedali del Veneto”. Si comincia però – ha confermato – a sentire “un po’ di pressione perché ci sono 362 ricoverati, e 41 in terapia intensiva”.

La Regione sta monitorando il trend e la crescita della curva dei nuovi infetti, che tuttavia – ha sottolineato Zaia – “nel 97% dei casi non hanno sintomi”.


Gli ospedali della regione dispongono di complessivi 464 posti in terapia intensiva,, che possono in caso di necessità raggiungere quota mille.
Il bilancio da inizio epidemia fa però impressione: 32.316 positivi, e 2.226 vittime, 7 in più di ieri. (+7).
I soggetti in isolamento domiciliare sono saliti a 11.683 (+664), dei quali 3.705 positivi.

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here